Samuel Stern intervista a Gianmarco Fumasoli

Samuel Stern inizierà il suo cammino editoriale nelle edicole italiane dal 29 novembre prossimo con il suo primo numero, presentato a Lucca Comics & Games 2019, in anteprima.

Nell’occasione , Gianmarco Fumasoli. direttore editoriale di Bugs Comics è stato intervistato da Luca Boccaccini per il  TG Comics! di Forbidden Planet Roma che fà il punto su questo progetto partito due anni e mezzo orsono.

 

Il titolo del primo numero è: Il Nuovo Incubo.  La copertina è stata realizzata da Maurizio Di Vincenzocon layout e matite di Valerio Piccioni  ed i colori di Emiliano Tanzillo.

La vita a Edimburgo, nel 2019, scorre normale e tranquilla.

Ma la realtà è simile a un fragile guscio d’uovo e basta poco per intravedere, nella quotidianità, sprazzi di altri mondi, ben più tenebrosi del nostro. Succede, quando il destino ti fa dono di una sensibilità particolare e della capacità di leggere nel cuore nero degli uomini.

Storicamente, la capitale scozzese è piena zeppa di cimiteri, mausolei, cripte, torri in rovina o restaurate, sotterranei, vicoli affollati di presenze, antiche maledizioni, oscurità tangibili. È in questo scenario che agisce Samuel Stern.

Samuel è un libraio specializzato in testi molto particolari; ha un fiuto che lo caccia sempre nei guai e gli fa passare le giornate a rincorrere i fantasmi dell’Edimburgo sotterranea; si scontra con mostri più o meno materiali e, soprattutto, conosce una via d’accesso particolare all’Ombra delle persone, quell’angolo dell’animo umano capace di generare Demoni.

Il Protagonista:

Samuel Stern ha 37 anni. Alto 1,80, di corporatura robusta, barba e capelli rossi, voce profonda. Di solito indossa t shirt, jeans, sneakers e un giubbotto con il cappuccio felpato. Guida una moto, una Honda CB 750 del 1971. Vive a Edimburgo, al numero 10 di Victoria Terrace. Possiede una piccola libreria per collezionisti e appassionati, la Derryleng Bookshop, che gestisce insieme al socio Angus Derryleng.

Samuel tratta edizioni rare e ha una cultura bibliofila non indifferente. Questo suo lavoro lo vede viaggiare spesso per valutazioni di libri d’antiquariato e di librerie di privati, per la vendita o l’acquisto di libri importanti anche per conto terzi. E’ colto e conosce l’arte, ma apprezza anche il gusto popolare dei pub, delle strade. Pratica il pugilato amatoriale. Ha alle spalle un’infanzia relativamente tranquilla, nella quale ha imparato a sviluppare una forte curiosità e un’attrazione innata verso l’oscurità e tutto ciò che è proibito. Fondamentalmente refrattario alle istituzioni, non ha un buon rapporto col potere costituito. Ha un’attenzione particolare per chi viene isolato dalla società e crede nelle seconde possibilità. Possiede un istinto virato al nero nel riconoscere il lato oscuro che si annida nelle persone e, allo stesso tempo, coltiva un’empatia innata per i reietti, quelli che sono stati allontanati dalla società. Questa risonanza con il lato oscuro è il suo vero “potere”.

Samuel “sente” l’Ombra delle persone, ovvero tutto ciò che queste hanno rimosso nel proprio subconscio, che non vogliono o possono esprimere e di cui hanno paura: desideri indicibili, terrori, voglie insane, impulsi aggressivi, ma anche insperati atti di coraggio e slanci sepolti in esistenze ordinarie.


L’Ombra è il luogo dove c’è tutto il rimosso. È tutto quello che la Società rifiuta, per la sua stessa sopravvivenza. Ed è il luogo dove si generano i Demoni. Stern “parla con i demoni”. E questa attitudine lo rende piuttosto cinico. Una propensione che viene, però, bilanciata da un atteggiamento ironico. E’, di fatto, una sorta di demonologo. Avverte la presenza di infestazioni demoniache o di luoghi od oggetti che hanno avuto a che fare con un demone. Comunicando con i demoni ne riesce a comprendere scopi e desideri. E in questo ‘dialogo’ cerca di individuare l’ossessione originaria, la forza che ha creato l’Ombra dalla quale ha preso forma il Demone stesso.
Più che un esorcismo, quella di Stern è una sorta di investigazione: non può confrontarsi con il Demone se non conosce la storia del posseduto. Solo così arriva a comprendere il momento in cui l’Ombra lo ha generato.

Una nuova interessante scommessa editoriale da seguire con attenzione.

Fonte Consultata: TGComicsforbiddenplanetroma, comunicato stampa