afNews: IlGiornalino

Marti Silente su Super G

MartiSilente

Su SUPER G di dicembre “MARTI SILENTE” di B. Ramello e F. Tacconi. Nello stesso numero, la seconda parte de “TOBIA E L’OCEANO CAPOVOLTO”di Otto Gabos

“Iqbal lo sguardo della speranza” è il titolo dell’episodio della serie “Marti Silente” pubblicato sul numero di questo mese di Super G. Una storia che rimanda all’attualità e che si ispira alle vicende realmente accadute nel 1995 al giovane Iqbal Masih, il ragazzino pakistano ucciso in un agguato a solo 12 anni diventando così il simbolo mondiale della lotta contro lo sfruttamento minorile. Come Malala Yousafzai, premio Nobel per la pace 2014, Iqbal sosteneva il diritto all’istruzione poiché “Nessun bambino dovrebbe mai impugnare strumenti di lavoro ma solo penne e matite”. La forza del messaggio e di questa drammatica esperienza ha ispirato in quegli anni la creatività di due storici collaboratori de il GiornalinoBeppe Ramello (testi) e Ferdinando Tacconi (disegni) – che intorno alle vicende di Iqbal hanno costruito un episodio di Marti Silente: la serie a fumetti racconta le testimonianze di un ricercatore ecologista (nonché giornalista) che viaggia per cieli e per mari, documentando e difendendo la natura dalle minacce dell’inquinamento come di tutti coloro che subiscono soprusi e maltrattamenti.

Nello stesso numero di Super G, la seconda e ultima parte de “Tobia e l’oceano capovolto”, la nuova graphic novel scritta e sceneggiata appositamente per il mensile dal bravo Otto Gabos, in pubblicazione sui numeri di novembre e dicembre. “Una storia di immigrazione ma ad alto tasso di avventura”, afferma p. Stefano Gorla, direttore di Super G, nell’editoriale del numero. Dopo la rocambolesca traversata dell’Atlantico, Tobia non giunge a New York ma si trova magicamente catapultato a Koralia, un mondo fantastico animato dai personaggi più diversi, figure eccentriche, ora minacciose ma anche ricche di umanità e tenerezza. In questa seconda parte, è la volta dei bestiumani, incroci poderosi e instancabili tra uomini e bestie, un tempo soggetti a schiavitù nella dimensione parallela di Koralia. E ancora: nuove rivelazioni e nuovi viaggi “dislocanti” che coinvolgono il protagonista e i personaggi che con lui vivono le incredibili avventure di un mondo capovolto.

Nello stesso numero, nelle sezioni:

“Storie”: “L’angelo del Natale” (Non solo doni ma anche buone notizie) di Silvia Vecchini con le illustrazioni di Francesco Frosi.

“Parole con le ali”: la poesia “Paura” di Umberto Saba.

Super G Avventure, fumetti, storie è diffuso in 12 numeri l’anno per abbonamento a 29,90 euro l’anno. Solo per abbonamento. Per abbonarsi: www.edicolasanpaolo.it

SuperG-2014-12

Milano, 18 dicembre 2014 – www.sanpaolo.org

Post pubblicato 3 giorni fa alle 17:53, giovedì 18 dicembre 2014.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Diario di un Re

Giornalino48

Da questa settimana, su il Giornalino 

“DIARIO DI UN RE”

 avventure bibliche nel nuovo fumetto di Pietro Fissore (testi) e Spartaco Ripa (disegni)

Siamo nella Siria persiana di duemila anni fa. Al bazar di Palmyra, città ai confini del deserto, si aggira il giovane Artaban, fasullo mendicante cieco e mutilato a caccia di elemosina. Ma il travestimento durerà poco, poiché Artaban sarà smascherato da una guardia romana e dovrà darsi alla fuga. Per poi avventurarsi nel deserto, sorpreso dalla visione straordinaria di una stella cometa e da un ricco signore che, caduto lungo il percorso, gli chiede aiuto. Sarà Melchiorre, re di Persia, in viaggio per seguire la stella…
Da questa settimana con il Giornalino il fumetto “Diario di un re” accompagna i lettori al Natale. Una storia dalle sfumature bibliche che attinge dalle pagine dell’Avvento per raccontare ai ragazzi l’avventura straordinaria della nascità di Gesù.  
In quattro episodi da otto tavole ciascuno, Diario di un re è stato scritto e ideato da Piero Fissore per i testi e da Spartaco Ripa (disegni).

