28 Febbraio 2021 20:02

PAFF! lancia campagna prestiti e donazioni per la creazione della Collezione Permanente del fumetto

PAFF!® Palazzo Arti Fumetto Friuli di Pordenone è la nuova istituzione culturale, nata nel 2018 che reinventa il contenitore culturale attraverso il fumetto proponendo mostre – attualmente sono ne aperte le due importanti esposizioni internazionali sui supereroi Marvel / DC e il “Rembrandt del fumetto” Milton Caniff, maestro tra i maestri come Hugo Pratt e Alex Toth – didattica e formazione, produzioni, eventi e rassegne.

I prestigiosi spazi dell’ottocentesca Villa Galvani e della Galleria d’arte moderna, immersi nel verde di un parco pubblico a pochi passi dal centro città, offrono al visitatore un luogo da vivere oltre che da visitare. Ci sono sale espositive, aule didattiche, auditorium multifunzionale, guardaroba, caffetteria, bookshop, fumettoteca, una terrazza esterna, uffici, caveau, sistema di sicurezza avanzato, controllo climatico domotico,

Nata da un’idea del fumettista Giulio De Vita, il progetto strutturato con un team di professionisti di competenze differenziate e integrate è stato accolto dal Comune di Pordenone che sotto la Giunta del Sindaco Ciriani che ha stipulato con Associazione Vastagamma una convenzione per la gestione della struttura. Obiettivi del progetto innovativo e ambizioso sono la riqualificazione dell’area urbana, già raggiunto grazie al presidio civico di attività culturale continuativa e una virtuosa sinergia con istituzioni e forze dell’ordine; la valorizzazione della fervente realtà fumettistica del territorio; la promozione del territorio attraverso una proposta unica e originale di eccellenza di respiro internazionale.

Nel 2019 PAFF! si è aggiudicato, assieme ad Its di Trieste e al Comune di Malnisio, un bando regionale a sostegno dei contenitori culturali e creativi del Friuli Venezia Giulia per la realizzazione di esposizioni, formazione, sviluppo di buone pratiche – come l’economia circolare e l’autosostenibilità – e la valorizzazione di collezioni permanenti.

È su questo ultimo aspetto che PAFF! avvia la raccolta della collezione permanente della narrazione disegnata con la curatela del noto esperto Luca Raffaelli e lancia la richiesta ad artisti, collezionisti e galleristi per valutare prestiti e donazioni di pubblicazioni storiche, tavole originali, oggetti e memorabilia a tema del fumetto, che si affiancheranno all’acquisizione di opere storiche per costituire il corpus di una esposizione permanente che darà al territorio un ulteriore punto di attrattiva.

A tale scopo PAFF! ha pubblicato un formulario online disponibile all’indirizzo www.paff.it/museum in alcun modo vincolante e al puro scopo di sondaggio, in cui è possibile esprimere interesse e disponibiltà a contribuire.

In caso di interesse gli incaricati del PAFF! avranno cura di contattare i portatori di interesse per approfondire l’indagine, dove PAFF! si impegnerà a dare degno risalto al nome dei prestatori, assicurare il materiale concesso e farsi carico delle spese di trasporto, catalogare, conservare, valorizzare, esporre in maniera ottimale il materiale concesso.

La collezione permanente del PAFF! dovrebbe, vedere la luce, cause di forza maggiore permettendo, a fine 2021.

info: museo@paff.it