@cartoonsbay1 #cotb2016 Pulcino Pio Rock. Una serie da tenere d’occhio.

ct85

Da un tormentone di successo ecco arrivare una serie animata che sembra essere la cosa più interessante vista tra le proposte di serie durante questo Cartoons on the Bay.

Tutto iniziò nel 2012, quando il ritornello del Pulcino Pio impazzava e Radio Globo, responsabile della canzone, vedendone il successo decise di cavalcarlo più che si poteva dando inizio a una diffusione mondiale della canzone.

Tra le varie idee c’era quella di proporre una serie animata. Cosa che, come racconta Luigi De Siervo, capitò in un momento di relativa crisi alla Rai dovuta alla perdita dei diritti su un personaggio importante. Visto il successo della canzone e l’idea di diffonderla in tutto il mondo pensarono che poteva rivelarsi un successo. Così il progetto partì. Inizialmente hanno chiesto a Giorgio Cavazzano di disegnare il protagonista, dopo hanno avviato una produzione internazionale che coinvolge Spagna, India e altri paesi d’Europa e non solo.

ct76

Tapaas Chakravarti, Chairman & Ceo del prestigioso studio indiano “DQ Entertainment” racconta che è stato felice di poter lavorare a questa serie perché la figlia ama la canzone e la conosceva già da prima.

ct78

Da il riassunto della storia. La serie del pulcino Pio si rifarà abbastanza a “Hig School Music”, il celebre telefilm Disney, e presenterà un gruppo di giovani animali antropomorfi in una scuola superiore dove si insegna come valorizzare il proprio talento musicale. Il pulcino Pio è un talentuoso studente di musica, suona la chitarra e altri strumenti e insieme alla sua migliore amica bassista Kyoko e all’amico batterista taciturno Lemmy forma una band che finisce quotidianamente col doversi confrontare con la band rivale capitanata da Taylor: antipatica, presuntuosa e figlia della prof di musica.

La serie racconterà la normale vita di studenti di una scuola superiore, con piccoli drammi, problemi scolastici, compiti, amicizia e antipatie. Ogni episodio sarà pieno di musica e avrà sempre una canzone sviluppata sulla base del noto tormentone.

ct83

ct79

Dopo il primo lavoro di Cavazzano i personaggi sono stati rivisti e completati dal Character Design dello studio spagnolo “Planeta Junior” che, come dice bene Ignacio Segura, ha realizzato dei personaggi affascinanti in grado di catturare fin dalla prima occhiata.

ct80

ct81

Francesco Manfio del “Gruppo Alcuni” racconta che sviluppare questa serie è stato il lavoro più interessante a cui hanno partecipato in questi ultimi anni. Particolare fin dall’inizio, visto che la storia si è sviluppata davvero durante il lavoro e per realizzare le storie sono finiti naturalmente con lo svilupparle in un modo differente da tutte le altre. Non scartando le idee ritenute poco interessanti, ma portandole avanti migliorandole. Cosa che dicono essere un procedimento più statunitense che europeo.

ct82

Personaggi disegnati in uno stile attuale da qualcuno davvero bravo, uso della CGI con risultati che da quel che si è visto sono ottimi, storia accattivante e ambientata in una scuola superiore per una serie che mentre veniva sviluppata ha preso una via inaspettata finendo con lo stupire e divertire gli stessi autori?

ct84

Tutto questo sembra davvero molto interessante!

Chi l’avrebbe mai detto che una serie nata dal successo di una canzone potesse rivelarsi uno dei progetti in via di produzione più interessanti visti quest’anno?