23 Settembre 2013 17:34

Risate e Mangiate a Rapallo!

La 41° Mostra Internazionale dei Cartoonists a Rapallo ha inaugurato alla grande, sabato 21, la splendida mostra di Macchiavello, curata da Carlo Chendi. Ho lasciato la mia tana e mi sono infiltrato facilmente con un travestimento che non vi descrivo (sono un agente “coperto”, lo sapete!). Anche l’acqua che separa l’Antico Castello sul Mare, sede dell’esposizione di quel pazzo genovese che chiamano Macchia, non mi ha fermato (io odio l’acqua!).

Rapallo01Della mostra di Macchiavello avevano già parlato quei babbani di afNews e c’è poco da aggiungere. Mi ha colpito la ”plasticità” di opere sorprendenti, colorate, quasi tridimensionali.

La presentazione all’Auditorium delle Clarisse è stata divertente. Il Sindaco Giorgio Costa e l’Assessore alla Cultura Paola Tassara sembravano soddisfatti, ma con i politici non si sa mai… sono quasi più “coperti” di me!

Ma il massimo è stato raggiunto la sera, alla celeberrima Cena dei Cartoonists da U Giancu. Dovete sapere che, ogni anno, si riunisce in quel locale-museo del fumetto, il gotha dei fumettisti. Mangiano, ridono, disegnano, spettegolano, bevono, urlano o squittiscono (a seconda del carattere), fino alle ore piccole. E’ una roba riservatissima ma io mi sono nascosto sotto l’enorme camicione di Moise (in arte Paolo Moisello) e mi sono imboscato (tanto non mangio e non bevo!).

Rapallo02Ho riconosciuto Davide Bonelli, Ivo Milazzo, Tito Faraci, Fabio Celoni, Paolo Mottura, Alessia Martusciello, Silver, Luigi Bona, Gallieno Ferri, il Musicattore Luigi Maio e il regista Maurizio Nichetti, Piepaolo Rovero, il bravissimo direttore de “Il Giornalino”, padre Stefano Gorla e tanti altri (di cui trovate i nomi nell’archivio fotografico del Goria). Diavoli, acqua santa ed acquavite. Uno spettacolo! Quest’anno i premi di U’Giancu (lo splendido Pulcinella che aveva disegnato Lele Luzzati) sono stati consegnati a Igor Tuveri (detto Igort) per il disegno realistico, a Daniele Brolli , per la sceneggiatura e ad Andrea Freccero, per il disegno umoristico. Applausi convinti!

Commovente la consegna delle tessere di “Complice dell’Anonima Fumetti” a Carlo Chendi e a Fausto Oneto (il proprietario di U Giancu). Gianfranco Goria, consegnando il riconoscimento, ha spiegato ( a modo suo) che la tessera viene consegnata non unicamente per meriti artistici ma per il lavoro di una vita a servizio della valorizzazione dell’arte del fumetto. Te la danno, insomma, quando fai qualcosa anche per gli altri fumettisti e, se sono giovani, la meriti ancor di più.

Rapallo03A mezzanotte sono arrivati i fan che attendono ore per un autografo o un disegnino. Ne ho approfittato mischiandomi a loro e sono tornato sotto terra.

La Talpa

(Per vedere tutte le foto e leggere le relative didascalie coi nomi e i commenti: click qui.)