Quando un’immagine necessita di 1000 parole…

Ogni settimana, The Post pubblica una raccolta di lettere di reclami dei lettori, sottolineando errori grammaticali, mancanze di copertura e incongruenze. Queste lettere ci dicono cosa abbiamo fatto di sbagliato e, occasionalmente, ci lodano. Qui, presentiamo le lettere Free for All di questa settimana.

(Vignetta di JEFF DANZIGER per THE RUTLAND HERALD)

Questa immagine richiedeva 1.000 parole.
Il fumetto di Jeff Danziger del 4 maggio Drawing Board era decisamente oscuro. Raffigurava il dissidente russo Alexei Navalny in un letto con un cartello in alto con la scritta “Jughashvili Memorial Hospital. Nessun uomo, nessun problema. ” Quanti lettori hanno riconosciuto “Jughashvili” come il vero cognome di Joseph Stalin? Quanti sanno che “Stalin”, derivato dalla parola “acciaio”, era semplicemente il nome di battaglia dell’autocrate? Per quanto riguarda la citazione agghiacciante, Stalin ha effettivamente detto: “La morte è la soluzione a tutti i problemi. Nessun uomo, nessun problema.” Allo stesso modo, si pensa che Stalin abbia detto: “Una singola morte è una tragedia; un milione di morti è una statistica. ”

Forse le vignette di Danziger dovrebbero includere note a piè di pagina o riferimenti più chiari. Ad esempio, il cartello sulla testiera potrebbe dire “Stalin Memorial Hospital”. Lo avrebbero capito tutti.
Barbara R. Miller, Laytonsville

La dura vita del vignettista, eh? Ehehehe! Leggi l’originale su: Opinion | Readers critique The Post: This cartoon needed 1,000 words to explain it – The Washington Post

[Thanks, as usual, to Mike Rhode, per la segnalazione]