MoisEditoriale – Badanti sbadate

Badanti leghisteIn effetti, i Priapocefali padanofili un po’ sbadatelli lo sono stati. Avrebbero dovuto pensarci su, prima di ascrivere anche colf e badanti nell’elenco di perfidi alieni da respingere fuori dal sacro suolo patrio. In fondo in fondo, chi più delle biascicanti TesteVerdi avrebbe bisogno di un aiuto, un sostegno, una stampella per interagire con il Mondo Reale? E invece adesso, eccoli lì, a rischiare concretamente gli effetti dell’incontinenza lessicale, della coprolalia celodurista, dell’infido Alzheimer del pensiero. Che tristezza, nevvero? Eppure – chissà? – anche questa nuova catastrofe umana potrebbe avere un risvolto positivo: quando infatti le temibilisssssime badanti del sesso e della droga (sembra il titolo di un fumetto porno!) saranno sparite oltreconfine, avremo almeno il (dubbio) piacere di contemplare – che so ? – Maroni e Calderoli in crestina e grembiulino. Già ce li vedo i rimarchevoli rappresentanti padani intenti ad espletare quelle stesse operazioni che occupano ventiquattr’ore al giorno la vita di una qualunque colf aliena! Non sarebbe una brutta idea giacché, in questo caso, i signori in questione dovrebbero smettere di avere una vita propria, sarebbero continuamente in servizio, non avrebbero neppure il tempo di far pipì… e così noi non dovremmo più sopportare le loro orride castronerie razziste!
Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia By Moise