Annecy 2019 Noelle Stevenson e DreamWorks presentano la terza stagione di She-Ra e altro ancora.

Giovedi il Festival di Annecy ha offerto un altro grande incontro riguardanti la produzione di serie animate, il Panel della DreamWorks Animation.

L’evento e stato presentato da Margie Cohn, direttrice di DreamWork animation. e moderato da Peter Gal, capo creativo del reparto produzione serie animate. Partecipavano i registi delle serie in produzione Noelle Stevenson (SHE-RA) Tim Hedrick (Fast and Furious: Spy Racers) e Rad Sechrist (Kipo and the ages of Wonderbeasts).

Margie Cohn ha detto di essere fiera delle produzioni animate seriali della DreamWork, attribuisce molto del successo alla capacita organizzativa di Peter Gal. Il reparto esiste solo da cinque anni, ma hanno gia potuto produrre serie d’eccellenza.

Peter Gal è molto felice del modo in cui le loro serie hanno contribuito a ampliare l’universo di alcuni dei lungometraggi realizzati dallo studio o come abbiano brillantemente realizzato reebot di serie famose nel passato.

Per quanto riguarda i progetti originali hanno realizzato solo “Trolls Hunters”, ma c’e anche un’altra idea, che verra presentata per la prima volta proprio durante questo incontro.

Loro danno agli autori libertà creativa sullo stile o la tecnica delle loro serie e in cinque anni hanno prodotto tanta animazione da essere l’equivalente di 210 lungometraggi.

Il pezzo forte del panel e stata la presentazione delle serie animate in produzione, alcune di queste mostrate per la prima volta al pubblico (quindi nessuna possibilita di fare foto). Ma il motivo che ha spinto molti del pubblico a venire era la presentazione della terza stagione di “She-Ra”, serie sviluppata a partire dal personaggio nato negli anni ’80. Realizzata per Netflix e dall’enorme successo. Lautrice del reebot è Noelle Stevenson.

 

Davanti a un pubblico indossante le coroncine di She-ra date in omaggio l’autrice ha raccontato come sia stato il suo percorso lavorativo. Ha cominciato a fare webcomics già durante le scuole superiori iniziando a farsi un nome. Poi lavorò per la Disney alla serie “Wander over Yonder” e quando la DreamWorks le propose la serie accettò all’istante.

Lei non conosceva la serie originale perché quando era piccola avevano già smesso di trasmetterla. Cosi iniziò a vederla per documentarsi. Gli piacque subito. Bowl e la sua armatura con il cuore dipinto sul petto, cavalli volanti, colori fantastici e un tipo di fantascienza diversa, originale (e molto simile a quella fatta da lei nel fumetto “Nimona” ndg.). Gli piaceva come le protagoniste fossero principesse con poteri da supereroi.

Si rese conto di voler sapere di più su quel mondo, come mai ci fossero pietre fluttuanti, la mitologia, il significato dei simboli.

 

L’aspetto dei personaggi venne quasi al primo tentativo. Voleva che le giovani spettatrici potessero identificarsi con loro, per questo ha insistito perché tutti avessero un aspetto fisico diverso dagli altri e abiti non troppo differenti da quelli comuni (scarpe da tennis, stivaletti, pantaloni) per rendere più facile fare i Costplay.

Per potere fare la sua storia ha deciso fin dal principio di essere chiara con la crew di sviluppo. La collaborazione e il coinvolgimento tra e con loro era l’unico modo per realizzare la serie che voleva. Dove potessero esserci forti personaggi femminili, ma che fosse anche una storia di amicizia e evoluzione personale.

Vengono mostrati un trailer della terza stagione e vari fotogrammi. La prossima stagione vedrà tutti i personaggi in un viaggio attraverso le terre selvagge di Crimson Waves. In quel posto Adora e Co. incontreranno Hantara, nuovo personaggio forte a capo di quelle terre,  che, non senza problemi e dubbi, li aiuterà nella loro missione. Scoprire cosa sia realmente accaduto nel passato.

Catra e Scorpia li seguiranno e Catra sembra apprezzare lo stile di vita dei briganti di quelle terre.