Piero Fissore: sceneggiatore, nato a Bergamo nel 1963 vive in Liguria. Collabora con il Giornalino dal 1987, dove ha debuttato scrivendo brevi storie autoconclusive e alcuni episodi della serie western “Gente di frontiera”, oltre a diverse sceneggiature per “Yelo III”, “Lassie” e “Kriss Boyd”. Sono di sua ideazione “Zia Agatha”, “Hollywood in divisa” e “Star Trash”. Attualmente scrive storie per la serie “Supergame” (creato nel 2006) e “Stazione Centrale” . Tra gli ultimi lavori per il Giornalino, la miniserie “Shinobu”, “Cyberiade”, Raja”, “Jarjaris“, “La vera storia della macchina del tempo” e, in occasione del centenario dalla morte di Mark Twain, ha realizzato il fumetto “Mark Twain” insieme a Stefano Voltolini.

Spartaco Ripa: nasce a Roma dove vive e lavora. Nel 1981 inizia a disegnare  fumetti per la Eura Editoriale (Lancio Story e  Skorpio), illustra dei corsi di inglese a fumetti e pubblica in Germania alcuni libri di fantascienza.  Dal 1990 collabora per alcune agenzie di pubblicità di Roma e Milano come illustratore, storyboardista e visualizer. Affianca a queste attività anche quella di pittore esponendo le sue opere in  varie gallerie. Collabora dal 1994 con il Giornalino disegnando le avventure di “Angelo Dei” e della “Famiglia Arcobaleno”. Più recentemente ha illustrato alcune tra le “Favole sbagliate di nonno Nedo” su testi di Marcello Toninelli, la serie “Supergame”, le avventure di “Cyberiade” e “Jarjaris”. Nel  1998 ha adattato e illustrato per Feltrinelli  “ Albo avventura n°1” “La storia del Cap. Patchwork”  tratto dal romanzo “Terra” di Stefano Benni .

Milano, 05 dicembre 2014
www.sanpaolo.org

 

Post pubblicato 2 settimane fa alle 19:48, venerdì 5 dicembre 2014.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

SuperG: Tobia e padre Brown

SuperG -2-11

Su SUPER G di novembre

“TOBIA E L’OCEANO CAPOVOLTO”

testi e disegni di Otto Gabos

Nello stesso numero, due episodi de “I RACCONTI DI PADRE BROWN”

di R. Gelardini e L. Landolfi

Alla scoperta dell’America è il viaggio che il giovane Tobia intraprende per cercare un futuro e una nuova vita a New York. Ma le cose non andranno come devono, perché il viaggio sarà più avventuroso del previsto…
Tobia e l’oceano capovolto è la nuova storia a fumetti che Super G pubblica in due puntate sui numeri di novembre e dicembre. Scritto e disegnato da Otto Gabos (alias Marco Rivelli, illustratore di lungo corso e docente all’Accademia delle Belle Arti di Bologna), il fumetto muove da tinte dickensiane per approdare, attraverso il viaggio, all’avventura fantastica. Non solo esperienza e iniziazione, ma la leva narrativa per raccontare passaggi interdimensionali, “salti” tra mondi diversi cui si accede attraverso una scatola magica. Una scoperta più ampia, dunque, che coinvolgerà Tobia e l’amico Ermete il Trovacose, due “dislocanti” tra New York e Koralia, la Grande Mela di un mondo parallelo dove si trama l’invasione della Terra…

Per Otto Gabos vedi www.ottogabos.com

L’edizione di novembre Super G ospita anche due episodi de “I Racconti di Padre Brown” di Renata Gelardini e Lino Landolfi. Inserito ne “Le storie sono la nostra storia”, la sezione che recupera i fumetti “storici” de il Giornalino, l’opera fece la sua apparizione sulle pagine del settimanale negli anni ’80, ispirandosi  al celebre personaggio che fece la fortuna dello scrittore e giornalista inglese G.K. Chesterton. Prete-detective, Padre Brown indaga e risolve casi difficilissimi. Il suo investigare, però, ha a cuore la redenzione delle persone, la loro salvezza dal male. E lo fa anche grazie al suo amico più fidato, Flambeau, ex-ladro diventato investigatore e uomo rispettoso della legge.

Nello stesso numero, nelle sezioni:

“Storie”: “La verità sul caso Roswell”  (Il nano, il deserto, l’indagine) di Guido Sgardoli con le illustrazioni di Francesco Rosi.

“Parole con le ali”: La Poesia “Albero secco” di Wang Ya P’ing.

Super G Avventure, fumetti, storie è diffuso in 12 numeri l’anno per abbonamento a 29,90 euro l’anno. Per abbonarsi: www.edicolasanpaolo.it

Milano, 20 novembre 2014

Ufficio Stampa Periodici San Paolo
Via Giotto, 36
20145 MILANO
Tel. +39-02-48.07.1
ufficiostampa@stpauls.it
www.sanpaolo.org

Post pubblicato 1 mese fa alle 16:38, giovedì 20 novembre 2014.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Lupo e Lalla sul Giornalino!

Giornalino45

Ironia e divertimento nel bosco incantato del nuovo fumetto

dei francesi Marc Cantin & Isabel (testi) e Patrice Le Sourd (disegni)

Un bosco che non fa più paura, quello di “Lupo e Lalla“, amici per la pelle che passeggiano in coppia nella selva semi-oscura, incontrando orchi, streghe, draghi e unicorni (anche una mummia!) tutti desiderosi di condividere con loro giochi, scherzi e divertimento. Ma sono troppo “grandi”, troppo “ingombranti” per la loro statura. Di certo non incutono terrore, almeno a Lupo e Lalla.
I due piccoli protagonisti sono dunque alle prese con il mondo della normalità, dei rapporti con gli adulti, e della fantasia che è loro propria, muovendosi in un contesto fiabesco alla Perrault – autore, come si sa, di Cappuccetto Rosso e Pollicino – qui capovolto a suon di battute e gag: la nonna, infatti, non sarà mangiata dal lupo, ma gli offrirà bensì una ricca colazione di burro e focacce. 
Le storie di “Lupo e Lalla” (“Cerise et Garou” – “ciliegia” e “lupo bianco” nell’originale francese pubblicato dalla rivista “Moi Je Lis”  edita da Milan presse) sono pubblicate su il Giornalino a partire da questa settimana e si inseriscono nella migliore tradizione a fumetti d’Oltralpe, grazie alla freschezza dei testi della coppia M.Cantin & Isabel sui disegni di Patrice Le Sourd.
Di seguito, il video realizzato per il lancio del fumetto nella versione originale http://www.wat.tv/video/cerise-garou-t1-3lkwx_2ivat_.html

Marc Cantin, classe 1967, francese, è uno scrittore per ragazzi. Non solo: scrive fumetti, per spettacoli di marionette, per il cinema e la televisione ed è stato un educatore specializzato per ragazzi con handicap. Ha pubblicato più di 150 titoli tra romanzi, libri illustrati e storie a fumetti per tutte le età. Da qualche anno realizza le sue storie con Isabel, ex-insegnante della quale non si conosce il cognome, il cui ruolo è di “cercare delle idee”. Marc e Isabel hanno creato una associazione che realizza biblioteche nel mondo.
Patrice Le Sourd, francese, nato nel 1966, è autodidatta. E’ stato fotografo e illustratore e ha avuto successo come disegnatore di fumetti grazie alla serie “Professeur Stigmatus” (2002) delle edizioni Pointe Noire. Dopo “Lupo e Lalla” ha pubblicato la serie fantastica “Un autre monde”. 
 

Milano, 18 novembre 2014

Post pubblicato 1 mese fa alle 18:10, martedì 18 novembre 2014.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

La vera storia della macchina del tempo

giornalino44

Da questa settimana, su il Giornalino 

“LA VERA STORIA DELLA MACCHINA DEL TEMPO”

 Avventure nel tempo per il nuovo fumetto di Pietro Fissore (testi) e Rodolfo Torti (disegni)

Roddy conosce un segreto. E’ custodito in una capanna abbandonata, nel cuore della campagna inglese. Si tratta di un libro, un diario, scritto di pugno da Herbert George Wells, vissuto nel 19° secolo e protagonista, insieme a un misterioso scienziato, di viaggi nel tempo. Il racconto narra di avventure transtemporali, cui si accede attraverso un corridoio luminescente, dove energia, neutrini e neutroni guideranno non solo Wells, ma anche i tre ragazzini in meravigliosi mondi di fantasia e fantascienza.
Queste le premesse per “La vera storia della macchina del tempo“, il nuovo fumetto che il Giornalino pubblica a partire da questa settimana. In quattro episodi da otto tavole ciascuno, il fumetto è stato scritto e ideato da Piero Fissore per i testi e da Rodolfo Torti (disegni).

