Musica e fumetti al XVII Festival de la BD di Bastia

affichefd Anche quest’anno la Corsica, da qualche anno molto attiva nel campo della nona arte, ospita il festival del fumetto di Bastia. Giunta ormai alla diciassettesima edizione, quest’anno la rassegna dedica ampio spazio al fumetto russo, al quale è dedicata una bella mostra. Accanto a questa saranno esposti i lavori di sei artisti: Albertine, Blexbolex, Elzbieta, Jean-Pierre Gibrat, Joelle Jolivet e Bastien Vives. Il tema centrale del festival è il legame fra musica e fumetto. Si tratta di una sintesi particolarmente cara ai francesi: basti pensare all’esperienza di "Metal Hurlant". Il rapporto fra le due arti verrà evidenziato anche dalla presentazione del libro di Christian Marmonnier "Comics Vinyls" (Ereme, 2009) e da una mostra dedicata allo stesso tema. Per inciso, Marmonnier aveva già pubblicato un bel libro dedicato proprio a "Metal Hurlant", scritto insieme a Gilles Poussin ("Métal Hurlant. La machine à rêver 1975-1987", Denoël, 2005). Alla musica saranno invece dedicati due incontri, uno con Melle Stéphanie (9 aprile, ore 22) e l’altro con Nightbuzz (10 aprile, ore 19.30). Altrettanto stimolanti gli incontri con i 34 autori che saranno presenti alla manifestazione. Organizza e ospita  il festival l’associazione culturale Una Volta, diretta da Dominique Mattei. Situata nel centro della città, l’associazione promuove molte iniziative culturali e didattiche, fra le quali mostre, opere teatrali e incontri artistici per le scuole. (Articolo di Alessandro Michelucci)