Sarà una stagione piuttosto tragica, tutto i personaggi sono sotto pressione e finiranno con andare in crisi. Adora vuole scoprire il suo passato e Catra teme per la sua posizione.

L’ambientazione selvaggia e desertica ha offerto la possibilità di realizzare scenari particolari e con colori ancora più forti. Nelle immagini si vede che anche Hordack scenderà nel campo di battaglia rivelandosi un forte & spietato guerriero.

Tra le varie domande del pubblico una sul rapporto dei trio di cattive ha avuto una risposta interessante. Agiscono seguendo un obbiettivo personale. Catra vuole potere perché non vuole che nessuno le faccia più male, Entrapta vuole poter fare esperimenti e ricerche su quello che le interessa e Scorpia è fedele alle sue amiche e vuole aiutarle, anche se sono malvagie.

Sembra proprio che sarà una grande terza stagione.

Finito con She-ra è iniziata la presentazione del nuovo progetto originale di DreamWorks, la serie animata “Kipo and the ages of Wonderbeasts”. Serie presentata e ideata da Rad Sechrist sarà una serie ambientata in un mondo postapocalittico. Gli animali sono mutati. Alcuni sono diventati giganteschi, altri intelligenti, tutti sono comunque pericolosi MA dall’aspetto adorabile.

In questo mondo gli umani non sono ben considerati e i sopravvissuti vivono quasi tutti in una città sotterranea. Kipo è una ragazzina cresciuta in questa città che conosce il mondo esterno solo tramite i libri. Ma un giorno la sua famiglia scompare e per cercarli è costretta a andare sulla superficie. Li farà amicizia con due animali mutanti e due ragazzini che l’accompageranno nella ricerca aiutandola a sopravvivere.

L’idea dell’autore è di fare un mondo postapocalittico e pieno di pericoli che possa affascinare i bambini. Colorato e pieno di avventure. Il filmato che mostrano è stato montato poco prima del festival e lascia una buona impressione. Bei personaggi e scenari. Purtroppo per motivi di segretezza l’autore non può rivelare né quanti episodi saranno né quando uscirà. Probabilmente accadrà nel 2021.

Passano la parola a Tim Hedrick, che sta sviluppando una serie basata sui film di Fast and Furious, il titolo sarà “Fast and Furious Spy Racers”.

Sviluppare una serie partendo da dei film così noti è stato bello ma complicato. Dovevano scegliere cosa potevano aggiungere di nuovo. Cosi sono andati col mettere personaggi adolescenti o giovani adulti che corrono per affrontare una malvagia organizzazione. Il tutto in una città vicino a deserti ispirata a Los Angeles sarà una serie dove ogni auto mostrerà la personalità del proprietario diventando un personaggio a se stesso. Sarà una serie sulla famiglia e lo stile usato è davvero forte. Auto realistiche e inventate non copiando da modelli esustenti. Corse e emozioni. Ci sarà pure un ragazzino di tredici anni per far immedesimare gli spettatori che ancora non hanno l’età per la patente e sognano di prenderla.

Altro progetto presentato è  un film TV sulla serie fatta a partire dalla saga di “Kung fu Panda”. Il film si intitola “Kung fu Panda, The Paw of Destiny” dove i quattro giovani panda addestrati da Po affronteranno una missione importante dove dovranno provare il loro valore. Uscirà per natale e la qualità sembra alta.

Ultimo progetto mostrato è stata una serie su cui sono davvero solo agli inizi. Una serie che espande il mondo di “Jurassick World”. Sei bambini (o adolescenti, non hanno specificato) hanno la possibilità di andare al “Jurassick World Camp”. Un campo studio in un isola davanti a quella dove si trovano I dinosauri. Inutile dire che le cose non andranno come da programma.

Questo è stato l’incontro con Dreamworks TV animation. Lavori interessanti per Netflix o AmazonPrime.

Tutto per un futuro di serie fantastiche.

A fine evento i vari autori sono andati a firmare poster da donare ai fans. Molti fans hanno regalato a Noelle fanart di She-ra