Immagine e Lucca: infine tutto è risolto! E il Museo…

Per molti, molti anni una questione importante è rimasta in sospeso tra il Comune di Lucca, l’attuale manifestazione fumettistica lucchese (Lucca Comics and Games) e l’Associazione Immagine, che si occupò della precedente manifestazione fumettistica famosa in tutto il mondo, il mitico Salone Internazionale dei Comics (partito a Bordighera nel 1965, passato a Lucca nel 1966 restandoci fino al 1992 e infine approdato a Roma nel 1995, mentre a Lucca nasceva una manifestazione nuova nel 1993, Lucca Comics – poi Lucca Comics and Games). Ecco qui di seguito il testo che il Presidente Rinaldo Traini ha inviato ai soci di Immagine e che dovrebbe sancire, spero, la chiusura di una faccenda durata decisamente troppo. Ne puoi anche ricavare informazioni sul futuro del Museo del Fumetto di Lucca.


IMMAGINE

Centro di Studi Iconografici

Cari Soci di IMMAGINE e Amici che avete fatto parte del Centro collaborando al Salone, ho il piacere di comunicarVi che la Giunta Comunale del Comune di Lucca su proposta di deliberazione presentata dal Dirigente del Settore Promozione e Tutela del Territorio sull’ “Acquisizione del patrimonio culturale dell’Associazione Immagine-Centro di Studi Iconografici” in data 23 giugno 2016

ha deliberato:

  1. – di accettare il conferimento al Comune di Lucca del patrimonio dell’Associazione IMMAGINE – Centro di Studi Iconografici, esprimendo apprezzamento e gratitudine nei confronti del Centro, come meglio specificato in premessa;

  2. – di prendere atto che il conferimento da parte dell’associazione viene subordinato alla condizione che il patrimonio sia conservato e valorizzato nell’interesse stesso della Città e dell’Amministrazione Comunale tramite il Museo del Fumetto (MUF) già esistente a Lucca;

  3. – di autorizzare il Dirigente dell’Unità Organizzativa 6.1 “promozione del territorio, cultura e sport”, a sottoscrivere l’atto di accettazione dell’intero patrimonio dell’Associazione IMMAGINE-Centro di Studi Iconografici;

  4. – di dare atto che l’accettazione del conferimento in oggetto verrà perfezionata attraverso la stipula di apposita scrittura privata ai sensi dell’articolo 782 del c.c.;

  5. – di incaricare il dirigente dell’Unità organizzativa 6.1 di provvedere ad ogni atto consequenziale al presente deliberato;

  6. – di considerare che il presente provvedimento non comporta impegni di spesa a carico del bilancio comunale;

  7. – di prendere atto che avverso il presente provvedimento è possibile ricorrere al TAR della regione Toscana, entro 60 giorni, o per via straordinaria al Capo dello Stato, entro 120 giorni.

Delibera altresì:

attesa l’urgenza di dichiarare il presente documento provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi del 4° comma dell’art. 134 D.lgs. 18.8.2000 n. 267.

Firmato dal Sindaco: Alessandro Tambellini

Come vedete abbiamo ottenuto il risultato che ci eravamo ripromessi e cioè di conferire il nostro patrimonio direttamente ad una istituzione pubblica come il Comune di Lucca che lo gestirà attraverso una struttura strettamente culturale quale è il Museo di Lucca (MUF) che attualmente è inoperoso anche perché un eventuale responsabile non è stato ancora nominato. Noi di IMMAGINE ci faremo parte diligente per sollecitare il Comune affinchè l’attività del Museo venga riavviata in tempi brevi. Infatti da oggi il Museo, poiché, a seguito del conferimento di IMMAGINE, dispone di un patrimonio culturale di valore internazionale con alle spalle un’ attività nel settore della ricerca sul cartooning che risale al 1964 con allestimenti di mostre espositive in tutto il mondo, l’organizzazione di simposi, incontri e tavole rotonde anche di livello accademico, una ricchissima bibliografia che abbraccia quasi tutti gli aspetti dell’iconografia, vari marchi depositati, può essere deputato a diventare, opportunamente potenziato, uno dei musei più attrezzati nel campo della ricerca storiografica e scientifica sui comics, l’illustrazione, il film d’animazione, l’umorismo, la satira anche politica e le pubblicazioni per ragazzi.

