8 Agosto 2010 01:35

Il Treno e Bologna

2010_il_treno_cover Che strano paese, questa Italia. Qui da noi capita che il Ministro che manda giovani soldati a combattere nelle guerre più difficili del mondo, ha paura dei fischi… così non va a rappresentare lo Stato a Bologna (per paura di fischi, abbiamo letto, non di bombe, razzi, o mine), in occasione della commemorazione della strage di Bologna, orribile capitolo della nostra storia, ancora irrisolto come tanti altri, qui da noi. Poi, meno male, ci sono altri italiani, meno “timorosi”, che la strage la raccontano, che ancora danno voce a chi non ha nemmeno ricevuto risposte definitive, dopo 30 anni di idioti e delinquenti segreti. Del volume di Boschetti e Ciammitti abbiamo già parlato. Oggi segnaliamo quello di Andrea Laprovitera e Andrea Vivaldo, appena uscito per Rizzoli Lizard, Il Treno, storia di ragazzi, che si dipana tra il 1968 e il tragico 2 agosto 1980. Fate click sui link di questo articolo e poi andate in libreria a sfogliarlo. Da leggere.