Fumo di China 294 in arrivo nelle Edicole e Fumetterie con un Dossier sul Diaboliko Film dei Manetti Bros

Stà arrivando nelle edicole e fumetterie italiane il numero 294 della rivista “Fumo di China“: il primo numero del nuovo decennio ci regala una bella copertina firmata da Alberto Madrigal, ispirata al suo nuovo volume autobiografico che ci fotografa un pò tutti ( Pigiama.Computer.Biscotti, per Bao Publishing)

Il redazionale di questo mese è dedicato, e non solo per “dovere”, a Federico Memola, collaboratore da molti anni della rivista, e si parla anche dell’iniziativa  “3652 volte Bao” per i 10 anni dell’editore milanese.

Dopo le sempre interessanti rubriche dedicate alle News dal mondo, da spulciare sempre con attenzione e “Tavole in mostra” sulla mostre italiane ddicate ai fumetti, e non solo, si arriva direttamente all’ampio dossier di questo numero,  “Diabolik: diario di un film” che ci porta in esclusiva sul set milanese del film dei Manetti Bros, dedicato al Re del Terrore…

Non meno interessanti l’articolo dedicato ad un trittico di pubblicazioni di e su Altan (un gigante del “made in Italy”, tra fumetti, graphic novel e vignette satiriche), l’incontro con Alberto Madrigal (sulla sua vita, la sua professione e le commistioni fra le due), alcune note a margine su una mostra dedicata a Giuseppe Novello con il suo ottimo catalogo e una bella intervista a Dante Spada sul suo romanzo grafico “La giungla nera” (in arrivo nella collana bonelliana le Storie n.89 dal 13 Febbraio prossimo)

Completano la rivista un ampio saggio di Mario A. Rumor sulla fenomenologia di George Akiyama (un mangaka di origini coreane, per parte di padre,  che in punta di piedi ha influenzato diverse generazioni di autori), l’intervista a Emilia Cinzia Perri e Deda Daniels sul loro omaggio affettuoso a Osamu Tezuka La Musa dimenticata, ( Hazard Edizioni) un inconsueto reportage dal festival riminese Amarcort (con Paola Barbato su amore, cronaca e morte in Federico Fellini e Dylan Dog). In questo numero inoltre parte i un ciclo d’interviste esclusive di FdC a celebrità del cinema sul loro rapporto con i fumetti: si inizia con Leonardo Pieraccioni!

Quindi un reportage dal Festival di Kendal (tra stand e presentazioni di progetti in Inghilterra ma anche con ospiti italiani) e la breve analisi di Letteratura a fumetti?, un aureo libretto ComicOut firmato da Daniele Barbieri sul rapporto ultramillenario alla base del fumetto.

Infine, le nostre abituali 7 pagine di recensioni per orientarsi nel mare magnum del fumetto proposto nelle edicole, fumetterie e librerie italiane, insieme alle rubriche “Il Podio” (i top 3 del mese), “Pollice Verso” (un exploit in negativo), “Il Suggerimento” (per non perdere uscite sfiziose) del poliedrico Fabio Licari, oltre a “Niente Da Dire” (la nuova rubrica curata dall’omonimo portale di divulgazione lanciato da Daniele Daccò detto il Rinoceronte con le sodali Furibionda e Onigiri Calibro 38), approfondimenti (questa volta sul ritorno della Trilogia Shakespeariana di Gianni De Luca, il nuovo volume di Herr Kompositor e la sontuosa raccolta Nuages Centottantasei disegni per Repubblica di Gabriella Giandelli), “Il senso delle nuvole” (con le puntute osservazioni di Giuseppe Peruzzo) e “Strumenti” (sulla sempre numerosa saggistica dedicata a fumetto e illustrazione)… e le strisce conclusive fra satira e ironia di Renzo & Lucia con testi & disegni di Marcello!

Tutto questo e altro ancora su FdC n.294 (distribuito in edicola e fumetteria da Me.Pe. e acquistabile via PayPal direttamente dal sito di Fumo di China), a soli 4 euro nel tradizionale formato 24 x 33,5 cm (fin dal primo sbarco in edicola, oltre trent’anni fa) con 32 pagine tutte a colori: buona lettura!

Fonte Consultata: ilblogdifumodichina