afNews: Tintin

Tutte le avventure di Tintin a fumetti

Banner-libri-TintinOrmai i volumi delle Avventure di Tintin ci sono tutti e otto, dal primo, con prefazione di Philippe Daverio, all’ultimo, con postfazione di Gianfranco Goria, nella bella raccolta ritradotta da Giovanni Zucca per Rizzoli Lizard. “Nelle migliori librerie”, come si diceva un tempo, avete l’occasione di farvi (o rifarvi) la collezione completa e leggervi, di fila, tutti i 24 episodi, dal vecchio e naif Tintin nel paese dei Soviet, all’incompiuta Alph-art, passando per gioiellini come Tintin in Tibet, I Gioielli della Castafiore, il ciclo del Liocorno, quello della Luna ecc. E’ molto probabile che la lettura verrà apprezzata dai vostri figli, nipoti, allievi di ogni età. Click qui per altri dettagli. Potete comprarli in libreria (dove andrete a sfogliarli), o in rete dall’editore, o dal vostro distributore on line preferito. E se vi appassionate alla serie, non perdetevi il nostro Speciale Tutto Su Tintin. Buona lettura!

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:18, mercoledì 9 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin, eroe “cattolico”

OsservatoreRomano-8nov2011L’Osservatore Romano, il giornale del Vaticano, continua a parlare di fumetti e, in particolare, vista l’occasione, di Tintin. Oggi lo fa pubblicando integralmente la voce relativa del Dictionnaire amoreux du catholicisme, che lo definisce chiaramente come “eroe cattolico” (e vale la pena ricordare anche il significato di base del termine, perché ben adeguato al personaggio: dal greco καθολικός, katholikòs, vuole dire "universale"). Potete leggere l’intervento completo facendo click qui. Lo troverete interessante, quale che sia la vostra posizione religiosa o ideologica.

Post pubblicato 3 anni fa alle 18:29, martedì 8 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Casemate: ancora di più, su Tintin

Tintin-Casemate42E’ solo l’inizio, forse. Ma, considerando che nella francofonia non si è mai smesso di parlare (e scrivere abbondantemente) su Tintin, non stupirà scoprire che tutte le riviste continuino a trovare argomenti su argomenti per poter sviscerare fino al midollo ogni aspetto della serie dei fumetti e dei film (visto che saranno tre, alla fine della fiera). Ora tocca a CaseMate, mensile di e sul fumetto, che spiega come Spielberg abbia sedotto i nostalgici di Hergé e  fan di Avatar, cosa ha rispettato filologicamente e cosa ha rimescolato, quanto l’operazione hollywoodiana abbia aiutato l’editore Casterman (pare siano già state vendute 800.000 copie in più del solito, dal 28 ottobre) e quanto, invece, possa creare problemi, in quali paesi sia ignorato e in quali sia adorato… Click qui per saperne di più.

Post pubblicato 3 anni fa alle 21:00, lunedì 7 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Una bella gita a Bruxelles insieme a Tintin

TintinGuidaBruxellesPiù volte abbiamo avuto modo di suggerirvi una bella gita a Bruxelles, “sulle tracce di Tintin”. Stavolta lo facciamo proponendovi il video targato Moulinsart e distribuito dal relativo Ufficio del Turismo. Già vi abbiamo indicato la mappa di Google dedicata a Tintin (la trovate facendo click qui) e qui accanto potete vedere la piccola e divertente cartina di Bruxelles (click l’immagine) basata sulla presenza di questo personaggio basilare in questa città. Info e offerte di viaggio: click qui.

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:33, lunedì 7 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Contro Tintin “integralismo politicamente corretto”

OsservatoreRomano-6nov2011-TintinSiamo alle solite? Certo, coi fumetti (e non solo) funziona così: quando si accendono i riflettori, fiato a ogni cosa possibile, che aiuta a “fare notizia” e a guadagnarsi un vacuo spazietto transitorio nel mondo del gossip e dei media. Il Tintin di Spielberg (candidato all’Oscar) riporta il personaggio all’attenzione dei media e, fra gli effetti indesiderati ma praticamente inevitabili, ecco i consueti strascichi. Deve occuparsene persino L’Osservatore Romano, con un bell’articolo di Giulia Galeotti, per ribadire, su Tintin in Congo, quel che è stato già detto una infinità di volte ma che, come sempre, tocca ripetere altrettante. Potete leggerlo in linea facendo click qui.

Post pubblicato 3 anni fa alle 9:50, domenica 6 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Video intervista a Jamie Bell, Tintin

JamieBellTintinIntervistaCome previsto, si sprecano i commenti sul Tintin di Spielberg, di tutti i generi. Meglio che vi facciate il vostro parere personale andando a vederlo, possibilmente con la mente sgombra, senza mai dimenticare che il fumetto è, per sua natura, tutt’altra cosa e vale la pena leggerlo. Intanto potete vedervi l’intervista che Jamie Bell (Tintin) ha rilasciato al Festival di Roma.

Post pubblicato 3 anni fa alle 21:58, venerdì 4 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Perché il Tintin di Spielberg è un Fumetto

Tintin3dSu «Il Calzino di Bart», in uscita domani (giovedì) su «l’Unità» si parla del Tintin di Spielberg, sostenendo che Tintin, il segreto dell’Unicorno è il nuovo inedito, analogo albo a fumetti di Hergé. Non sembra un fumetto di Tintin: lo è. Vi basterà leggere l’articolo di Renato Pallavicini per scoprire il perché.

Post pubblicato 3 anni fa alle 18:24, mercoledì 2 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: l’albo tratto dal film

TintinAlbumFilmRecensione di Giancarlo Cotrufo: Wow che film! finalmente è arrivato il momento e il 28 ottobre sono riuscito a vederlo. Entusiasmante anche per un vecchio fan come il sottoscritto. Azione, colpi di scena e trama non scontata fanno di questo film un vero cult dell’animazione. In attesa di rivederlo, in attesa del DVD, mi consolo riguardando le immagini del film sul libro "L’album du film" che l’editore Casterman ha fatto uscire nei giorni scorsi nelle librerie ed edicole francesi. Codice isbn 978-2-203-04761-7. Prezzo 9.95 euro. Il formato e la copertina sono quelli tradizionali degli album di Tintin pertanto diventerà il volume accanto a "Tintin et l’alph’art"(storia incompiuta) nella mia libreria. Vi confesso che avevo letto questo album prima di vedere il film e comunque la lettura non pregiudica la visione del film. Buona lettura.
Giancarlo Cotrufo

Post pubblicato 3 anni fa alle 14:52, martedì 1 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Le statuette di Tintin da collezionare

TintinCollezioneStatuetteEdicola
Dal video che vi proponiamo potete capire perché invidiamo tanto i nostri cugini francofoni, che trovano costantemente, nelle loro edicole o in fascicoli via posta, collezioni di questo tipo a prezzi tutto sommato abbordabili, coi loro personaggi preferiti. Click qui per tutti i dettagli sulla raccolta e gli extra con annessi e connessi. Insomma, se avete amici in Francia… approfittatene.

Post pubblicato 3 anni fa alle 7:10, martedì 1 novembre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: e ora il disco, magari…

038_025_31_SS.jpg__Immagine_JPEG__1920x1080_pixel__-_Riscalata__53___1319540063684
Già, perché per trovare tutti i riferimenti ai fumetti, ai film eccetera, bisognerà portarsi a casa il disco e rivedere tutto con calma. Senza dimenticare che c’è anche un video gioco. E tutto il resto, per la gioia dei fan di Tintin, vecchi e nuovi.

Post pubblicato 3 anni fa alle 7:23, lunedì 31 ottobre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin: avete visto il film… e i suoi inside jokes?

(L to R) THE ADVENTURES OF TINTIN: THE SECRET OF THE UNICORN
Eh, sì. nel film ci sono, oltre a infinite citazioni dalla serie delle Avventure di Tintin a fumetti, anche riferimenti ad altri film (l’avete trovato Lo Squalo di Spielberg?) e, forse, ad altri fumetti (potrebbe esserci qualcosina da una storia di paperi di Carl Barks, forse…). Buon divertimento!

Post pubblicato 3 anni fa alle 7:18, domenica 30 ottobre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Docufilm: sulle tracce di Tintin su RAI 5

TintinArte01bRicordate che vi abbiamo parlato, più volte su afNews (click qui), della bella serie di documentari della catena ARTE, Sur les traces de Tintin? Bene, dal 3 novembre 2011, finalmente, la serie arriva anche in Italia su RAI 5, il giovedì alle 21.15. Grazie a Spielberg e al suo film, naturalmente, si suppone. Altrimenti sarebbe rimasto tutto oltre le Alpi, probabilmente. O no? Poco importa, godeteveli: sono davvero belli, come vi avevamo fatto vedere a suo tempo. Non perdeteveli. Sono cinque.
 

Post pubblicato 3 anni fa alle 19:15, sabato 29 ottobre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin e gli Arumbaya, in mostra

tintin-bruxelles-2011-255Per quanto incredibile, con Tintin si riescono ancora a fare mostre sempre nuove, elaborando continuamente i vari aspetti della serie e la mostruosa quantità d contenuti che ha. Non stupisce quindi che il Museo Hergé, nell’ambito delle iniziative brussellesi del Festival Internazionale delle Arti Europalia edizione Brasil 2011, abbia potuto proporre una nuova lettura dell’avventura (uscita a puntate dal 5 dicembre 1935 al 25 febbraio 1937, poi in albo a colori nel 1943) L’Orecchio Spezzato. La mostra, che abbiamo potuto visitare in anteprima, al museo dal 28 ottobre 2011 al 4 marzo 2012, offre, tra l’altro una chicca particolare: le prove colore di alcune tavole dell’albo, colorate direttamente da Hergé e ancora perfettamente conservate. L’esposizione scorre offrendo una visione dell’autore come fosse un vero e proprio esploratore e potete vedere persino una testa rimpicciolita dai mitici Arumbaya, pericolosissimi cacciatori di teste! Tra pubblicazioni d’epoca, la ricostruzione degli interni della casa di Tintin e tanto materiale etnografico autentico, il percorso si chiude con la stanza dei falsari (che, nel racconto, avevano riprodotto in infinite copie il feticcio Arumbaya che è il fil rouge dell’avventura) e la cosa suona ironica: riproduzioni non autorizzate proprio nel museo nel quale è persino vietato fare fotografie! Ma non è tutto: in quella sala c’è pure la fotografia di una recente scoperta: dei veri feticci in serie sono stati ritrovati dagli archeologi. E questo nemmeno Hergé poteva immaginarselo.
[nggallery id=18]

Post pubblicato 3 anni fa alle 7:11, venerdì 28 ottobre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Spileberg colpito dal Tintin di James Curran?

CurranTintinRicorderete che vi abbiamo segnalato pochi giorni fa (click qui) la bella animazione di James Curran, che aveva raccolto in pochi secondi tutte le 24 avventure di Tintin in una “simulazione” dei titoli di testa del nuovo film di Spielberg, Il Segreto dell’Unicorno (che, per la cronaca, ha dei titoli di testa che noi abbiamo trovato bellissimi). Bene, oggi La Repubblica (click qui) ha segnalato che ci sarebbe un “finale hollywoodiano” per questa storia: Spielberg, colpito dall’animazione di Curran, l’avrebbe invitato alla prima a Londra e gli avrebbe offerto un lavoro. Sarà vero, o è viral marketing? Chissà, staremo a vedere.

Post pubblicato 3 anni fa alle 20:50, giovedì 27 ottobre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Tintin su cellulare e tablet

TintinGiocoCellulariPotranno, i fan di Tintin, resistere alla tentazione di caricarsi, su tablet e smartphone, Apple e Android, il gioco della GameLoft tratto dal film di Spielberg? Sarà dura… Facile da recuperare, lo si trova già in linea nei rispettivi market Android e Apple. Non mancherà, naturalmente anche quello per PC e WII: click qui.

Post pubblicato 3 anni fa alle 1:05, giovedì 27 ottobre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Quello di Spielberg non è il primo 3D di Tintin?!

Viaggio sulla lunaA segnalarci il divertente scoop è Mauro Giordani (autore del prezioso volume Alla Scoperta della Bande Dessinée, presto ristampato, che contiene la lista completa di tutto il fumetto francofono pubblicato in Italia – un must per i cultori italici della BD). In Italia, infatti, Tintin è stato già proposto in 3d in passato, come potete vedere qui accanto… in una rara serie di dischetti View Master! Ma riteniamo che Spielberg non abbia alcunché di cui preoccuparsi…

Post pubblicato 3 anni fa alle 16:16, mercoledì 26 ottobre 2011.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.