Fumo Di China 295 da Dragonero alle Femmine di Magnus a Valentina un numero da scoprire

Stà arrivando nelle edicole e fumetterie italiane FdC n.295, e davvero non vediamo l’ora di sfogliarlo, non solo per la bella  copertina firmata da  Gianluca Pagliarani dedicata al nuovo corso del bonelliano Dragonero. Non solo.

L’editoriale del mese ( e la posta) aprono come sempre il nuovo numero della rivista, si parlerà ovviamente del nuovo corso della DC Comics in Italia, con inediti  divisi tra Panini Comics, Editrice Il Castoro e crossover con Bonelli),a seguire le consuete News del mese, e la rubrica “Tavole in mostra” dedicate alle mostre di Fumetti, in Italia ed all’estero. ( che consulteremo con animo dolente, ma sereno, viste le notizie di questi giorni)

Il focus sulla nuova vita editoriale di Dragonero Il Ribelle, con l’ntervista all’editor multitasking Luca Barbieri rappresenta uno dei piatti principali di questo numero, altrettanto importante ci sembra sia il Dossier del Mese,  dedicato all’incrocio fra eroi della storia e della letteratura ed il mondo del fumetto e la tradizione della Wold Newton Family  ideata da Philip Jose Farmer,( Il Fabricante di Universi). Ma confessiamo che la nostra attenzione si è immediatamente appuntata su “Sataniche ed Incantate“, dedicato alle donne create da Magnus, scritto da Giuseppe Peruzzo in un volume Q Press poco segnalato ma molto interessante.

Magnus: Disegno per la copertina del volume “Le femmine incantate” (prima ediz. Granata Press 1990). © Eredi Raviola – edizioni Rizzoli Lizard.

E poi non dimentichiamo l’incontro con Emiliano Barletta e Alessandro Buffa, dedicato alla  loro biografia a fumetti Charlie Chaplin: Il funambolo   (NPE) ed un confronto esclusivo del nostro Franco “Spiri” Spiritelli con Alessandro “Mister AD” (e “AE”) Pastore sulla produzione e la distribuzione del fumetto oggi in Italia.

Continuando il ciclo d’interviste di FdC a celebrità di cinema e teatro tocca stavolta al poliedrico Dario Ballantini rivelarci il suo rapporto con i fumetti. Giorgio Zambotto ci propone il tradizionale reportage,con un’immagine inedita di Paolo Cossi dalla 47° Edizione del Festival d’Angoulême sulla BD, seguito da un altro reportage dal convegno romano di storici “Il fumetto nel Medioevo” con intriganti citazioni e feconde impressioni ricavate sugli antenati medievali della Nona Arte!

Quindi la presentazione del nuovo smagliante volume della Fondazione Rosellini per la Letteratura Popolare sulle illustrazioni dei romanzi classici gialli e noir in Italia e un curioso “dietro le quinte” del nuovo film documentario Cercando Valentina di Giancarlo Soldi sul sempre affascinante mondo di Guido Crepax. ( a cui proprio Andrea Artusi, nella sua rubrica radio “Avamposto 31” aveva dedicato uno specialino, intervistando il regista).

 

Concludono la rivista, come sempre, le abituali 7 pagine di recensioni per orientarsi nel mare magnum ( a volte vero Okeanos, N.D.R. ) del fumetto proposto nelle edicole, fumetterie e librerie italiane, insieme alle rubriche “Il Podio” (i migliori 3 fumetti  del mese), “Pollice Verso” (un exploit in negativo), “Il Suggerimento” (per non perdere uscite sfiziose) del poliedrico Fabio Licari, oltre a “Niente Da Dire” (la nuova rubrica curata dall’omonimo portale di divulgazione lanciato da Daniele Daccò detto il Rinoceronte con le sodali Furibionda e Onigiri Calibro 38), approfondimenti (questa volta sull’home video Fireworks di Akiyuki Shinbo & Nobuyuki Takeuchi e i sorprendenti fumetti di Alex Dream) e “Strumenti” ( sulla sempre numerosa saggistica dedicata a fumetto e illustrazione: in particolare il volume sui graffiti Le strade parlano)… e le ultime strisce fra satira e ironia di Renzo & Lucia con testi & disegni di Marcello, ( con una anticipazione della serie inedita in partenza dal prossimo numero!)

Tutto questo e altro ancora su FdC n.295 (distribuito in edicola e fumetteria da Me.Pe. e acquistabile via PayPal direttamente dal sito di Fumo di China), a soli 4 euro nel tradizionale formato 24 x 33,5 cm (fin dal primo sbarco in edicola, oltre trent’anni fa) con 32 pagine tutte a colori: buona lettura!

Fonte Consultata: ilblogdifumodichina