afNews 4 Maggio 2022 17:08

#Annecy2022: un Mifa tutto da vivere (facendo il tifo per “Supersilly”….)

Durante la conferenza stampa di presentazione di Annecy 2022 al CNC la responsabile del Mifa-Marché du film d’animation, Véronique Encrenaz, ha espresso la sua convinzione che questa edizione – che si terrà dal 14 al 17 giugno, parallelamente al Festival – saprà accogliere di nuovo il pubblico come negli anni precedenti al confinamento da Covid19. Una superficie di 8000 m2 in grado di ospitare oltre un centinaio di eventi nel Salone dell’Imperial Palace e più di 150 stand nell’area dedicata.

“Preparando questa edizione del Mifa tutti noi avvertivamo come principale urgenza quella di ritrovarsi ad Annecy in giugno, per rinnovare i contatti, scoprire le nuove produzioni, incontrare di nuovo i partner e lavorare sui prossimi grandi film o serie animate. Si tratta al contempo di un ritorno alle origini e di una nuova pagina che ci apprestiamo a scrivere!”
Véronique Encrenaz, responsabile Mifa-Marché international du film d’animation d’Annecy

Gli spazi

Al piano terra del tendone, circondato dallo spazio Relax installato nella piattaforma dul lago, dei padiglioni dedicati alle delegazioni riunite da Animation UK, Téléfilm Canada, Telefilm/Sodec, ICEX Spagna, ICE Italia e, per la prima volta, uno stand per la coreana KOCCA. Il Mifa registra inoltre una presenza sempre più forte dell’America Latina, dell’Asia (a parte Taiwan, Hong Kong e la Cina che restano incerti), come un incremento costante della rappresentanza africana.

La Svizzera occuperà il posto d’onore nel tendone, con una programmazione dedicata lungo tutta la settimana, in particolare con la presentazione di progetti crossmediali e un intervento al Mifa Campus di Samuel Patthey, vincitore del Cristallo per il Miglior Cortometraggio nel 2021 per “Ecorce”.

Sul versante francese, ritorni o esordio agli stand per Unifrance, AnimFrance, SPI, così come unso spazio Corti aumentato ed editorializzato in partnership con AFCA/France in shorts, Unifrance e l’Agence du court métrage. Questi partner presenteranno dei film ogni giorno e proporranno spazi di dialogo ai differenti attori del settore.

A sostegno dell’Ucraina, il Mifa ha deciso di sostenere e finanziare lo spazio abitualmente organizzato dalla Ukrainian Animation Association (UAnima), presente da anni ad Annecy e rimasto privo degli abituali sostegni economici. Gli organizzatori di Annecy accoglieranno professionisti e talenti il cui elenco è tuttora in corso di definizione.

Parola alle donne dell’Animazione

Contenuti sempre più ricchi saranno proposti dalle diverse associazioni professionali del settore, tra cui Women in Animation e FIAPF (USA), Les Femmes s’Animent (Francia) e MIA-Mujeres en la Industria de la Animación (Spagna). La giornata di lunedì già prevede una serie di panel, ma il Mifa accoglierà anche sessioni di pitch dedicati il mercoledì e una discussione sulla condizione femminile nell’Animazione giapponese contemporanea venerdì al Mifa Campus.

Il Mifa accoglierà 8 conversazioni con realtà protagoniste dell’industria audiovisiva, i quali presenteranno i loro ultimi progetti: France Télévisions, AnimFrance, Disney, ON kids & family, CANAL+, Ellipsanime Productions (Groupe Média-Participations), Groupe M6, e Fonds de soutien aux œuvres d’animation. TeamTO offrirà una colazione con la stampa per celebrare i 4 anni della sua scuola solidale a Valence.

Il Mifa Campus, giornata interamente dedicata ai giovani talenti e agli allievi delle scuole, di solito collocato di martedì, sarà spostato alla fine della settimana, venerdì 17 giugno, per offrire ancora maggiori opportunità di scambio professionale e formativo.

Come annunciato lo scorso 13 aprile, a ricoprire quest’anno il ruolo di padrino del Mifa Campus sarà il giapponese Masaaki Yuasa, che conquistò ad Annecy il Cristallo per il Miglior Lungometraggio nel 2017 con “Lou Over the Wall“. Proporrà una masterclass esclusiva in cui racconterà la propria carriera, le influenze che lo hanno condizionato e i progetti in cantiere, rispondendo poi alle domande del giovane pubblico, il giorno successivo alla proiezione del suo nuovo film “INU-OH”.

Il Mifa Animation Industry Award verrà consegnato, per la prima volta come riconoscimento non singolo ma collettivo, ai produttori e ai partner di “Flee”, miglior lungometraggio ad Annecy 2021, oltre a tre candidature agli Oscar e numerosi riconoscimenti collezionati ai festival di tutto il mondo. Una pellicola tra l’altro già acquistata per la distribuzione in oltre 100 nazioni.
Il nuovo alloro sarà attribuito per: l’esemplarità della collaborazione europea che ha permesso di realizzare questo film magnifico e la sua uscita su grande schermo in numerosi Paesi; la forza e l’attualità del suo soggetto, che affronta la sofferenza delle persone costrette a fuggire dalle proprie patrie e quella degli individui omosessuali o transgender vittima di violenze e pratiche discriminatorie; e, infine, il suo format che tende a superare le barriere tra fiction, animazione e documentario per farne soprattutto un grande film e una magnifica avventura per tutti coloro che vi hanno partecipato.

Signe Byrge Sørensen e Monica Hellström per Final Cut for Real (Danemark), Charlotte de La Gournerie per Sun Creature Studio (Danemark/France), Jean-François Le Corre e Mathieu Courtois per Vivement Lundi ! (France), Charlotte Most per Most Film (Suède), Maria Ekerhovd per Mer Film (Norvège), Fabrice Puchault, Alex Szalat e Anne Charbonnel per Arte France, Barbara Truyen per VPRO (Pays-Bas), Philippa Kowarsky e Olivier Tournaud per Cinephil (Israël).
­
le sessioni dei Pitch Mifa che, oltre a testimoniare una eccezionale varietà di personaggi e ambientazioni, accoglieranno nuove nazioni quali Azerbaïdjan, Malawi, Pakistan e Tadjikistan – tra i progetti più interessanti il corto “Supersilly” di Veronica Martiradonna (ennesimo talento scaturito dal CSC di Torino) progetto italo-francese per cui non mancheremo di fare un po’ di sano tifo campanilistico.

– sessioni di reclutamento sempre molto affollate

– incontri selezionati tra professionisti grazie al format “Meet the…”

– Focus sulle industrie per scoprire i vari ecosistemi nazionali o regionali (Canada, Spagna, Canarie)

– proiezioni riservate ai partner

– contenuti condivisi grazie ai principali canali e piattaforme: WarnerMedia Kids & Family, HBO Max, Amazon, Apple TV, France TV, BBC Children, ZDF, Rai Kids, etc.

QUI per scoprire l’intero programma del Mifa.


Scopri di più da afNews

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Questo articolo è stato inserito da: