DisSacraFamiglia. La satira batte dove il dente duole

c.s.: Venerdì 31 gennaio alle ore 21.00, nei locali de La Scuderia a Bologna, in Piazza Verdi 2, proseguono gli incontri nell’ambito della mostra DisSacraFamiglia. La satira batte dove il dente duole, a cura dei Vignettisti per la Costituzione, con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e grazie al contributo di Salviamo la Costituzione – Bologna, ANPI, Arci, CGIL e Libertà e Giustizia.

Un divano per sorridere: Due grandi tradizioni della satira italiana, legate a due importanti riviste, s’incontrano – e si confrontano – con amplissimo corredo d’immagini attraverso la partecipazione di due dei protagonisti ai massimi livelli: Andrea Aloi, coideatore e ultimo direttore dello storico Cuore, e Dino Aloi, direttore responsabile dell’attuale Buduàr. Sarà presente un gruppo interessante e vario di vignettisti.

Si parlerà di satira ad ampio raggio, partendo da alcune straordinarie immagini di Gabriele Galantara (Ratalanga) ideatore e fondatore con Guido Podrecca (Goliardo) de L’Asino, il primo giornale socialista uscito nel 1892, a testimonianza di una lunga storia che ha caratterizzato la nostra nazione. Basti pensare che a partire dal 1848 sono usciti oltre 1500 testate satiriche e umoristiche.

Sarà poi la volta di Cuore, l’ultimo grande giornale satirico, con uno dei suoi fondatori, Andrea Aloi che seguirà tutta la sorte del giornale sino a diventarne l’ultimo direttore, dopo Michele Serra e Claudio Sabelli Fioretti. Indimenticabili alcune copertine che, grazie ai titoli di forte impatto, hanno caratterizzato un momento di storia come “tangentopoli” e la fine della prima repubblica.

Si arriverà dunque al contemporaneo con la rivista Buduàr, giornale realizzato da Dino Aloi, Marco de Angelis e Alessandro Prevosto, arrivato al numero 64 on line, con un paio di numeri realizzati in cartaceo

Buduàr è in questo momento il giornale che raccoglie forze provenienti dal mondo dell’umorismo e della satira internazionale. Sono oltre 150 i collaboratori del giornale che pubblicano i loro disegni con interventi dalla Francia, Dalla Turchia, dalla Spagna, da Cuba e da molte altre nazioni. Il giornale, oltre a pubblicare glorie nazionali come Silver, Gavino Sanna e Staino dedica ampio spazio ad articoli di storia della satira, a profili di grandi artisti del passato e servizi su mostre contemporanee di tutto il mondo. Buduàr è una sorta di salotto dentro cui ci si confronta sull’argomento con il filo della passione che unisce tutti i collaboratori.

Grazie alla collaborazione con il premio letterario “Racconti nella rete”, il giornale è anche una sorta di palestra per nuovi autori di racconti umoristici.

La nota curiosa è che Andrea e Dino sono parenti stretti (come si evince dal cognome) e per la prima volta si ritrovano insieme, su un palco, a chiacchierare del loro argomento preferito. Una “passionaccia” di famiglia.