Pierino e il lupo vegetariano

Print

Domenica 1 marzo al Teatro Comunale di Treviso debutta “Pierino e il lupo vegetariano”, coprodotto da Gli Alcuni-Teatro Stabile di Innovazione e

Teatri e Umanesimo Latino SpA, che mettono in scena una versione molto innovativa della celebre fiaba in musica composta da Sergej Prokof’ev.

Già oltre 4.000 le prenotazioni da parte delle scuole.

TREVISO – Domenica 1 marzo al Teatro Comunale “Mario Del Monaco” debutta “Pierino e il lupo vegetariano”, una innovativa, divertente e attesissima versione della celebre fiaba in musica composta da Prokof’ev nel 1936.

La messa in scena è una coproduzione tra Gli Alcuni-Teatro Stabile di Innovazione e Teatri e Umanesimo Latino SpA. L’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta da Diego Basso è in scena insieme agli attori de Gli Alcuni-Teatro Stabile di Innovazione. Le animazioni originali per lo spettacolo, realizzate in esclusiva dai cartoonist di Gruppo Alcuni s.r.l., vengono proiettate su un grande schermo. La regia e l’adattamento teatrale sono di Sergio Manfio.

Pierino e il lupo vegetariano” rappresenta un importante traguardo per la cultura per Treviso, con una inedita collaborazione tra le due maggiori strutture teatrali della città, ed è già un successo a livello di pubblico. Alle 5 matinée inizialmente previste per le scuole ne sono state aggiunte 4, arrivando a coinvolgere oltre 4.000 studenti delle scuole elementari e medie di 38 paesi delle province di Treviso, Venezia e Padova.

Le 9 repliche per le scuole andranno in scena da martedì 24 febbraio a lunedì 2 marzo. Domenica 1 marzo alle ore 16,30 è previsto il debutto per il pubblico.

Un commento di Sergio MANFIO, che dello spettacolo ha curato la regia: “La cosa più importante dell’allestimento è riuscire a fare in modo che i bambini possano apprezzare la musica composta da Prokof’ev. La prima parte di ogni singolo momento della partitura sarà animato dai nostri cartoon: nella parte finale l’animazione dissolverà, lasciando spazio all’immaginazione del bambini, in modo che, cullati dalla musica, possano creare essi stessi nella loro mente la conclusione della scena. L’allestimento prevede molti momenti in cui musica e video scorrono insieme davanti ai nostri occhi e alle nostre orecchie, con una stimolazione visiva e uditiva molto interessante. Tra un video e l’altro ci saranno dei momenti in cui gli attori della nostra compagnia teatrale, prendendo spunto dal testo di Prokof’ev, appariranno in scena e collegheranno tra loro i vari momenti della storia. Il lavoro – che deve adattarsi a un pubblico di bambini e ragazzi – risulta molto divertente, ma al contempo viene dato il giusto risalto alla serietà del contesto…”.

I commenti dei protagonisti

Sergio MANFIO, Direttore artistico de Gli Alcuni-Teatro Stabile di Innovazione, commenta l’importante accordo raggiunto da due tra gli attori principali per la cultura in città: “La coproduzione tra due teatri stabili della città segna, per Treviso, una tappa di fondamentale importanza per la sua rinascita culturale. E’ un buon passo in avanti che, oltre a supportare lo sviluppo e l’interazione tra differenti linguaggi e valorizzare la loro possibilità di confronto, si pone come proposta per rendere accessibili ipotesi di comunicazione, integrazione e scambio tra le differenti realtà del nostro territorio. Una città, come succede per le persone, deve essere in grado di approntare progetti che la facciano crescere, che ne presentino il volto più autentico e possibilmente più originale, senza dimenticare la valenza “pedagogica” di quanto viene proposto: consapevoli che ci si deve “anche” prendere cura dello sviluppo di un ‘pensiero’ sul futuro. Il futuro delle giovani generazioni, appunto!”.

Il M° Diego BASSO, che per l’occasione dirigerà 20 elementi dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, aggiunge quelli che a suo parere sono i punti di forza di una simile messa in scena: “La combinazione di musica dal vivo e musica classica manda ai bambini un messaggio forte e molto diverso da quello che sono soliti guardare in Tv. L’opera è facile da capire, ma è importante far avvicinare i giovani anche alla musica sinfonica. In quest’opera l’esecuzione della musica in sync con l’animazione è sicuramente impegnativa ma questa per me e per i musicisti è una bella sfida. Ora che ho visto le animazioni degli Alcuni e ho capito cos’ha in mente il regista posso dire che il nostro Pierino e il lupo vegetariano è un progetto entusiasmante, le idee e le soluzioni sono molto originali. Anche Disney per i suoi film utilizzava grandi orchestre e grandi musiche: mi piace pensare, con il nostro lavoro, di continuare nella sua strada…”.

