La nube tossica minaccia anche Totoro

Notizie dal Giappone: sul sito web del Museo Ghibli (www.ghibli-museum.jp/en ), luogo fantastico creato da Hayao Miyakazi a Mitaka, nelle vicinanze di Tokyo, si informano gli utenti della chiusura prevista (almeno) fino al 21 marzo rassicurando al contempo sulla buona salute dell’intero staff. La zona è anch’essa minacciata dalla nube radioattiva che in questi giorni sta angosciando non solo il Giappone, ma il mondo intero. La direzione del Museo spera di poter fornire (buone) notizie a partire dal 22 marzo (lo speriamo tutti) e dichiara la propria vicinanza alla popolazione ferita del Paese. Sottoscriviamo anche noi senza aggiungere molto altro, solo un piccolo auspicio. Poco prima del terremoto l’ultima fatica dello Studio Ghibli, ‘The Borrower Arietty’ (Karigurashi no Arietty) aveva vinto il prestigioso Japan Academy Prize per il miglior film d’animazione,e  in questi giorni era  partito il lancio del prossimo lungometraggio diretto dal figlio di Miyazaki, Goro,  ‘Kokuriko-zaka kara’ (Dalle colline di Kokuriko); ebbene, la nostra speranza è che l’uscita del film coincida con la fine dell’emergenza e l’inizio della ricostruzione. Illusione? Forse, ma il cinema d’animazione è sempre stato il luogo in cui le fantasie possono realizzarsi.

è di rugiada / è un mondo di rugiada / eppure eppure

(Kobayashi Issa)

Ghibli Museum is closed until 21st of march due to Earthquacke. Updated information after Mrch 22nd.