I Cuccioli a Grado Cartoon

loc_LMCFLC_33x70_3.0L’Amministrazione comunale di Grado organizza “GRADO CARTOON”,

una bella rassegna teatrale dedicata ai bambini che si svolge

tra il 22 giugno e il 14 luglio con 4 straordinari appuntamenti teatrali

per divertirsi parlando anche di ecologia e difesa dell’ambiente.

C O M U N I C A T O S T A M P A

GRADO (GO) – Prende il via lunedì 22 giugno, con lo spettacolo I Cuccioli e il Bambù Blu, de Gli Alcuni, la rassegna teatrale per bambini e famiglie GRADO CARTOON.

La rassegna è organizzata dall’Assessorato comunale alla Cultura, in collaborazione con la compagnia teatrale Gli Alcuni, che ha messo in campo la sua lunga esperienza nel portare in scena spettacoli estremamente divertenti e coinvolgenti ma che, nello stesso tempo, trasmettano al giovane pubblico dei contenuti “importanti”. In questo caso le proposte teatrali, articolate in 4 settimane – da lunedì 22 giugno a martedì 14 luglio –, sono tutte incentrate sul tema più ampio dell’ecologia e di una maggiore attenzione al nostro ambiente.

Tutti sanno che i contenuti che vengono veicolati attraverso i ragazzi sono accolti con grande attenzione dai genitori, afferma l’Assessore alla Cultura del Comune di Grado, Elisa POLO. Consapevoli di questo, abbiamo deciso di strutturare la rassegna proponendo spettacoli divertenti che avessero come filo conduttore il tema dell’ambiente. La compagnia teatrale Gli Alcuni è ormai da anni riconosciuta per la bellezza dei propri spettacoli e per l’entusiasmo che sa infondere nei giovani spettatori. Ci è sembrato quindi il partner giusto per proporre ai più giovani delle riflessioni su tematiche importanti che offrano ai nostri bambini, alle famiglie, ai turisti, 4 imperdibili occasioni di divertimento intelligente”.

I temi degli spettacoli proposti spaziano dall’inquinamento alla provenienza del cibo, dall’effetto serra alla necessaria consapevolezza che i nostri comportamenti attuali hanno un peso più o meno ‘pesante’ sul futuro del nostro pianeta, per portare i bambini a riflettere sul fatto che un cambiamento nei nostri comportamenti, anche se piccolo, può aiutare il nostro pianeta.

Gli spettacoli, a ingresso libero, avranno inizio alle ore 21,30. Gli appuntamenti si svolgeranno tra l’Auditorium e la Piazza Biagio Marin, con in gran finale, martedì 14 luglio, a Punta Barbacale-Grado Pineta. In caso di maltempo gli spettacoli si terranno presso l’Auditorium Biagio Marin, via Marchesini 31.2015-06-20-afnews.info-22-6 I Cuccioli e il Bambù Blu - F. Manfio e S. Manfio_conv

Ecco il calendario di GRADO CARTOON:

Lunedì 22 Giugno 2015 ore 21,30 – Auditorium Biagio Marin, via Marchesini 31

I CUCCIOLI E IL BAMBU’ BLU

ovvero l’inquinamento spiegato ai bambini

Martedì 30 Giugno 2015 ore 21,30 – Piazza Biagio Marin

LA MUCCA CHE FACEVA IL LATTE AL CACAO

ovvero la provenienza del cibo raccontata ai bambini

Martedì 7 Luglio 2015 ore 21,30 – Piazza Biagio Marin

AHI AHI AHI, SI SCIOLGONO I GHIACCIAI

ovvero l’effetto serra raccontato ai bambini

Martedì 14 Luglio 2015 ore 21,30 – Punta Barbacale-Grado Pineta

LA FIABA DELL’INVENTORE SCIENZIATO (IL CANNOCCHIALE DI GALILEO)

Cvvero cerchiamo di immaginare la città del futuro!

Tutti gli allestimenti proposti hanno un collegamento con le produzioni in animazione di Gruppo Alcuni: le serie “Cuccioli”, “Leonardo”, “Eppur si muove – Galileo”, prodotte con RaiFiction e trasmesse sui canali Rai. In particolare è di estrema attualità, per le tematiche affrontate, lo spettacolo “La mucca che faceva il latte al cacao”, in quanto Gruppo Alcuni è autore di tutti i contenuti delle Nazioni Unite per i più giovani a Expo Milano 2015.2015-06-20-afnews.info-7-7 Ahi ahi ahi, si sciolgono i ghiacciai! - Gli Alcuni_conv

GLI SPETTACOLI PROPOSTI

Lunedì 22/6 | I CUCCIOLI E IL BAMBU’ BLU – ovvero l’inquinamento spiegato ai bambini

Con Sergio Manfio e Francesco Manfio, regia di S. Manfio

Gli attori e i cartoni animati più amati dai bambini sono pronti a divertire con uno spettacolo dal forte coinvolgimento del pubblico, che ormai conosce i personaggi degli spettacoli grazie alla televisione e al cinema.

LO SPETTACOLOIl Capi e l’Assistente si trovano a dover sventare un malvagio piano che Maga Cornacchia sta mettendo in atto contro i Cuccioli. Con l’aiuto del Mago della Palude, infatti, la perfida Maga ha dato vita a una pianta magica – il Bambù Blu – che ha la possibilità di inquinare il mondo fino a trasformarlo in una palude. E i Cuccioli non sanno che basta solo sfiorare con un dito la pianta magica per essere trasformati in pietra… I due protagonisti dello spettacolo devono riuscire ad avvisarli in tempo prima che questo accada. Nella palude ogni comunicazione risulta difficile e in più ci sono le terribili Murene Iene che impediscono di toccare l’acqua e di navigare. Maga Cornacchia e i suoi due tonti aiutanti, gli ermellini Cuncun e Canbaluc, hanno un piano che metteranno in atto grazie all’aiuto di Bianco, il magico cavallo del Mago della Palude. Fortunatamente grazie all’astuzia dell’Assistente, e nonostante l’imperizia del Capi, i Cuccioli vengono avvisati, la pianta malefica viene estirpata e Maga Cornacchia se ne deve tornare al suo Palazzo della Magia con le pive nel sacco.

