Cercando Valentina: un’asta di originali per finanziare il crowdfunding

Procede spedita la campagna di crowdfunding lanciata attraverso  Ulule   dal regista Giancarlo Soldi  ( Nessuno Siamo Perfetti) per la realizzazione del suo docufilm “Cercando Valentina – Il mondo di Guido Crepax“. Un viaggio per scoprire, sulle orme di Valentina, quegli anni ’60 che ha vissuto Milano, dove arte, jazz, design, moda si contaminavano e si ispiravano.
Fra le iniziative per “scalare” la montagna dei 250.000 euro che la campagna vuole raccogliere,  anche un’asta di originali, organizzata dalla casa d’aste Little Nemo, realizzati da 40 valenti fumettisti italiani, fra i quali, Altan, Lola Airaghi, Luca Enoch, Bruno Brindisi, Emiliano Mammuccari e tanti altri.

L’evento Questa Valentina è mia! si svolgerà Venerdì 18 maggio alle ore 17 .  Verranno messe all’incanto dalla Casa d’Aste Little Nemo, ben  40 opere originali dedicate  al personaggio di Crepax. La base d’asta per tutte le opere sarà di euro 150. Sarà possibile partecipare all’asta come di consueto tramite:
presenza in sala, offerta via mail, partecipazione telefonica.

Seguirà, alle ore 18, la 51a Asta Little Nemo dedicata ad Attilio Micheluzzi ed agli artisti che in questi 10 anni hanno esposto con la Little Art Gallery. Alle ore 19 verrà inoltre posta all’incanto un’opera di Andrea Barin il cui ricavato andrà interamente a favore dello Screening del Cuore della Cardioteam Foundation O.n.l.u.s. presieduta dal prof. Diena.

Potete vedere il catalogo delle 40 opere all’incanto su questa pagina.

Si ringrazia per l’immagine Luca Enoch. Il poster, lo precisiamo, non è un poster ufficiale del Docu film.

Scrivi il tuo bel Commento, dai! Ma prima leggi qui: Criteri di comportamento per i Commenti. Potete condividere il vostro contributo positivo, nuovi elementi utili per i lettori di afNews, integrazioni, correzioni, documentazioni aggiuntive, segnalazioni specifiche relative all’articolo e cose del genere che possano servire a completare e arricchire i contenuti liberamente condivisi in uno spirito di positiva partecipazione collettiva. Perciò se siete adirati, un pelo fuori di voi, pronti a scatenare una flame war ecc. datevi una calmata, rilassatevi e scrivete un commento privo di insulti, agitazione, furor sacro ecc.: viceversa verrà semplicemente cancellato. Non è afNews il posto adatto a certi comportamenti. Punto. Leggete con molta attenzione il paragrafo Norme Vincolanti di Comportamento dalla sezione di menù HELP! e, se volete commentare su afNews, adeguatevi. Tenete conto che tutti i commenti sono soggetti a moderazione, oltre al controllo automatico anti-spam, e non tutti verranno necessariamente pubblicati. Ricordate anche che la zona commenti diretti di afNews non è intesa come spazio “forum” o come arena per le polemiche, ma solo come spazio di arricchimento comune, basato solo su fatti documentabili. Per forum, discussioni e polemiche si usino gli spazi ad hoc sui Social. Buon divertimento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.