Rinaldo Traini passed away – se ne parla anche all’estero, ovviamente

Rinaldo Traini, nato nel 1931, una delle figure storiche del comicdom italiano, è morto. Ci conoscevamo da tempo immemore ed è stato uno degli ormai pochi rappresentanti di quel profondo rapporto di una volta col fumetto, che si è un po’ perso col tempo… Ricordo con piacere in questo momento le amichevoli telefonate e le conversazioni in rete con lui. Le condoglianze mie personali e della redazione di afNews alla famiglia.


Così ne dà notizia il Direttore Artistico di Cartoons on the Bay:
Ho il triste compito di annunciare la scomparsa di #RinaldoTraini. Figura fondamentale per il fumetto italiano, amico carissimo e grande maestro. Condivideva con @sergiobonellieditoreufficiale l”idea del fumetto come arte, come valore culturale. Un’idea che ha trasfuso con passione in tutte le meravigliose opere pubblicate con la #ComicArt e che ha valorizzato oltremisura con l’intuizione del Salone di Lucca e di Expocartoon con cui ha portato il fumetto a confrontarsi e a dialogare con tutti gli altri linguaggi della creatività per costruire un solo, grande arcobaleno su cui hanno camminato tante generazioni di appassionati. Ha scoperto e pubblicato tantissimi tra coloro che oggi sono considerati maestri del settore. Il mondo del fumetto ma anche quello del cartone animato, dei videogiochi gli devono molto. Io gli devo molto e non lo dimenticherò mai“. #RobertoGenovesi, direttore artistico di #CartoonsOnTheBay



Qui puoi lasciare un saluto a Rinaldo:
https://www.facebook.com/rinaldo.traini


 

Visualizza questo post su Instagram

 

“Ho il triste compito di annunciare la scomparsa di #RinaldoTraini. Figura fondamentale per il fumetto italiano, amico carissimo e grande maestro. Condivideva con @sergiobonellieditoreufficiale l”idea del fumetto come arte, come valore culturale. Un’idea che ha trasfuso con passione in tutte le meravigliose opere pubblicate con la #ComicArt e che ha valorizzato oltremisura con l’intuizione del Salone di Lucca e di Expocartoon con cui ha portato il fumetto a confrontarsi e a dialogare con tutti gli altri linguaggi della creatività per costruire un solo, grande arcobaleno su cui hanno camminato tante generazioni di appassionati. Ha scoperto e pubblicato tantissimi tra coloro che oggi sono considerati maestri del settore. Il mondo del fumetto ma anche quello del cartone animato, dei videogiochi gli devono molto. Io gli devo molto e non lo dimenticherò mai”. #RobertoGenovesi, direttore artistico di #CartoonsOnTheBay

Un post condiviso da Cartoonsonthebay (@cartoonsonthebay) in data:

 

https://www.afnews.info/wordpress/category/contributors/traini/

Video intervista RAI a Rinaldo Traini

http://www.afnews.info/deposito/TrainiLucca/

2 risposte a “Rinaldo Traini passed away – se ne parla anche all’estero, ovviamente”

  1. sonno affranto dalla notizia. Ho tanti bei ricordi negli anni passati e fiero di aver collaborato nella redazione della rivista “Comic Art” sin dai suoi inizi.
    Fai un buon viaggio lassù Rinaldo!

I commenti sono chiusi.