Martedì 30/6 | LA MUCCA CHE FACEVA IL LATTE AL CACAO – ovvero la provenienza del cibo spiegata ai bambini

Con Sergio Manfio e Francesco Manfio, regia di S. Manfio

Il tema di Expo Milano 2015 è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Gli Alcuni – Teatro Stabile di Innovazione è da anni impegnato, in collaborazione con l’UNESCO Venice Office, a produrre spettacoli di informazione rivolti ai ragazzi sui temi collegati allo sviluppo sostenibile.

Il tema dello spettacolo – affrontato ovviamente sotto forma di fiaba – è quello del cibo e della provenienza dei vari alimenti.

Com’è dimostrato da recenti ricerche, molti bambini credono che patate e carote crescano sugli alberi o nelle confezioni dei surgelati, oppure che alcuni pesci siano a forma di bastoncino, e molti non sanno da dove proviene la pasta che mangiano. La ricerca degli ingredienti del controincantesimo, necessario a concludere positivamente lo spettacolo, proverà a spiegarlo ai giovani spettatori!

LO SPETTACOLOLo spettacolo narra di una magia messa in atto da Maga Cornacchia per diventare la nuova Regina del Paese dei Maghi. La magia consiste nel creare un curioso cocomero nero con i semi rossi, che ha il potere di sottomettere tutti coloro che lo assaggiano. Purtroppo la Maga ha fatto i conti senza il Capi, l’Assistente e i Cuccioli che decidono di cercare il controincantesimo per rendere vana la sua magia. Neanche a farlo apposta, gli ingredienti dell’antidoto sono normali ingredienti alimentari che vanno trovati e poi amalgamati assieme…

Lo spettacolo vive del coinvolgimento del pubblico che all’inizio troverà la ricerca molto semplice, ma poi tutto si complicherà.

Martedì 7/7 | AHI AHI AHI, SI SCIOLGONO I GHIACCIAI – ovvero l’effetto serra spiegato ai bambini

Con Sergio Manfio e Francesco Manfio, regia di S. Manfio

Con questa ‘fiaba moderna’, che fa parte di un ciclo di storie scritte per la trasmissione televisiva di Rai Due “Eppur si muove”, la compagnia Gli Alcuni si propone di divertire e coinvolgere bambini e ragazzi. La tematica affrontata è di grande interesse, dato che affronta uno dei grandi problemi del nostro pianeta. Con questo allestimento si parla infatti di “effetto serra”, per cercare di spiegare il fenomeno ai più giovani, in modo semplice e immediatamente comprensibile.

LO SPETTACOLOIl protagonista dello spettacolo è un pupazzo di neve che vive al Polo Nord e che si sta sciogliendo. I tre giovani esquimesi che l’hanno realizzato cercano disperatamente di salvarlo. Ogni loro sforzo però rimane vano, fino a quando Aruk, il Vecchio dei Ghiacci, chiarirà loro che cosa stia in realtà succedendo… Lo scopo è quello di spiegare ai giovani spettatori perché la temperatura del nostro pianeta si sta lentamente alzando, quali sono i problemi che ne derivano e come possiamo porvi rimedio, nel comportamento di tutti i giorni.

Lo spettacolo, come è tradizione degli allestimenti de Gli Alcuni, vive della forte collaborazione e della partecipazione del giovane pubblico che, sempre coinvolto in giochi e interventi diretti, determina con il suo entusiasmo l’andamento della narrazione.

Martedì 14/7 | LA FIABA DELL’INVENTORE SCIENZIATO (IL CANNOCCHIALE DI GALILEO) – ovvero cerchiamo di immaginare la città del futuro!

Con Sergio Manfio e Francesco Manfio, regia di S. Manfio

Lo spettacolo prende spunto da una fiaba realmente scritta da Galileo Galilei, che viene reinterpretata dal Capi e dall’Assistente, due personaggi molto conosciuti e amati dai bambini, che li hanno visti sul palcoscenico ma anche sugli schermi di Rai 2 come protagonisti della serie “Eppur si muove – Galileo”.

La fiaba in questione dimostra come la curiosità permetta di scavare dietro l’apparenza delle cose, per capirle veramente. La musica, ad esempio, può essere prodotta anche da oggetti che non sono strumenti convenzionali: l’acqua, il vento e altro ancora…

LO SPETTACOLOIl Capi e il suo fido Assistente decidono di visitare lo studio di Galileo Galilei. Qui, tra pergamene e carte celesti, scovano un grande cannocchiale e anche il laboratorio del famoso studioso. Nel laboratorio, davanti a un librone impolverato, intento a scrivere e a studiare, c’è Galileo in persona, che racconta la storia di una fantastica città, dove incredibili melodie vengono create senza bisogno di strumenti musicali. I due protagonisti decidono di seguire passo dopo passo quanto narrato nella fiaba: raggiungono di notte la città descritta dallo scienziato e un po’ alla volta, anche se con qualche diversità, accade nuovamente quanto Galileo aveva raccontato. Come al solito, non manca il solito guastafeste, ma il giovane pubblico darà una mano a scoprire e debellare l’intruso!

2015-06-20-afnews.info-22-6 I Cuccioli e il Bambù Blu - F. Manfio e S. Manfio_conv