Linus fa 50

linus50

La copertina di Sergio Ponchione con una selezione di personaggi apparsi sulla storica testata. Trovate il vostro preferito? Io non trovo Tintin… dove si sarà nascosto? E Gionni Peppe e Gionni Lupara di Jacovitti? Mh… almeno uno c’è di sicuro! Ah, ma vedo Dick Tracy! Per forza, con quell’impermeabile giallo salta all’occhio… Buon divertimento!

P.s.: assolutamente consigliata la rilettura degli anni sessanta e settanta.

Una risposta a “Linus fa 50”

  1. E ‘Old Mike’ che chiacchiera con Vladek? E il mitico Opus? E il piccolo Lenin di Panebarco? E Cudlow, il ‘bastardissimo’ cane del grigio Goosemeyer? E Moomin? E il leggendario Eritreo Cazzulati? Zonker e Jeremy, due ‘peter pan’ a confronto, mentre Huey osserva con disprezzo e pensa sicuramente a come abbattere la decadente civiltà biancocentrica, la ballerina di Feiffer forse non sa più a cosa o a chi dedicare la propria danza, Brandy è meglio che non la guardi se no la Volpe me mena, oppure ci pensa Crock con il suo immancabile ‘guanto di ferro’, e Leviathan che ci ‘mette la faccia’, Rocki Rude riflette sul prossimo caso, il Porcone non si è ancora cambiato le mutande, Agrippine impone al mondo la propria eterna adolescenza, Cipputi continua a vederla ‘sempre più fitta’, Trino si chiede chi sarà il prossimo capufficio, e Pogo è sempre Pogo… e, in fondo, anche tutti noi. E, da lassù, la donnina libera e ridente di Wolinski fa un brindisi alla faccia di tutti coloro che preferiscono vivere nell’oscurità in cui non ci sono i fumetti. Contenti loro… viva LINUS!!!

I commenti sono chiusi.