Sotto18 2019: con il “gorilla” Toffolo si chiude la mostra sull’autoritratto a fumetti

DAVIDE TOFFOLO OSPITE ALLA CHIUSURA DELLA MOSTRA

ME, MYSELF(IE) AND I. L’AUTORITRATTO A FUMETTI”

Domenica 7 aprile, ore 18, Pinacoteca Albertina

Davide Toffolo sarà ospite di chiusura della mostra Me, My Self(ie) and I. L’autoritratto a fumetti” (9 marzo – 7 aprile), organizzata da Sottodiciotto Film Festival & Campus e dall’Accademia Albertina di Belle Arti. Il musicista e fumettista dialogherà con il pubblico domenica 7 aprile, alle ore 18, alla Pinacoteca Albertina nel corso di un incontro condotto dalla curatrice della mostra Mariella Lazzarin. Legata strettamente al tema dell’autorappresentazione che ha caratterizzato la 20ma edizione di Sottodiciotto Film Festival & Campus, da poco conclusa, la mostra espone un centinaio di opere, firmate dai maggiori fumettisti e illustratori italiani. Tra queste, tre tavole originali di Il re bianco, uno dei libri più conosciuti e amati del frontman di Tre Allegri Ragazzi Morti, attualmente impegnato nel tour con il nuovo album “Sindacato dei sogni”, che avrà la sua tappa torinese lunedì 8 aprile alle OGR – Officine Grandi Riparazioni.

Le tavole esposte alla Pinacoteca Albertina risalgono alla prima edizione del graphic novel realizzato nel 2005 (poi ripubblicato nel 2018 in una bicromia rinnovata e rimasterizzata dall’autore) con cui Davide Toffolo, tra autobiografia e mito, unisce la storia di Copito de Nieve, il maestoso gorilla albino rinchiuso nello zoo di Barcellona – icona morente di una cultura in trasformazione – alla propria, in un viaggio, emotivo ed esistenziale, nella memoria e nel ricordo.

Info: Pinacoteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti, via Accademia Albertina 8, 10123 Torino;

pinacoteca.albertina@coopculture.it;

tel. 011 0897370; www.pinacotecalbertina.it;

Sottodiciotto Film Festival & Campus, c/o Aiace Torino, Galleria Subalpina 30, 10123 Torino;

info@sottodiciottofilmfestival.it; tel. 011 538962;

www.sottodiciottofilmfestival.it

Biglietti: € 7,00 intero; € 5,00 ridotto

Davide Toffolo (Pordenone, 1965) si è laureato in disegno anatomico all’Università di Bologna, città dove ha frequentato la scuola di fumetto Zio Feininger di Andrea Pazienza e Lorenzo Mattotti. Uno dei suoi temi prediletti è l’adolescenza con le sue difficoltà e i suoi conflitti. Molto legato alla storia del fumetto italiano, ha partecipato al tributo a Magnus al Festival internazionale di fumetto BilBOlbul a Bologna nel marzo 2007 con una personale (“Nelle mani di Magnus”). Oltre a Magnus, tra i suoi ispiratori ci sono Pier Paolo Pasolini e Ettore Petrolini. Chitarrista e cantante della rock band Tre Allegri Ragazzi Morti, ha sempre affiancato la sua attività di musicista a quella di disegnatore, occupandosi anche di insegnare ai giovani l’arte del fumetto. Collabora da più di dieci anni con scuole e associazioni culturali; nel 2000 ha realizzato il manuale “Fare fumetti. Il manuale di fumetto a fumetti” (edito da Panini Comics). Nel 2005 pubblica “Il re bianco”, storia della morte del gorilla bianco Copito de Nieve, dello zoo di Barcellona. Nel dicembre 2010 esce “L’inverno d’Italia” con protagonisti due bambini sloveni che vivono la realtà di un campo di concentramento italiano durante la seconda guerra mondiale. Sempre nel 2010, a Torino, guida un workshop di romanzo grafico per il progetto SettantaOttanta, supportato dal Museo Nazionale del Cinema, sui fatti avvenuti nel capoluogo piemontese fra il settembre e l’ottobre 1980, legati alla FIAT. Nel 2011 propone uno spettacolo teatrale ispirato al suo fumetto “Intervista a Pasolini”, di cui gli altri due componenti dei Tre Allegri Ragazzi Morti (Enrico Molteni e Luca Masseroni) creano il sound musicale. Nel 2014 pubblica una nuova opera, “Graphic Novel is Dead”, autobiografia dell’artista in 140 tavole, che si inquadra nella prospettiva più ampia del ventesimo anno di attività del gruppo dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Il secondo passo di questa celebrazione è il musical “Cinque Allegri Ragazzi Morti”, trasposizione teatrale della nota serie a fumetti di Toffolo, in scena a Milano nel 2014. Il suo più recente graphic novel è “Il cammino della cumbia” (2018), diario di un viaggio alla ricerca delle origini della musica popolare colombiana.