Tintin: Nick alla riscossa!

Nick Rodwell, patron della società Moulinsart, è, da circa un trentina di anni, il gestore dell’opera di Hergé, si sa, e molto spesso è stato accusato di eccesso di zelo nel censurare parodie di Tintin, di esercitare un controllo ferreo sul patrimonio artistico ereditato da sua moglie, Fanny (che fu la seconda e ultima moglie di Hergé, ora ritiratasi dalla società per motivi di salute), di esagerare coi ricorsi ai Tribunali e cose del genere. Zitto zitto, ha dedicato un anno, di nascosto, a preparare la sua riscossa: un libro (in uscita nel 2022) in cui spiegherà al mondo “come si fa vivere un eroe per decenni senza la più piccola novità” (Tintin, a differenza di altri eroi del fumetto come Asterix o Blake e Mortimer, non ha più avuto nuove storie, dopo la morte del suo creatore). E non solo. Sicuramente si toglierà diversi sassolini dalle scarpe, ma racconterà anche aneddoti e storie, come quella legata alla trasposizione cinematografica di Tintin da parte di Spielberg.

Nick Rodwell in piena attività al Museo Hergé – foto Gianfranco Goria