Tintin passò per la Palestina e vide…

In occasione del rinnovato soffiar sul fuoco della tragica faida tra due nazioni, sempre attiva in Palestina (soffiar sul fuoco da parte di chi ne trae, oggi come allora, un vantaggio non ufficialmente dichiarato), per l’ennesima volta in tanti decenni (sono vecchio) mi chiedo: e se poi si volesse una buona volta farla finita con questa faida che non serve né al popolo palestinese né al popolo israeliano? Le madri non vogliono un futuro diverso per i propri figli? Non vogliono un futuro per i loro figli? Non vogliono vederli crescere in pace?
I fomentatori di guerra se ne vadano al diavolo, infine, per la miseria! Questi sono i veri nemici.
Quanto ai padri terroristi… ambedue le fazioni usarono il terrorismo come arma, ciascuna per le proprie peculiari motivazioni. O meglio, per le motivazioni “vendute” al popolo – i motivi veri [forse] erano altri e legati a interessi estranei, allora come ora, a quella terra e a quei popoli fratelli che, in
fondo, parlano lingue che hanno la stessa radice di cui si cambia giusto scrittura e pronuncia, per dirne solo una.
Nell’episodio delle avventure di Tintin, L’oro Nero (che ebbe diverse versioni negli anni), si videro all’opera sia terroristi ebrei, sia terroristi musulmani, a seconda del momento della pubblicazione, data l’abitudine di Hergé di contestualizzare le storie al periodo contemporaneo. L’ambiente della narrazione che i giovani lettori vedevano era ciò che accadeva davvero attorno a loro. La cronaca era lo sfondo verosimile dell’avventura… e i lettori ebbero modo di veder passare gli occupanti Britannici, e due serie di terroristi, a turno contrapposti. Le vittime erano comunque e sempre i popoli, tutti.

Il passato è Storia. E vergogna, come sempre, ce n’è per tutti, se si è disposti ad ammetterla. Ma non esiste il Mal comune mezzo gaudio. “Se son tutti assassini, allora nessuno è assassino”. Eh, no, troppo comodo. Il male è male, (inoltre tocca distinguere vittime e carnefici) va riconosciuto ed evitato.
Infine ci si metta una pietra tombale, sul passato, senza mai dimenticarlo, magari studiandolo seriamente, e si pensi davvero alle future generazioni, che non han colpa delle vergogne dei padri e hanno diritto al proprio futuro in pace.
IMVHO, certo…

https://it.wikipedia.org/wiki/Conflitto_israelo-palestinese

https://it.wikipedia.org/wiki/Legione_araba_libera

https://it.wikipedia.org/wiki/Brigata_Ebraica

https://it.wikipedia.org/wiki/Amin_al-Husseini

https://it.wikipedia.org/wiki/Conflitto_arabo-israeliano

ecc. ecc. ecc.