Il quarto de “I Tre Caballeros”

untitled

QuartoCaballero

Come per i Tre Moschettieri (che in realtà erano quattro), anche ai celebri Tre Caballeros disneyani se ne aggiunge un quarto!

Non ci credete? Bhe guardate un pò questa immagine…

Eh si, è proprio lui! Il quarto caballeros che non divenne mai un personagio famoso. Avrebbe dovuto chiamarsi Pancho e sarebbe stato un galletto, amante dei sigari e proveniente da Cuba.

Infatti se Paperino impersonificava gli Stati Uniti, Josè Carioca il Brasile e Panchito Pistoles il Messico, questo nuovo personaggio avrebbe dovuto rappresentare Cuba.
Ma perchè questo simpatico galletto, nonostante sia stato creato, non vide mai la luce ?
Saludos Amigos 
e I Tre Caballeros sono due lungometraggi che furono creati dopo il viaggio che i Walt Disney Studios intrapresero nel Sud America.
Il Governo Americano sperava che Walt Disney, grazie alla sua grande influenza, potesse rafforzare i legami tra le Americhe del Nord e del Sud, ma soprattutto che potesse arginare l’influenza del Nazismo in quell’area durante la Seconda Guerra Mondiale.
Perciò fu commissionato a un team dello studio di visitare i paesi del Sud America per coinvincere i latino americani ad appoggiare gli States e a tenerli alla larga dalle potenze dell’Asse.

Quando Saludos Amigos uscì nelle sale cinematografiche nel 1943, fu un enorme sucesso negli States e nell’America Latina, specialmente in quei paesi di cui si parlava nel film, quali Argentina, Chile e Brasile.
Tuttavia, le altre nazioni del Sud Ameica si lamentarono perchè appunto non erano state rappresentate per niente. Perciò il reclamo contribuì alla realizzazione de I Tre Caballeros, uscito nel 1945 che parlava e mostarva i costumi dei paesi che non erano stati menzionati nel primo film.

Ma c’erano ancora delle proteste…specialmente quelle provenienti da Cuba.
Perciò Disney considerò l’idea di realizzare un terzo film, intitolato Cuban Carnival.
Dunque un altro, meno conosciuto viaggio si tenne nel 1944, che si focalizzava specialmente su Cuba. Mentre il viaggio fatto nel 1941 in Sud america (documentato nel meraviglioso film Walt & El Grupo) si realizzò in un periodo molto più lungo, questa piccola escursione durò solo da Settembre a Ottobre.
Ovviamente anche “el grupo” era ristretto, il quale comprendeva Norm Ferguson, Chuck Wolcott, e l’artista Fred Moore.

Dopo il viaggio Cuban Carnival incominciò a prendere forma. Come per gli altri due film, Mr Disney voleva un nuovo personaggio, ovviamente sempre un volatile che potesse rappressentare Cuba.
Molti opinioni preferivano che un “guajiro”, ovvero il galletto spesso utilizzato nei compattimenti tra galli, sarebbe stato perfetto per questo ruolo. A Fred Moore fu assegnato il compito di creare questo nuovo caballero.

Furono disegnati molti sketches, ma niente fu mai definito e completato. Una sequenza avrebbe dovuto includere Paperino e Josè che facevano amicizia con il quarto caballero, dopo che lo avevano pagato per fargli visitare Cuba.

Ma con la fine della Seconda Guerra Mondiale, i mercati che furono chiusi durante il conflitto bellico, vennero riaperti permettendo agli Studios di espandere il loro successo su nuovi fronti.
ll programma del Buon Vicinato, dunque non era più necessario e in più I Tre Caballeros non fu così apprezzato come Saludos Amigos , facendo perdere agli Studios un sacco di soldi e ciò ovviamente contribuì all’accantonamento di Cuban Carnival.

A noi però per fortuna ci rimangono alcuni bellissimi concept art…ma chi lo sa? Forse un giorno anche Pancho farà la sua apparizione e prenderà posto tra i suoi amici Paperino, Josè e Panchito Pistoles!

Una risposta a “Il quarto de “I Tre Caballeros””

  1. Non finirò mai di stupirmi per quello che facevano all’epoca. Anche quando non realizzavano il film erano sempre geniali. Comunque più che la riapertura dei mercati penso che a fermare tutto siano state le vicende legate alla minacciata censura de “I tre Caballeros”.

I commenti sono chiusi.