“Porte Aperte Festival”: un ricco programma dedicato al Fumetto

GLI OSPITI E GLI EVENTI DELLA SEZIONE “FUMETTO” DELLA

QUINTA EDIZIONE DEL “PORTE APERTE FESTIVAL”.

CREMONA, 21, 22 E 23 AGOSTO 2020

GLI INCONTRI CON GLI AUTORI

 VENERDI 21 AGOSTO 2020

 ORE 17. CORTILE FEDERICO II

“Fumetto e storia: da Socrate ad Eleonora di Francia e Inghilterra”  Intervengono Francesco Barilli, Alessandro Ranghiasci, Simona Mogavino e Alessio Lapo. Conduce Alessandro Lucia.

Il racconto romanzato di personaggi e fatti storici è ormai un genere consolidato. In questo incontro si affrontano due figure emblematiche, quella del filosofo Socrate, condannato a morte per reati d’opinione e quella incredibile di Eleonora d’Acquitania, regina prima della Francia e poi dell’Inghilterra.

Se ne parla con Francesco Barilli e Alessandro Ranghiasci, autori di “Socrate” (BeccoGiallo) e con Simona Mogavino, sceneggiatrice di “Eleonora – Regina d’Inghilterra” e “Eleonora – Regina di Francia” (entrambi pubblicati da Mondadori Comics nella collana Historica)

ORE 21.15. BASTIONI DI PORTA MOSA

“La satira ai tempi del Covid”. Intervengono Marghe Allegri, Sara Bodini, Lele Corvi, Gianluca Foglia Fogliazza e Walter Leoni. Conduce Michele Ginevra.

L’emergenza sanitaria dei mesi scorsi ha messo a dura prova il nostro paese. Mentre è in corso una faticosa e complessa ripresa, cinque vignettisti ripercorrono con le loro strisce quanto accaduto durante il lockdown e dopo..

SABATO 22 AGOSTO 2020

 ORE 10, CORTILE MUSEO CIVICO

“Piccole storie di quartiere”. Presentazione del concorso “Storie di quartiere”, un progetto finalizzato ad accompagnare il rinnovo dei Comitati di Quartiere e aperto alla partecipazione delle fasce d’età più giovani della cittadinanza, attraverso lo strumento del racconto breve.

I testi saranno raccolti attraverso alcuni concorsi rivolti a bambini, adolescenti e giovani e saranno valutati da una giuria di esperti, tra cui sarà presente Andrea Cisi, che fa parte della direzione artistica del Porte Aperte Festival. In questa occasiona saranno presentati e letti i primi elaborati pervenuti. Il percorso proseguirà anche nelle settimane successive al festival.

Il progetto è a cura del Centro Quartieri e Beni Comuni del Comune di Cremona.

ORE 17. CORTILE FEDERICO II

“Da Hopper a Duchamp, l’arte raccontata a fumetti”

Intervengono Sergio Rossi, Emanuele Racca e Giovanni Scarduelli. Conduce Andrea Brusoni.

I colori e le composizioni uniche di Edward Hopper e la sfrontatezza ironica di Marcel Duchamp sono raccontati in due riusciti graphic novel scritti da Sergio Rossi e pubblicati da Centauria Libri, “Marcel Duchamp. Una vita ready-made” (con i disegni di Emanuele Racca) e “Edward Hopper. Pittore del silenzio” (con disegni di Giovanni Scarduelli).

 DOMENICA 23 AGOSTO 2020

 ORE 19. CORTILE FEDERICO II

“Libia: il graphic journalism racconta il presente”. Interviene Gianluca Costantini. Conducono Massimo Galletti e Paolo Oradini di Arcicomics.

“Libia” (Oscar Ink, Mondadori), disegnato da Gianluca Costantini, è un reportage a fumetti che racconta cosa accade davvero ai confini di un mondo poco distante dal nostro, tra uccisioni arbitrarie, detenzioni illegali, soprusi, violenze, torture e sfruttamento dei migranti. I testi sono della giornalista Francesca Mannocchi.

LE MOSTRE

– Si inaugura venerdì 21 agosto 2020, alle ore 11, presso la sede del Centro Fumetto Andrea Pazienza la mostra “La funzione Pazienza – L’influenza di Andrea Pazienza nel graphic novel italiano”, a cura della dottoressa Carlotta Vacchelli.

Lo studio intitolato “La funzione Pazienza” vuole integrare il ricco patrimonio critico che si articola intorno al fumettista Andrea Pazienza, sviluppando uno studio di ricezione intitolato a questa figura e alla sua opera. Nello specifico, si valutano l’impatto e l’influenza di Pazienza nel graphic novel, inteso come struttura individuata stabilmente a partire dai primi anni Novanta nel più generale e ampio sistema del fumetto. In particolare, la mostra offrirà una casistica trasversale a diversi generi (dal romanzo al graffito, dalla serie televisiva alla poesia) afferente alla cultura italiana di tre decadi – gli anni Novanta, Duemila e Duemiladieci con una serie di esempi di tavole, pubblicazioni e altri materiali. L’obiettivo non è quello di sottolineare eventuali debiti o parentele artistiche degli autori contemporanei, ma valorizzare con che modalità grafico-funzionali riemerge il lavoro di Pazienza anche a distanza di anni.

La mostra è stata resa possibile grazie al contributo del fondo Olga Ragusa del Dipartimento di studi di Francesistica e Italianistica dell’Università dell’Indiana (Department of French and Italian, Indiana University – Bloomington).

La mostra è allestita presso il Centro Fumetto “Andrea Pazienza” – Via Palestro 17 – 26100 Cremona.

Dal 21 agosto al 15 settembre 2020. Apertura su appuntamento. Contatti: 0372407790 – info@cfapaz.org

– Per tutta la durata del festival sarà visitabile, presso il Cortile Federico II, “The voyage of Italy”.

La mostra è composta da venticinque illustrazioni realizzate da Gianluca Costantini e dedicate ad alcune delle città più esposte durante la pandemia causata dal Covid19, due delle quali dedicate anche a Cremona. In collaborazione con l’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale di Cremona.