afNews 23 Febbraio 2024 09:02

Neuralink è l’anticamera della discriminazione tecnologica

www.afnews.info segnala:

Gli annunci sulle interfacce cervello-computer e su alcuni sviluppi in ambito genetico rischiano di accentuare la discriminazione fra esseri umani, se non agiamo subito.
L’annuncio della sperimentazione umana di una brain-computer interface (Bci) da impiantare nel cervello sviluppata da Neuralink, una delle aziende high tech di Elon Musk, ha invariabilmente generato un’ondata di sensazionalismo e rievocato per l’ennesima volta scenari fantascientifici abitati da cyborg e trans-umani, come lo stesso Musk ha lasciato intendere già da tempo. Usando una tecnica pubblicitaria molto diffusa, la notizia della Bci di Musk è stata presentata con un’affermazione tipo “il primo essere umano ha ricevuto un impianto Neuralink”, ma questo non vuol dire che sia il primo in assoluto e che, dunque, siamo di fronte a un evento rivoluzionario…

Leggi il resto su: Read More Wired Italia


Trovi libri, fumetti e altro qui https://www.amazon.it/?tag=afnews02-21 e se compri passando da qui, afNews otterrà una (sia pur miserrima) percentuale. Siccome è col centesimo che si fa il dollaro (come direbbe Zio Paperone) e le spese di sopravvivenza di afNews sono tante… Grazie! 🙂


 

Questo articolo è stato inserito da:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da afNews

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading