22 Agosto 2018 10:00

Imaginaria 2018: il programma di oggi

IMAGINARIA

International Animated Film Festival

Festival internazionale del cinema d’animazione d’autore

16esima edizione | Conversano (BA), 20 – 25 agosto 2018
Complesso di San Benedetto, Piazzetta Sturzo

Dopo il successo delle prime due serate continua il ricco programma della sedicesima edizione del festival Imaginaria, l’unico evento pugliese dedicato al cinema d’animazione internazionale d’autore

Sta riscuotendo un grande successo di pubblico il festival Imaginaria che, dal lunedì 20 agosto, sta animando letteralmente il centro storico di Conversano.

Si andrà avanti fino al 25 agosto a Conversano con proiezioni, laboratori, eventi ed incontri d’autore fra le magnifiche location situate nei giardini e chiostri del Complesso medievale di San Benedetto e, novità di questa edizione, l’adiacente piazzetta Sturzo, nuova sede della sezione Imaginaria Kids dedicata ai bambini e ragazzi.

Un’occasione unica per poter ammirare opere visionarie, surreali, oniriche, irriverenti, astratte ma anche di approfondimento su tematiche sociali o politiche per uno degli eventi fra i più attesi e partecipati dell’estate pugliese. Non mancheranno inoltre, gli eventi collaterali, le mostre, i laboratori per bambini, le letture animate, gli incontri d’autore e gli ospiti internazionali.

Si parte con la sezione kids alle 18.00 con il laboratorio di cinema d’animazione condotto da Beatrice Pucci Alfabeti parole in movimento. Il laboratorio prevede la costruzione di un nuovo alfabeto e la possibilità di animare le lettere grazie alla tecnica della stop motion.

Alle 19.30 le letture animate a cura della libreria per bambini Ciurma di Taranto che presenta Zelda la piratessa di Pieter Van Oudheusden/Merel  Eyckerman (Sinnos editrice), Il libro racconta dei pirati del Lamantino che recuperano tra le onde del mare una culla con dentro una dolce bambina: è Zelda, che dopo aver imparato tutti i trucchi del mestiere, avrà molto da insegnare alla sua ciurma.

Presso la piazzetta Sturzo dalle 20.30 le proiezioni per bambini.

I corti in programma sono: Aazar  di A.Rodriguez, A. Labourel, F. Riquejo, I. Acerenza, J. L. Herrera, J. Gonzalez (Spagna), Roobi and Chickens  di Babak Nekooei, Behnood Nekooei (Iran), Dubak di Anna Kritskaya (Russia), Krasnoludki di Roman Burmakov (Bielorussia), Moravilla di Rodrigo Cuadriello Garza (Messico), Croc & Odile di Antoine Marchand (Francia), Look di Meinardas Valkevičius (Lituania), GoodNight di Caterina De Mata (Italia)

Alle 21 nel Chiostro di San Benedetto e nel Giardino dei Limoni i cortometraggi animati della competizione internazionale per la categoria Best Animated Short Film e Best Student Animated Short Film che saranno valutati dalla Giuria composta da Luca Raffaelli (esperto di fumetto e cinema d’animazione), Barbara Canepa (illustratrice, fumettista ed editrice) e Spela Cadez (regista e produttrice slovena di cinema d’animazione).

I corti della prima serata sono: Mermaids and Rhinos di Viktoria Traub (Ungheria) Between the lines di Koneva Maria (Estonia), Letting Go di Ülo Pikkov, Monster di Martin Snopek (Slovacchia), Panta Rhei  di Wouter Bongaerts (Belgio), Tweet-Tweet  di Zhanna Bekmambetova (Russia), RAPIN* di Gustaf Holtenäs (Svezia), Sad weightlifter  di Lisa Astretsova (Russia), A demostration of brilliance in four acts di Lucija Mrzljak and Morten Tšinakov (Estonia) e per la categoria Student: The Voyager  di João Gonzalez (Portogallo) Tendrils  di Helen Woolston (Estonia), Moulinet di Sander Joon (Estonia)
Once in the Fields of Boredom di Teele Strauss (Estonia).

A seguire il lungometraggio animato La Casa Lobo (la casa del lupo) dei registi cileni Cristobal León e Joaquín Cociña (Cile, 2018, 75’, v.o. sottotitoli in italiano). Premio Caligari per il miglior film della sezione FORUM alla Berlinale 2018 e Menzione Speciale della Giuria ad Annecy 2018, La casa lobo di Cristóbal León e Joaquín Cociña è un lungometraggio d’animazione in continua mutazione, una pellicola sperimentale a passo uno che richiama Švankmajer e i fratelli Quay, surreale, onirica, minuziosamente caotica. Un’immersione nella storia cilena, tra gli orrori della dittatura, in quel terribile buco nero che è stato il Cile di Augusto Pinochet. Animazione volutamente imprecisa, sporca, in perenne movimento instabile e creativo.

Nella piazzetta Sturzo verso le 21.30 la proiezione del film Pioggi di Ricordi facente parte della rassegna-omaggio dedicata al regista Isao Takahata, scomparso ad aprile scorso, socio e collaboratore del grande Hayao Miyazaki dello Studio Ghibli. In questo film, Takahata adotta una struttura narrativa basata sull’alternanza tra il soggiorno della protagonista in campagna e ricordi della sua infanzia, sviluppando dei temi a lui cari e ricorrenti nelle sue opere: l’importanza dei valori tradizionali, della vita comunitaria, del rispetto della natura e del lavoro agricolo. Infine il regista pone la sua eroina davanti ad una drastica scelta: inseguire una carriera a Tokyo o sposarsi e andare ad abitare nella regione rurale di Yamagata. Il film è ritenuto una tappa importante per i lungometraggi anime soprattutto per l’originalità della tematica proposta, dal momento che la vita sentimentale di una office lady di trent’anni è un soggetto piuttosto insolito per un film di animazione. Pioggia di ricordi esplora un genere che all’epoca si pensava tradizionalmente non adatto all’animazione: un dramma realistico scritto per gli adulti, indirizzato soprattutto alle donne. Il lungometraggio tuttavia ha avuto un buon successo ai botteghini giapponesi, risultando il film giapponese campione d’incassi del 1991.

Dalle 18 alle 24 visitabile gratuitamente la mostra “Tre illustratrici in giro per il mondo – Glenda Sburelin, Nicoletta Ceccoli e Barbara Canepa” e la mostra dedicata alla Carta dei diritti dei bambini all’arte e alla cultura in collaborazione con La Baracca – Testoni Ragazzi di Bologna.

IMAGINARIA| International Animated Film Festival
Conversano (BA), 21 – 25 agosto 2018

imaginaria.eu| info@imaginaria.eu