Naturalmente un’attività così complessa può essere favorita dal parallelo svolgimento annuale nella città di Lucca di una delle più importanti e frequentate manifestazioni intitolate ai comics e ai games. Una sinergia che potrebbe rappresentare una ulteriore evoluzione ed espansione nel lungo cammino percorso dai comics a Lucca negli ultimi 50 anni. Non deve essere dimenticato che il Museo di Lucca, rispondendo ai requisiti UE, potrebbe concorrere ai finanziamenti Comunitari e avrebbe l’opportunità di acquisire la qualifica di “nazionale”.

In questa occasione, proprio per il risultato raggiunto, che potrebbe procurare sviluppi positivi al di là delle nostre previsioni, voglio ringraziare tutti gli associati di Immagine e quelli che lo sono stati per lunghi anni collaborando sempre con grande dedizione all’organizzazione del Salone e alle tante attività realizzate in Italia e all’Estero.

Un particolare ringraziamento a Feliciano Rovai rimasto per lungo tempo il solo a rappresentare IMMAGINE a Lucca. Dopo tanti anni: credo che sia una grande giornata per lui !

Poi voglio ringraziare Massimo Di Grazia che è stato il nostro intelligente e paziente ambasciatore, sempre convinto che se avessimo ottenuto il risultato che festeggiamo, sarebbe stato un grande risultato innanzitutto per la sua città.

Un particolare riconoscimento va a Francesco Caredio che ci ha sostenuto discretamente in tutti i modi nella sua difficile ma responsabile veste di Presidente dell’Ente che organizza Lucca Comics & Games. E naturalmente non voglio dimenticare Renato Genovese che ha collaborato con entusiasmo alla riuscita dell’operazione.

Un ringraziamento particolare va al Sindaco di Lucca Alessandro Tambellini per la dedizione e l’interesse che ha messo perché l’iniziativa si concludesse nel migliore dei modi. Siamo stati fortunati: a Lucca siamo stati assistiti da grandi sindaci ed è per la loro lungimiranza che abbiamo potuto lavorare proficuamente, tutti noi collaboratori, al Salone dal 1966 al 1993. Anche questa volta abbiamo trovato al vertice del Comune un Sindaco che ha saputo conciliare gli interessi della città con la tradizione e le opportunità future !

Infine un ringraziamento particolare a Paolo Gallinari Presidente dell’Anafi che proprio in occasione della manifestazione “Collezionando” svoltasi a Lucca si fece per primo promotore di questa iniziativa che in quel momento sembrava irrealizzabile e a Gianfranco Goria che dalla sua afNews aveva più volte sollecitato per il Salone una conclusione positiva per tutti.

In questa occasione, vorrei ricordare con gratitudine alcuni associati che si sono anche avvicendati a lungo nelle cariche direttive di IMMAGINE: Romano Calisi (inventore del Salone), Claudio Bertieri, Ernesto G. Laura, gli indenticabili Max Massimino Garnier, Rino Albertarelli, Hugo Pratt, Claude Moliterni, David Pascal e Mario Natale.

Cari Associati e Amici, come vedete ancora una volta IMMAGINE ha voluto offrire l’occasione ad altri di utilizzare, se lo vorranno, quel poco o tanto impegno, che ha riempito la vita di molti di noi. Mi auguro che questo patrimonio fatto di ricordi, scoperte, invenzioni ma anche di emozioni e speranze possa venire utile per sollecitare quell’ansia di sapere e quella curiosità di scoprire che sono tra le più belle qualità umane.

Agli amici lucchesi e a coloro che si uniranno a loro seguendo queste tracce: BUON LAVORO!

Il nostro accordo con il Comune dovrà essere perfezionato attraverso un contratto scritto che però conterrà una clausola: nel caso che per qualche ragione il patrimonio di IMMAGINE non fosse utilizzato per fini culturali o il Museo non potesse essere riattivato per qualche ragione oggi imprevedibile, tornerà ai conferenti.

Saluti a tutti.

Rinaldo Traini

28 giugno 2016


scan-2016-047 Trent'anni di cartooning da Bordighera e Roma - Salone Internazionale dei Comics - Immagine 1995 - afnews

Una risposta a “Immagine e Lucca: infine tutto è risolto! E il Museo…”

I commenti sono chiusi.