afNews 29 Aprile 2023 12:00

Nati per Leggere: annunciati i finalisti della sezione “Nascere con i libri”

Il Premio nazionale Nati per Leggere, giunto alla sua XIV edizione, anche quest’anno ha lavorato con slancio ed entusiasmo a sostegno delle eccellenze editoriali dedicate ai più piccoli. Forte dell’esperienza positiva delle edizioni precedenti, il concorso, che premia la migliore produzione editoriale per l’infanzia, i progetti bibliotecari per la promozione della lettura condivisa e il lavoro dei pediatri per incentivare la lettura in famiglia, ha mantenuto l’istituzione dei finalisti per i libri partecipanti nelle categorie 6-18 mesi, 18-36 mesi e 3-6 anni della sezione Nascere con i libri.

La sezione Nascere con i libri premia i migliori libri editi o inediti in Italia ed è suddivisa in tre diverse categorie, corrispondenti a tre diverse fasce di età e di sviluppo del bambino: “Il primo libro” per libri che risultino adatti alle capacità manipolative, percettive e cognitive di bambini tra i 6 e i 18 mesi di età; libri o albi illustrati per bambini di età compresa tra i 18 e i 36 mesi e libri o albi illustrati per bambini di età compresa tra i 3 e i 6 anni.

Il Premio non perde la sua forza, ma come ogni edizione la rinnova e la moltiplica: negli anni il numero di candidature presentate cresce a ritmo costante e le proposte editoriali presentano sempre maggiore qualità, segnale di un’editoria viva, pulsante e molto aperta al cambiamento. Per questa edizione le candidature pervenute sono state 173.

La giuria della XIV edizione del Premio è presieduta da Rita Valentino Merletti, scrittrice e studiosa di letteratura per l’infanzia, e da Luigi Paladin, psicologo, bibliotecario ed esperto di letteratura per l’infanzia. Insieme ai Presidenti altri dieci membri con professionalità e competenze trasversali (la Vicepresidente Katia Rossi, Amalia Maria Amendola, Domenico Bartolini, Valter Baruzzi, Egizia Cecchi, Antonella Danusso, Danilo Di Camillo, Silvia Ranzetti, Rossana Sisti, Lucia Tubaldi) sono stati chiamati a esprimere la propria valutazione su una rosa di 173 libri candidati.

Di seguito i titoli finalisti e le motivazioni espresse dalla giuria:

FASCIA D’ETÀ 6-18 MESI

Lo sai chi siamo? di Tana Hoban, Editoriale Scienza:

Per la piena aderenza alle esigenze di lettura visiva e dialogica proprie della primissima infanzia, attraverso la progressione, pagina dopo pagina, di silhouette di animali che catturano lo sguardo del piccolo lettore. L’esemplare nitidezza delle immagini conferma una rara e innegabile capacità di rappresentare la complessità in forma semplice e perfetta. Un classico che a distanza di quasi trent’anni dalla prima pubblicazione mantiene intatto il suo assoluto valore.

Naso nasino di Cristina Petit ed Elisa Mazzoli, Pulce edizioni:

Per la felice coesistenza di esperienza sensoriale, cognitiva e affettiva nelle forme proprie della lettura dialogica. Un invito all’interazione con il libro stesso attraverso il gioco dell’accostamento del naso ai musi di animali vivacemente raffigurati. L’alternanza tra fotografie e illustrazioni favorisce la lettura esplorativa e il testo in semplici rime baciate rimanda all’oralità della tenerezza.

Oh di Giovanna Zoboli e Massimo Caccia, Topipittori:

Per l’accuratezza, la compattezza e l’originalità delle immagini degli animali, sorpresi in relazioni inusuali, eccentriche o familiari con i propri simili, in una galleria di situazioni divertenti, sostenute con altrettanta eleganza di stile da un ricco apparato di esclamazioni, talora intercambiabili. Una sfida per l’adulto mediatore a mettersi costantemente in gioco, in un’avventura visiva e sonora.

FASCIA D’ETÀ 18-36 MESI

Piccola pantera di Chiara Raineri, Camelozampa:

Per la proposta di una tenera avventura di scoperta e di crescita. Per l’elegante ed essenziale qualità del testo e delle immagini, amplificate da pagine ad aletta che mostrano via via emozioni ed esperienze legate ai cinque sensi. Per la chiara esemplificazione di come la cura materna informa di sé la conoscenza e la percezione del mondo.

Il libro dell’orsetto di Anthony Browne, Vanvere edizioni:

Per la felice riedizione di un classico di piccole dimensioni, denso di suggestioni e di rimandi, firmato da un gigante della letteratura per l’infanzia. Orsetto trova nella sua matita un vero aiutante magico per superare ostacoli, difficoltà e imprevisti fino a conquistare uno spazio aperto e luminoso da cui salutarci con un sorriso rassicurante.

Bimba gatto acqua papera di Daniela Martagón, Ellen Duthie, Logos

Per l’originale gioco di accostamento di parole in successione ritmica e immagini dai contorni netti e definiti che ben sostengono la necessaria lettura dialogica. Per la divertente alternanza, pagina dopo pagina, di cambi sempre nuovi e imprevisti, godibili e coerenti anche al di fuori della sequenza prestabilita.

FASCIA D’ETÀ 3-6 ANNI

Nella foresta silenziosa e misteriosa di Delphine Bournay, Babalibri:

Per la costruzione inusuale e divertente di una storia della buonanotte che con sapienza e ironia mescola tutti gli ingredienti di una narrazione efficace e coinvolgente. Ritmo, ripetizioni, accumulo, onomatopee, colori: un ben calibrato accostamento di testo e immagini e di differenti forme espressive che favoriscono identificazione, partecipazione attiva e molteplici modalità di lettura.

Il saggio di pianoforte di Akiko Miyakoshi, Nomos:

Per l’eleganza, la raffinatezza e la cura grafica che sostengono una bella storia di crescita in cui l’immersione nell’immaginario aiuta la piccola protagonista a trovare il coraggio per affrontare la prova e ad uscirne fortificata. Un perfetto esempio di narrativa felicemente sospesa tra realtà e fantasia in cui gli adulti, pur presenti, agiscono con discrezione sullo sfondo.

Ora di nanna di Kjersti Annesdatter Skomsvold e Mari Kanstad Johnsen, Beisler editore:

Per la vivacità, l’umorismo e la fantasia con cui testo e immagini, perfettamente integrati, permeano un momento di quotidianità spesso spigoloso e conflittuale. L’ora della nanna nel complice e sorridente dialogo tra mamma e bambino alterna divertenti avventure nel mondo degli animali ad azioni necessarie e concrete, per giungere serenamente alla ninnananna finale.

I vincitori della sezione Nascere con i libri e delle altre sezioni del Premio – Crescere con i libri, Reti di libri Pasquale Causa – verranno annunciati durante la cerimonia di premiazione in programma alla XXXV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino lunedì 22 maggio alle 15.30 in Sala Blu.

Il Premio Nazionale Nati per Leggere istituito dalla Regione Piemonte in collaborazione con la Città di Torino, la Fondazione Circolo dei lettori, il Salone Internazionale del Libro di Torino, il Coordinamento nazionale Nati per Leggere e la rivista LiBeR, promuove la lettura condivisa con bambini in età prescolare all’interno della famiglia, degli asili nido, delle scuole dell’infanzia e delle biblioteche.

Questo articolo è stato inserito da: