Cartoons-on-the-bay: si parte!

La 14ma edizione del Festival Cartoons on the Bay si è aperta malinconicamente, nel ricordo di Raimondo Vianello, artista che tanto seppe dare in quantità e qualità alla tv nazionale, uno degli ultimi reduci di un intrattenimento che provava ancora a rispettare l’intelligenza del pubblico. Tornati al presente, ecco l’incontro con Atlantyca Entertainement, nominato studio dell’anno 2010, cross media company nata appositamente per lanciare anche nell’animazione il ‘fenomeno’ Geronimo Stilton: dopo il clamoroso successo della prima serie e le nominations in più categorie al Festival, il bulimico sorcio si appresta a conquistare anche l’Oriente. La Cina, paese ospite della manifestazione, è presente con collaborazioni su più fronti col nostro Paese: la ditta Lastego&Testa (i migliori auguri di pronta guarigione alla signora Cristina, vittima di un brutto infortunio alla vigilia del Festival, n.d.r.) è attualmente impegnata alacremente sulla libera trasposizione delle avventure di Marco Polo per una co-produzione con Rai Fiction, China Central Television e la Blue Dolphin Animation di Nanchino. Come spiegato dai delegati cinesi stessi, a convincerli del tutto sono stati i potentissimi disegni di Cristina Lastrego, i quali verranno ora trasportati in 3D col software Maya cercando di rispettarne la massimo l’espressività (a dire il vero guardando le poche immagini il risultato non pare ancora raggiunto).
Le musiche della colonna sonora sono state composte nella sede della Lastrego&Testa Multimedia andando a recuperare strumenti e melodie tradizionali cinesi. Dopo l’anteprima dell’ennesima serie animata ispirata a STAR WARS(sorvegliata da cos-players professionisti in tenuta da guardia imperiale)si è parlato di Armando Testa, con la proiezione del documentario su di lui ‘Povero ma moderno’ di Pappi Corsicato, e infine abbiamo assistito alla nascita ufficiale della società Argo Cartoon, di cui parleremo meglio domani, insieme ad uno dei suoi fondatori.