Essere intelligenti non vuol dire essere saggi

Essere intelligenti non vuol dire essere saggi, imho. Mi pare che la lettura dei post anche su FB lo mostri quotidianamente. Sono tante le prese di posizione intelligenti ma decisamente non sagge che si vedono in rete. Si prende posizione su tutto, troppo spesso però su cose delle quali si ignora davvero troppo per poter prendere una qualunque posizione di parte, persino per poter semplicemente esprimere una opinione sensata e utile. E’ vero che FB ha più le caratteristiche del bar dello sport, che di un consesso di saggi… Purtroppo la diffusione che ha la rete è dannatamente più grande del bar e , peggio ancora, anche del consesso di saggi.
Qui le cose dette restano e si diffondono. E se possono fare del male, lo fanno.

2015-08-22-afnews-20612629852_b469e8ff5a_k

Proprio nella rete circola una delle tante frasi che si attribuiscono a questo o a quello (senza citare una fonte precisa, purtroppo… come al bar): “Prima di parlare domandati se ciò che dirai corrisponde a verità, se non provoca male a qualcuno, se è utile, e infine se vale la pena turbare il silenzio per ciò che vuoi dire”. Che l’abbia detta il Buddha, Lao-tze o Giuseppe de Giuseppi, fa lo stesso: un’affermazione vale poco o tanto di per sé, non per chi la dice, secondo me. Ecco, indipendentemente da chi l’abbia detto, mi pare una espressione saggia. Certo, vien da pensare che, se la si applicasse ci sarebbe più silenzio, e se lo si facesse su FB, il numero dei post crollerebbe drasticamente…
2015-08-22-afnews-19008278484_0a14eeb82f_h

[Dal mio spazio su FB, 16 agosto 2015]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *