afNews 4 Febbraio 2024 10:33

“Io sono Animazione!” : è attiva la campagna soci 2024 di Asifa Italia

Il 30 gennaio 2024 a Bologna è stato nuovamente presentato il rapporto Io Sono Cultura 2023 promosso da Fondazione Symbola. Uno dei focus della ricerca è dedicato all’audiovisivo in animazione, come di consueto analizzato con cura dal nostro socio Mario Bellina.

La crescita dell’animazione italiana negli ultimi anni è indiscutibile, sia in termini di titoli prodotti che di posti di lavoro. Il settore sembra tuttavia non essere in grado di coprire il fabbisogno richiesto degli studi italiani, soprattutto in alcune fasi di lavorazione legate al 3D. Necessità cui si prova a rispondere implementando la formazione di alta qualità e richiamando artisti dall’estero anche grazie allo smart working. Attenzione particolare è data alla sostenibilità ambientale che, da argomento principe dei cartoni animati per bambini, diventa un obbiettivo concreto da raggiungere per le società di settore.

Nel nostro Paese vengono prodotte più o meno 100 ore all’anno di programmi in animazione da un comparto che comprende circa 80 società di produzione con più di 5000 addetti. L’attività di Cartoon Italia svolta ai tavoli istituzionali per la riforma del Cinema e dell’Audiovisivo ha prodotto un benefico effetto grazie a un tax credit portato fino al 40% in caso di coproduzione internazionale e a fondi selettivi e automatici. Meccanismi capaci di dare impulso alla nascita e al consolidamento di società di produzione (gli studi d’animazione si sono moltiplicati e ingranditi) e alla crescita dell’occupazione professionale, con un aumento di posti di lavoro negli ultimi due anni di circa 1000 nuovi occupati (+25%). L’animazione italiana dispone oggi degli strumenti finanziari necessari per competere sul mercato europeo e internazionale con un indotto industriale sempre più improntato sulla co-produzione europea e uno share del partner europeo che va dal 20 al 40% del budget di produzione. Una tendenza concretizzata da numerose sinergie con Paesi di primaria rilevanza per quantità di progetti realizzati, come la Francia, ma anche con Paesi più simili al nostro per sensibilità, budget e costi di produzione, come la Spagna. A evidenziare la crescita artistica e industriale dell’animazione italiana i dati presentati da Rai Kids all’ultima edizione di Cartoons on the bay. che indicano un livello mai toccato prima di produzioni realizzate nel nostro Paese (circa 50) prodotte da 35 studi nazionali con cui collabora Rai Kids. Tra cui la marchigiana Rainbow che posiziona Pinocchio & Friends tra i tre titoli più visti su Rai Yoyo, il primo canale per bambini fruito in Italia. Una situazione favorevole destinata a migliorare ulteriormente se si sbloccasse la tanto attesa sotto-quota che incentiva i potenziali committenti non Rai, ovvero tutti gli altri broadcaster, piattaforme e distributori che operano nel nostro Paese, anche quelli stranieri con sedi operative in Italia, a investire maggiormente sull’animazione.

L’approfondimento integrale sull’animazione.

Cosa ci aspetta nel 2024?

ASIFA Italia ha appena lanciato la campagna Soci 2024. Il tuo tesseramento per noi è importante.Non solo perché ci sostieni con il tuo contributo, ma anche e soprattutto perché è dimostrazione del tuo interesse e della tua partecipazione alle attività che con grande passione realizziamo, pianifichiamo o ci prefiggiamo con l’obiettivo di diffondere e divulgare la cultura e i mestieri del cinema d’animazione.

PER ISCRIZIONI


Scopri di più da afNews

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Questo articolo è stato inserito da:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *