afNews: Tintin

Tintin e BilBOlbul

le-mystere-de-la-toison-d-or-tintinRiceviamo: “Venerdì 24 febbraio inizia "Aspettando BilBOlbul", una programmazione di mostre, inaugurazioni, eventi, performance che accompagnerà il pubblico fino al festival, coinvolgendo talenti emergenti ma anche autori già affermati, spazi espositivi convenzionali e non, e tracciando una serie di percorsi che si incrociano nella città. A breve il programma dettagliato degli eventi su www.bilbolbul.net … In attesa di BilBOlbul Ragazzi, domenica 19 febbraio alle h 16 viene proiettato al Cinema Lumière Tintin e il Mistero del Vello d’oro di Jean-Jacques Vierne (1961). Il film viene presentato nell’ambito della programmazione di Schermi&Lavagne ed è rivolto ai bambini dagli 8 anni in su. Tintin e il Mistero del Vello d’oro è il primo adattamento per il grande schermo realizzato a partire dai famosissimi fumetti dell’illustratore belga Hergé. Il capitano Haddock riceve in eredità, da un suo caro amico e compagno di avventure, il Vello d’oro, una barca malmessa e senza nemmeno un equipaggio degno di questo nome. Non appena il Capitano e Tintin arrivano a Istanbul per prendere possesso della barca, iniziano ad accadere strani eventi… Presto appare chiaro che il Vello d’oro deve nascondere un segreto, perché molte persone cercano di impedire al Capitano di partire al suo comando.”

Post pubblicato 3 anni fa alle 16:44, mercoledì 15 febbraio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin e Hergé: fascino e mistero?

TintinMisteroRendendo un utile servizio alla collettività italica (almeno a quella dei lettori di fumetti), il sito Conversazioni sul fumetto ha proposto la traduzione di Katia Zaccaria dell’articolo di Jeet Heer pubblicato su Globe and Mail nel TintinMysterydicembre 2011. Si tratta di una stimolante analisi sintetica di Hergé e del suo Tintin, il cui rinnovato interesse legato al film di Spielberg ha portato nuovi lettori sulle pagine delle sue avventure, a scoprirne (eventualmente) fascino e mistero. Nel caso vi fosse sfuggita, la potete leggere facendo click qui.

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:40, martedì 14 febbraio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Le novità di Scuola di Fumetto 81

SDF81La rivista Scuola di Fumetto 81 non è ancora nelle edicole, ma già fa parlare di sé. Tanto per cominciare, non è più targata Coniglio Editore ma ComicOut (la nuova associazione culturale di cui vi abbiamo recentemente annunciato la nascita). Inoltre inizia una stretta collaborazione con il Museo del Fumetto di Lucca, in veste di “organo ufficiale”. E verrà distribuita in formato digitale nelle scuole. Il resto, tra cui Tintin, lo trovate nella copertina qui accanto e, a breve, in edicola.

Post pubblicato 3 anni fa alle 16:30, sabato 11 febbraio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin in Congo: assolto

TintinCongoItalia20111La lunga vertenza legale (quattro anni) contro Tintin in Congo (sulla quale vi abbiamo sempre tenuti aggiornati per i suoi vari risvolti) è giunta a conclusione, a Bruxelles. Nessuna condanna all’estinzione dell’albo, in quanto, per la legge belga, quel che può venire condannato è il malevolo intento discriminatorio e la valutazione è stata che, all’epoca e nel contesto di quella avventura, Hergé non manifestò nulla del genere. Maggiori dettagli: click qui.

Post pubblicato 3 anni fa alle 9:15, sabato 11 febbraio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Buon 2012 chiaro e lineare con quiz

klaarlign1Omaggio augurale per un buon 2012, il sito dedicato alla Linea Chiara, Klare lijn international ha offerto una cartolina imperniata sui due padri della citata “linea chiara”, Edgar Pierre Jacobs e Hergé, costellandola di loro personaggi appena schizzati. Il gioco sta nel riconoscerli tutti. Buon divertimento!

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:25, venerdì 3 febbraio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Il Tintin di Spielberg vince ancora

SpilebergProducersGuildSteven Spielberg, come vedete dal video qui di seguito, ha una carriera notevole anche come produttore, così, stavolta, non ha solo vinto il premio (un altro) della Producers Guild per il film Le Avventure di Tintin – Il Segreto dell’Unicorno, ma anche il Premio alla Carriera. Congratulazioni!

Post pubblicato 3 anni fa alle 14:15, lunedì 23 gennaio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin vince il Golden Globe

TintinPoster3Il Tintin di Spielberg è il primo film in animazione non della Pixar a vincere il prestigioso premio (che, di solito, anticipa gli Oscar anche nei risultati), battendo avversari come Arthur Christmas, Cars 2, Puss in Boots e Rango. Spielberg ha ritirato il premio e ha parlato al pubblico, dimenticandosi clamorosamente di citare Hergé, il creatore del personaggio… cosa che nell’ambiente non mancherà di suscitare qualche polemica. A meno che non abbia occasione di correggersi durante gli Oscar, si capisce.

Post pubblicato 3 anni fa alle 13:16, lunedì 16 gennaio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Spielberg parla dei prossimi Tintin

SpielbergSnowyTintin468x2Mentre Spielberg pensa al catastrofico fantascientifico Robopocalypse (guerra globale tra uomini e macchine), rilascia anche qualche parola sul prossimo Tintin, che sarà il mix di due albi e mezzo dalla serie a fumetti. Jackson inizierà a lavorarci quest’anno dopo le riprese dell’Hobbit. Spielberg conta di essere in grado di dirigere poi il terzo capitolo di Tintin perché, afferma, ci si è divertito un mondo, col primo.

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:45, lunedì 16 gennaio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin va forte anche in Italia!

Tintin07E stiamo parlando del “vero” Tintin, il fumetto. La prima tiratura, curata da Rizzoli Lizard, è già andata completamente esaurita e partono le ristampe. Per un mercato editoriale come quello italiano, 7.000 copie a volume (otto in tutto, per un totale ovvio di 56.000), è un dato decisamente ottimo (visto l’effettivo sell out), considerando che il personaggio a fumetti era ormai noto solo a non troppi lettori italici. Se non l’avete ancora preso in considerazione, cominciate a farci un pensierino… Passate in libreria a prenotare le ristampe. Il giovane reporter, il suo simpatico cagnolino e la serie di efficaci comprimari, sostenuti da storie ricchissime di riferimenti di tutti i generi, non sono solo un grande classico della letteratura francofona, ma tutt’oggi un’ottima lettura e potrebbero essere, per molti di voi, una sorpresa decisamente piacevole.

Post pubblicato 3 anni fa alle 14:04, mercoledì 11 gennaio 2012.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: una pagina inedita in più nel volume 8

postfazioneTintinGoria

TintinModelloManca qualcosa nell’ottavo volume della raccolta italiana delle avventure di Tintin curata da Rizzoli Lizard? Una piccola cosa, la postfazione di Gianfranco Goria sull’albo Alph Art, che avrebbe dovuto apparire alla pagina 288 per chiarire alcuni aspetti di quella storia incompiuta, ignota finora ai lettori italiani, e accennare alla possibile localizzazione italiana dell’ultimo albo della storica serie. Ma le vicissitudini dell’editoria (internazionale) Tintin08sono davvero tante e complesse, e la forzosa foliazione di quel volume non ha consentito l’inserimento della pagina 288. Pazienza, niente di grave. Ma noi, come regalo di fine anno, vi offriamo quella pagina inedita, in formato pdf, così che possiate ritagliarla e piazzarla al suo posto, a pagina 288, dove avrebbe potuto essere, personalizzando così la vostra copia. E potete chiacchierarne con altri fan di Tintin su FaceBook… Potete trovare il volume 8 con lo sconto, facendo click qui. Trovate tutti i volumi, scontati, facendo click qui.

 

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:06, mercoledì 28 dicembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin quiz: la soluzione nel volume 7

Salvi1frEsatto! La riposta al quesito tintinesco era a pagina 62 del volume 7 della raccolta Rizzoli Lizard delle avventure di Tintin (corrispondente alla pagina 60 dell’albo francese L’Affaire Torunesol)! La vignetta incriminata è la quarta della pagina, dove è evidentissimo (e ben noto ai fan francofoni) che è il capitano Haddock a parlare (ha la bocca aperta), mentre il professor Girasole ha la sua consueta aria un po’ assente, non ha ancora ben capito cosa sia successo e non dice nulla. Ciò nonostante, a suo tempo la nuvoletta venne disegnata sbagliatSalviIta, indirizzata verso la bocca di Girasole. E in Italia si è osato l’inosabile! Toccare la grafica di un albo di Tintin, per correggere un errore! D’ora in poi verrà corretta anche nelle edizioni originali e nelle prossime traduzioni estere? Chissà. Per ora godiamoci il primato mondiale assoluto: nel caso di reazioni negative, si potrà sempre dare la colpa a quel briccone di Gianfranco Goria, che ha avuto l'idea di fare ciò che nessuno aveva mai fatto. E potete chiacchierarne con altri fan di Tintin su FaceBook… Ah, ovviamente le immagini sono copyright Hergé-Moulinsart e, per l’edizione italiana, Rizzoli Lizard.

 
Post pubblicato 3 anni fa alle 1:40, martedì 27 dicembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: quiz di Santo Stefano

Tintin07Avete comprato tutti i bei volumoni Rizzoli Lizard contenenti l’edizione completa e integrale delle Avventure di Tintin create da Hergé insieme ai suoi eccezionali collaboratori? Avete notato che questa nuovissima edizione italiana è diversa da quelle pubblicate negli altri paesi del mondo? Una differenza assai evidente l’avete notata di sicuro: le copertine. Ma c’è dell’altro e, per giunta, assai più filologicamente significativo, che rende l’edizione italiana forse unica al mondo. Per ora non vi dirò nulla, tranne un piccolo indizio:la differenza è grafica, non testuale, ed è rilevante per il senso stesso della vignetta che la contiene. Si trattava di un vero errore dello Studio Hergé, errore che, essendo nella grafica, non è stato corretto. Errore che comportava un errato assegnamento del dialogo e che ora, corretto graficamente, riporta il testo al suo significato esatto. Ho detto fin troppo. Volete sapere dove cercare? Ok, un aiutino: si trova nel volume 7 della raccolta Rizzoli Lizard. Più avanti l’arcano verrà svelato, ma intanto vi diamo la possibilità di divertirvi nella ricerca. Magari potete chiacchierarne con altri fan di Tintin su FaceBook

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:20, lunedì 26 dicembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: già 233 milioni senza gli USA

TintinUSASito“Un blockbuster hollywoodiano, diretto da uno dei più celebrati registi viventi, riuscito ad incassare 233milioni di dollari senza uscire negli States. Possibile? Possibilissimo. Perché Le Avventure di Tintin: Il segreto dell’Unicorno sbarcherà nelle sale americane solo a partire dal prossimo 21 dicembre del 2011. Nell’attesa, il cartoon ha già incassato la bellezza di 233,700,000 dollari in tutto il mondo, garantendosi un sequel…” Articolo completo: click qui.

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:41, mercoledì 21 dicembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: ultimo docufilm su RAI 5

TintinDocufilm5Ultimo docufilm, su RAI 5, giovedì alle 21:15. “Tintin in Tibet. Hergé racconta le avventure che il protagonista Tintin e i suoi inseparabili amici, Milou ed il Capitan Haddock, affrontano per ritrovare l’amico Tchang, disperso in seguito ad un incidente aereo. È un sogno a rivelare a Tintin che il suo amico è in pericolo. Appena dopo una lettera conferma ciò che ha sognato. I nostri eroi arrivano in Tibet e dopo mille peripezie riescono finalmente a ritrovare Tchang, che è stato nutrito e curato dall’abominevole uomo delle nevi. In questo episodio Hergé intende inneggiare all’amicizia e per realizzare il suo scopo si ispira a vicende personali per poter creare i suoi fumetti.”

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:03, mercoledì 30 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: il film ha già incassato 207 milioni senza gli USA

TintinFilm207 milioni di dollari già incassati dalla fine di ottobre, e il film ancora non è arrivato nelle sale statunitensi, che restano, comunque, un’incognita. Basteranno i nomi di Spielberg e Jackson a far diventare il belga Tintin un successo anche negli USA, trascinandosi appresso anche tutto il merchandising collegato? Lo si scoprirà verso Natale.

Post pubblicato 3 anni fa alle 10:44, martedì 29 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Time rende onore a Tintin

TimeCoverTintinQualche giorno fa il blog Fumettologicamente ha proposto una copertina di Time dedicata a Tintin. Piccola rarità, visto che non è la norma, per Time, mettere fumetti in copertina. Ma sono interessanti i commenti di Stefanelli, compreso quello sulla grafica. Leggeteli, se ve li siete persi, facendo click qui e commentateli in loco.

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:23, giovedì 24 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: quarto docufilm su RAI 5

TintinDocufilm4Siamo al quarto docufilm, su RAI 5, giovedì’ alle 21:15. “Il Tempio del Sole. Tintin parte alla volta del Perù per cercare di liberare il suo amico scienziato, il professor Tornasole, accompagnato dal fedele Capitan Haddock. Questa ricerca li conduce in un villaggio montano dove Tintin conoscerà e stringerà amicizia con Zorrino, un giovane indio che gli offre il suo aiuto per cercare Tornasole. Dopo aver superato le insidie della Cordigliera delle Ande e della Foresta Amazzonica, riescono finalmente a giungere al Tempio del Sole. Tintin e Capitan Haddock vengono fatti prigionieri dagli Inca, che li vogliono mandare al rogo assieme al professor Tornasole. Grazie alla totale eclissi solare Tintin riesce a scampare alla morte ed a salvare i suoi amici.”

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:10, mercoledì 23 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: terzo docufilm su RAI 5

TintinDocufilm3Terzo docufilm di Tintin su RAI 5, giovedì’ alle 21:15. “Il Granchio d’Oro. Un pezzetto dell’etichetta di un barattolo di conserva di granchio rinvenuto in tasca ad un annegato è l’indizio principale che catapulterà il nostro eroe in una nuova avventura che da Anversa lo porterà a bordo di una nave in mezzo all’Oceano Atlantico e alla fine nell’immaginaria città portuale di Bagghar, sulle coste mediterranee del Marocco, passando per lo sconfinato e pieno di insidie deserto sahariano. In questo racconto, oltre ai già noti Dupont e Dupond, incontriamo per la prima volta il dirompente Capitan Haddock, capitano di lungo corso con il vizio dell’alcol, che condividerà i rischi e le emozioni di Tintin e che farà da colonna “sonora” a tutta l’avventura con le sue proverbiali imprecazioni. Il viaggio, come al solito, sarà l’occasione per Tintin di esplorare nuovi territori e conoscere nuovi popoli, come quello dei berberi.”

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:56, mercoledì 16 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin raddoppia le vendite in libreria

Tintin07L’avevamo accennato e lo confermiamo: il successo del film di Spielberg ha rilanciato le vendite dei fumetti di Tintin che, in ottobre, sono passati da 100.000 a 200.00 copie vendute. In un mese, esatto, in Francia. Per la Casterman (per la quale Tintin rappresenta tra il 10 e il 15% del suo volume d’affari che è di 40 milioni di euro) è ovviamente un’ottima notizia, soprattutto perché, finalmente, Tintin torna a essere letto abbondantemente dai bambini, anche da quelli che non avevano letto le copie dei propri genitori. In Italia è edito da Rizzoli LIzard nella nuova versione completamente ritradotta.

Post pubblicato 3 anni fa alle 18:11, sabato 12 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin su RAI 5, giovedì secondo documentario

ArteLotoBluTintinSecondo docufilm per Tintin su RAI 5, giovedì alle 21:15. “Il Loto Blu. Dopo l’avventura vissuta tra l’Africa e l’India, Tintin e Milou sono ancora ospiti nel palazzo del Maragià di Rawhajputalah, ma prima che il giovane reporter possa immergersi troppo nell’atmosfera indiana, una nuova avventura lo porta in Cina sulle tracce del traffico internazionale di stupefacenti e del veleno-che-rende-folli. Grazie alle peripezie del suo eroe di carta Hergé tratteggia con attenzione la Shanghai degli anni ’30, schiacciata dall’oppressione militare giapponese e smembrata dalle Concessioni Internazionali derivate dalle guerre dell’oppio, dove prolificano le fumerie d’oppio clandestine, come “Il loto blu”.”

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:55, mercoledì 9 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.