L’Amministratore Unico di Teatri e Umanesimo Latino SpA Gianfranco GAGLIARDI esprime il suo compiacimento: “Questa coproduzione è il segno concreto di una reciproca volontà di ricercare ambiti nuovi in cui mettere a frutto le rispettive competenze e insieme dimostrare che la collaborazione fra Istituzioni è un traguardo raggiungibile, se lo si persegue con passione. A ciò si aggiunga la novità della proposta artistica che contamina generi tra loro apparentemente lontani eppure assolutamente contigui: il teatro per l’infanzia, con le sue radici popolari, ben si coniuga con i valori tradizionali della lirica, così vicini alla più profonda memoria culturale del nostro Paese”.

Il sindaco di Treviso Giovanni MANILDO: “Sono profondamente orgoglioso del fatto che due teatri stabili collaborino tra loro, facciano sistema. Pierino e il lupo vegetariano, che unisce musica dal vivo, teatro e mondo dei bambini, è una proposta bellissima…”.

Dalla presentazione dello spettacolo, firmata da Gianfranco GAGLIARDI e da Sergio MANFIO: “La difficile situazione economica che stiamo attraversando impone, anche a chi si occupa di cultura, una serie di riflessioni di natura organizzativa e strutturale oltre che una ridefinizione dei ruoli. Una delle chiavi principali per il superamento della crisi è nelle mani di chi cerca di sviluppare con impegno imprenditoriale e creatività un nuovo modo di intendere e di valorizzare le proposte culturali, anche in un rapporto sinergico con altri settori produttivi. La produzione dello spettacolo musicale Pierino e il lupo vegetariano cerca proprio di andare in questa direzione, attivando una stretta collaborazione tra due importanti strutture teatrali, il Teatro Comunale Mario del Monaco-Teatro di Tradizione e Gli Alcuni-Teatro Stabile di Innovazione, allo scopo di unire importanti risorse produttive e distributive e, contestualmente, di aprire nuove strade al fattivo rapporto con gli enti locali, le organizzazioni e le associazioni del territorio, per lo sviluppo armonico e condiviso delle proposte culturali.”

Pierino e il lupo vegetariano”: la messa in scena

La messa in scena de Gli Alcuni-Teatro Stabile di Innovazione e Teatri e Umanesimo Latino SpA parte dalla notissima storia di Prokof’ev e la rende nuova e straordinariamente divertente.

La prima novità è stata la scelta di far sì che siano i Cuccioli – noti characters della serie in animazione presente in oltre 100 paesi del mondo – a interpretare i personaggi della fiaba.

E allora troveremo il coniglietto Cilindro che cerca disperatamente di farsi dare una parte di rilievo nella storia; la papera Diva, convinta che alla fine arriverà il suo Principe azzurro; Olly costretta a interpretare il ruolo del gatto che vuole catturare l’uccellino, interpretato qui dal suo amico pulcino Senzanome; Portatile che si cala con grande abilità nella parte del nonno, mentre il ranocchio Pio, per trasformarsi e interpretare la parte di Pierino, aspetta il bacio di una principessa.

La seconda novità è rappresentata dalla grande scoperta, fatta dal Capi e dall’Assistente (gli interpreti dello spettacolo, Sergio Manfio e Francesco Manfio), di un cartone animato realizzato da Prokof’ev stesso… Il compositore, non contento della misera fine a cui aveva condannato il lupo nella versione originale, decide di riscattarlo, facendolo diventare vegetariano…

In realtà nel cartoon – realizzato dagli animatori di Gruppo Alcuni e proiettato in prima mondiale in questa occasione – ne vedremo di tutti i colori!

  • E’ stata creata anche una pagina evento su Facebook in cui vengono postate foto di scena, fotogrammi e brevi video, con anteprime delle animazioni create ad hoc per “Pierino e il lupo vegetariano”: https://www.facebook.com/events/772151342873897/?fref=ts

  • Ingresso 10 Euro | bambini fino a 12 anni 6 Euro | gratuito sotto i 3 anni.

  • Per informazioni: biglietteria del Teatro Comunale tel. 0422.540480