Terra chiama Marte… ad Alessandria

(…) Moise - Locandina copiaPer millenni, Marte ha stimolato l’immaginazione dell’uomo. In primo luogo abbiamo visto Marte come un’errante stella rossa, un portatore di guerra dalla dimora degli dei. Nel corso degli ultimi secoli, grazie all’avvento dei telescopi, l’aspetto del pianeta è cambiato facendoci pensare che Marte avesse un clima simile a quello della Terra. L’era spaziale con le prime sonde inviate verso il pianeta hanno rivelato solo un mondo pieno di crateri, simile alla Luna. In seguito è emerso che su Marte una volta c’era abbondante acqua allo stato liquido. Ma allora, c’è stata o c’è vita su Marte?

Per percorrere gli ultimi 140 anni di “contatti” col Pianeta Rosso e i suoi abitanti, il Centro Italiano Studi Ufologici (CISU) propone presso il Museo Etnografico “C’era una volta”, Piazza della Gambarina, Alessandria, la mostra tematica:
Terra chiama Marte – Alessandria risponde.
D
al 3 al 26 maggio 2013
Da un’idea di Paolo Toselli, con la collaborazione di Danilo Arona, Paolo Fiorino e Maurizio Verga.
L’invito per l’inaugurazione è alle ore 18.00 di venerdì 3 maggio.
Ingresso libero tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00, esclusi mercoledì pomeriggio e domenica mattina.
Dai canali dell’astronomo Schiaparelli alle teorie di Lowell e Flammarion, dai presunti contatti radio ai messaggi psichici, dall’invasione marziana nella letteratura popolare, nei fumetti e al cinema, passando per gli anni in cui anche i dischi volanti venivano da Marte, sino al fascino dell’esplorazione spaziale alla ricerca di tracce di vita aliena.

 E per i più curiosi, l’appuntamento prosegue venerdì 10 maggio, alle ore 21.00, sempre presso il Museo Etnografico “C’era una volta”, per la conferenza:
 “Che vita su Marte!”
I Marziani tra scienza, fantascienza e cultura popolare con Danilo Arona, Paolo Toselli e Massimo Volante