Una nuova eroina realista per Lewis Trondheim

afnews.info segnala la recensione di Gilles Ratier su BDzoom.com

Dopo la sorprendente serie “Marry Garrisson” (con Stéphane Oiry, per Dupuis), l’iconoclasta Lewis Trondheim ci dimostra, ancora una volta, di essere a suo agio sia nella scrittura di allucinanti avventure zoomorfe o filosofiche, sia in quelle dei gialli divertenti e realistici: e ha trovato in Franck Biancarelli un complice ideale per mettere in immagini le indagini marsigliesi di…