Capolavoro di Hergé per Il Loto Blu, riscoperto e all’asta per 2/3 milioni di euro!

c.s.: La casa d’aste Artcurial crea un evento rivelando un’opera eccezionale e senza precedenti sul mercato: il disegno realizzato da Hergé per la copertina iniziale dell’album Il Loto Blu del 1936. Una vera riscoperta, questo capolavoro è stato perso di vista per oltre 80 anni. Presentato in tutta Europa da luglio, a partire dalla galleria Artcurial di Monte-Carlo, prima della sua asta il 21 novembre a Parigi, è stimato tra 2 e 3 milioni di euro.
Questa tavola, mai vista sul mercato, è oggi riscoperta da Artcurial. Troppo costosa da riprodurre all’epoca a causa della tecnica di colorizzazione utilizzata, il processo a quattro colori, questa copertina fu rifiutata nel 1936 dall’editore Casterman. La rarità di questo guazzo è spiegata dal fatto che è stato perso di vista per più di otto decenni. È stato dato da Hergé in persona al giovane figlio dell’editore Louis Casterman che, non sospettando che il suo tesoro sarebbe diventato prezioso, dall’età di sette anni, ha conservato questo disegno in un cassetto dopo averlo accuratamente piegato in sei. Oggi è in un bellissimo stato di conservazione poiché non vede la luce da oltre 80 anni.

Questa copertina iniziale del Loto Blu, la quinta avventura di Tintin, un album che ha segnato una svolta nella carriera di Hergé, è senza dubbio una delle copertine più suggestive delle avventure del piccolo giornalista. Dopo l’incontro con il suo nuovo amico Tchang Tchong-Jen (l’unico personaggio, a parte Al Capone, tratto da una persona reale a essere integrato nelle avventure di Tintin), la sua linea e il suo stile cambiano e si affermano. Uscito nel 1936, questo album è il primo di Tintin a riscuotere un vero successo: una sceneggiatura solida, ben costruita e coerente dall’inizio alla fine, così come le prime illustrazioni a colori chiamate “inserto”, hanno contribuito al successo del Loto Blu.
Questo album di riferimento, senza dubbio uno dei migliori nell’universo di Tintin, segna una svolta nell’approccio esigente e realistico di Hergé nei confronti del suo giovane eroe e dei paesi stranieri che è mandato a visitare. “Fu al tempo del Loto Blu che scoprii un nuovo mondo“, confidò nel 1989 (SADOUL, Numa, Interviste con Hergé, Tournai, Casterman). Nella carriera e nel lavoro di Hergé c’è prima e dopo rispetto al Loto Blu.

Questo disegno fatto con inchiostro di china, acquerello e tempera su carta è stimato tra 2 e 3 M €. Sarà presentato in tutta Europa con una mostra presso la galleria Artcurial di Monte-Carlo dal 15 luglio all’11 settembre, a Bruxelles dal 22 settembre al 2 ottobre, quindi a Parigi il 19 e 20 novembre, prima della sua messa all’asta il 21 novembre ad Artcurial.

Leader nella specialità, Artcurial detiene 8 delle 10 aste più alte per un’opera di Hergé, incluso il record mondiale per un disegno a fumetti tra tutti gli autori, ottenuto il 24 maggio 2014 per le prime copertine degli album di Tintin (€  2,6 milioni / $ 3,6 milioni). L’asta di questo raro e originale pezzo crea di nuovo un evento eccezionale per la gioia dei fan della nona arte.


HERGÉ (Georges Remi), Le Lotus bleu (dettaglio), inchiostro di china, acquerello e guazzo su carta per la copertina iniziale dell’album Le Lotus bleu (1936)
(34 x 34 cm). Stima: 2.000.000 – 3.000.000 €


Questo disegno è un vero capolavoro che rappresenta tutto il genio di Hergé, probabilmente la copertina dell’album più bella di Tintin!
ERIC LEROY
Esperto di fumetti, Artcurial


INFORMAZIONI UTILI

Esposizione a Monte-Carlo dal 15 luglio all’11 settembre 2020
a Bruxelles da martedì 22 settembre a venerdì 2 ottobre 2020
a Parigi giovedì 19 novembre e venerdì 20 novembre 2020

Asta a Parigi sabato 21 novembre 2020, ore 14:00

Artcurial, 7, Rond-Point des Champs-Elysées, 75008 Parigi

Cataloghi disponibili online su www.artcurial.com


Tintin, Il Loto Blu, Hergé, 1936, prima versione. Dettaglio.

Mostra la tua riconoscenza per le afNews:
fai click qui!