Acqua è Vita per tutti – ne parlano I Cuccioli in TV

logo_h2o Riceviamo: Ancora una straordinaria serie cartoon per i più giovani, proposta da Gruppo Alcuni, che potremo vedere su Rai 2 da lunedì 24 maggio in PRIMA VISIONE TV. Da lunedì a venerdì, a chiusura del contenitore mattutino Cartoon Flakes, arriva la serie di animazione in 3D “H2Ooooh!” (ideata da Francesco Manfio e Sergio Manfio, che cura anche la regia) realizzata in collaborazione con la sede UNESCO di Venezia e con RAI Fiction, che vede i Cuccioli impegnati a 360° nella difesa dell’ambiente. Come nasce questa serie? Laura Messina, consulente psicopedagogico di Gruppo Alcuni e docente al dipartimento di Scienza dell’Educazione dell’Università di Padova afferma che “… l’unica strada percorribile perché l’informazione tocchi i ragazzi è quella di coinvolgerli direttamente nell’attività di formazione …”. La serie “H2Ooooh!” va decisamente in questa direzione, in quanto si propone di affrontare i temi, attualissimi, legati all’acqua, attivando i giovani nel dare un contributo creativo a queste problematiche e consentendo loro di condividere le H2O_ep02_Arakea proprie esperienze e le proposte per la tutela dell’ambiente. In momenti drammatici come quelli che viviamo – in cui la società British Petroleum apre addirittura un sito web per raccogliere qualche utile suggerimento per chiudere la tremenda falla apertasi nel golfo del Messico – appare chiaro come sia sempre più importante rendere i ragazzi protagonisti attivi nella difesa del patrimonio idrico che rappresenta il loro futuro. Più nel dettaglio, il progetto “H2Ooooh!”, che ha portato alla realizzazione della serie Tv, è partito dal coinvolgimento attivo di 6.000 studenti dai 6 ai 16 anni di 280 scuole italiane. I giovani hanno realizzato brevi racconti e storyboard sul tema dell’acqua: l’uso e lo sfruttamento, l’inquinamento e la salvaguardia delle acque, la disponibilità idrica limitata, le possibilità di riciclo, le grandi civiltà idriche, ecc. Francesco Manfio e Sergio Manfio, insieme a Engelbert Ruoss, H2O_ep02_Arakea originaleDirettore della sede UNESCO di Venezia, tra i 566 storyboard arrivati hanno selezionato le storie più interessanti che sono state trasformate dallo staff di animatori di Gruppo Alcuni in 26 brevi cartoni animati.  Ogni cartoon rispetta fedelmente il plot e l’impostazione grafica dei giovanissimi autori: il filo conduttore della serie è rappresentato dai Cuccioli, già protagonisti dell’omonima serie di Rai 2 e del film “Cuccioli – Il Codice di Marco Polo” uscito nelle sale con grande successo e ora disponibile anche in DVD. In ogni puntata c’è la scoperta, da parte di un bambino o di un gruppo di bambini, di un “problema” collegato all’acqua. I giovani, ad esempio, si sono mostrati molto sensibili al problema dell’inquinamento del mare e delle falde acquifere da parte delle industrie. I protagonisti del cartoon, insieme ai Cuccioli, cercheranno di comprenderne le cause e di proporre una soluzione fattibile. Pur nella complessità del problema si cercherà, in ogni episodio, di far capire ai giovani H2O_ep03_Mulino telespettatori che una soluzione è possibile anche grazie al loro aiuto. Aiuto che potrà concretizzarsi nel portare alla luce il problema, assumendo dei comportamenti corretti (ad esempio non sprecando l’acqua), sensibilizzando i genitori e gli adulti, ecc… Con la storia per “Il pesciolino blu” la scuola media statale “Balliana-Nievo” di Sacile (PN) racconta ad esempio di come una macchia di petrolio stia inquinando e uccidendo gli abitanti del mare. I ragazzini friulani, non pensando che a volte i problemi siano così complessi da non potersi risolvere nell’immediato, suggeriscono di chiamare la guardia marina per ripulire l’acqua e far sì che i pesci possano nuovamente respirare… Altri temi affrontati dai giovani e che potremo ritrovare nella serie sono: – l’inquinamento dell’acqua; – lo spreco e lo sfruttamento; – riuso e riciclo dell’acqua; – la disponibilità limitata di questa risorsa; – la sua salvaguardia; – il ciclo naturale dell’acqua; – le grandi civiltà idriche (Egitto, Olanda, ecc…).