Intervista a Silver: Lupo Alberto, chiusura o rilancio?

Ha destato davvero scalpore l’editoriale del numero 422 del mensile Lupo Alberto uscito in questi giorni. Senza molti preamboli Silver, (Guido Silvestri), creatore ed editore della rivista, ha annunciato ai lettori che Lupo Alberto rischia di chiudere.

Malgrado le 16 pagine in più, malgrado le storie inedite (anche in questo albo agostano ne troverete una, “L’Estate Giovane“), malgrado il “Peso” del personaggio, diventato un’icona culturale, e del  mondo creato da Silver, la situazione della testata si è fatta complessa a causa delle conseguenze della situazione economica, venutasi a creare dopo il Lockdow che ha accentuato alcuni problemi generali della rivista.

Per cercare di capire meglio la situazione abbiamo contattato via social lo stesso Silver che ci ha, gentilmente, rilasciato, una importante dichiarazione che chiarisce il futuro del magazine.
La trascriviamo di seguito.


  1. Da anni il mensile di Lupo Alberto raggiunge faticosamente il pareggio. Lievi sbilanci sono sempre stati appianati dai ben più sostanziosi introiti del merchandising che, quest’anno, per i ben noti motivi, è in sofferenza. Tutti i costi di gestione sono stati limati quanto più possibile (tranne i compensi degli autori!), ci sto mettendo più impegno io stesso (il mio lavoro è gratis), ma se la tendenza rimane quella a attuale, una chiusura sarà inevitabile.
  2. Molti lettori lamentano il fatto di non trovare sempre o quasi mai la copia all’edicola, ma con la scarsa tiratura che facciamo (sempre nell’ambito del contenimento dei costi), non riusciamo a servire tutti i punti vendita. Qualche edicolante ci dà pure per spacciati da anni.
  3. Tenteremo la formula del bimestrale, 16 pagine in più, un arrotondamento del prezzo di copertina.
  4. È un piccolo salto nel buio, perché pur non conoscendo ancora i dati del venduto di agosto, ci siamo già impegnati alle uscite di ottobre e dicembre, e stiamo contattando a uno a uno gli abbonati chiedendo loro se vogliono indietro i soldi dei numeri che eventualmente non potranno ottenere.
Guido Silvestri e Lupo Alberto – foto Gianfranco Goria

Ma in ogni caso Lupo Alberto continuerà a proporre le sue nuove storie . Se non sarà il volumetto classico saranno strenne, piattaforme digitali, libri cartonati e albi, due dei quali sono già in cantiere, con la proposta di storie di ampio respiro già pubblicate in passato che qualcuno ricorderà.

Quello di Lupo Alberto è un ecosistema che si autoalimenta da sé. C’è ancora moltissimo da raccontare, e soprattutto c’è chi ha voglia di farlo.


Dunque il consiglio è acquistare Lupo Alberto di Agosto,  distribuito sia edicola, che in fumetteria e disponibile online sulle piattaforme Apple Libri, Kindle Libri, Kobo e IBS! Ed allacciare le cinture. Saranno mesi importanti.

N.B.: l’illustrazione nell’articolo è firmata dal Sensei aka “onorato Maestro”, Giacomo Michelon.

Fonte Consultata: @lupoalbertoofficial

I commenti sono chiusi.