Piero Fissore: sceneggiatore, nato a Bergamo nel 1963 vive in Liguria. Collabora con il Giornalino dal 1987, dove ha debuttato scrivendo brevi storie autoconclusive e alcuni episodi della serie western “Gente di frontiera”, oltre a diverse sceneggiature per “Yelo III”, “Lassie” e “Kriss Boyd”. Sono di sua ideazione “Zia Agatha”, “Hollywood in divisa” e “Star Trash”. Attualmente scrive storie per la serie “Supergame” (creato nel 2006) e “Stazione Centrale” . Tra gli ultimi lavori per il Giornalino, la miniserie “Shinobu”, “Cyberiade”, Raja”, “Jarjaris” e, in occasione del centenario dalla morte di Mark Twain, ha realizzato il fumetto “Mark Twain” insieme a Stefano Voltolini.

Rodolfo Torti: Nasce nel 1947 a Roma, dove vive e lavora. Nel 1979 esordisce su il Giornalino con la serie western “Jackson Ranch”. Nel 1981, sui testi di Renata Gelardini, riduce a fumetti il “Quo vadis?” di Sienkiewicz e realizza su testi di Roberto Dal Prà “Firemen”. Ereditati da Giancarlo Alessandrini i due poliziotti “Rosco & Sonny”, li rielabora accentuando il tono ironico. Ha disegnato la serie “Area di servizio”, scritta da Mauro Cominelli. Tra i classici, “Taras Bul’ba” e “L’era di Tiberio”.

Milano, 06 novembre 2014

www.sanpaolo.org

Post pubblicato 1 mese fa alle 16:31, giovedì 6 novembre 2014.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

SuperG: A Jaybird il Gran Guinigi 2014

SuperG-Jaybird

Premiata a Lucca come “miglior Graphic Novel” la storia pubblicata a maggio dal mensile SUPER G dei Periodici San Paolo

Jaybird“, la storia a fumetti pubblicata sul numero speciale di maggio 2014 di  Super G, il mensile destinato ai giovani lettori (+12) dei Periodici San Paolo,  è stata premiata dalla giuria del premio Gran Guinigi 2014  come Miglior Graphic Novel, primo classificato (ex aequo con “La gigantesca barba malvagia” pubblicata in volume da BAO Publishing) tra le oltre 200 opere  partecipanti. Il Gran Guinigi è uno dei riconoscimenti più ambiti in Italia, una sorta di oscar del fumetto che si tiene annualmente dal 1967 nell’ambito della fiera del fumetto Lucca Comics and Games, la cui giuria è costituita dai maggiori esperti del Paese. (L’Albo d’Oro dei premiati su http://it.wikipedia.org/wiki/Gran_Guinigi )

“Jaybird” nasce dalla fantasia dei fratelli finlandesi Lauri & Jaakko Ahonen che lo hanno realizzato nel 2012 grazie a una ricerca fondi diffusa in Rete  che ha reso possibile il finanziamento del progetto nonché il successo del libro. A questo link l’appello di Lauri Ahonen per la pubblicazione della storia https://www.indiegogo.com/projects/jaybird-comic-book 

Ritratti di famiglia che raccontano una storia non detta, dove i protagonisti – pennuti antropomorfi di cui Jaybird sembra essere l’ultimo rampollo sopravvissuto  – parlano più con le immagini (e l’inquietante immaginario che queste suscitano) che attraverso le parole, ridotte a poche righe di testo. L’edizione di maggio di Super G era stata dedicata interamente a “Jaybird”, il claustrofobico graphic novel dalle tinte thrilling ancora inedito in Italia, in un numero speciale per foliazione (132 pagine) e contenuti, già ricercato dai collezionisti. Speciale anche per le modalità in cui è stato proposto: un breve questionario introduceva alla lettura e alla riflessione sui temi suggeriti dal racconto che chiude, nelle ultime pagine del numero, con la pubblicazione dei contributi di alcuni lettori a cui l’intera storia è stata sottoposta in anteprima. Molti sono gli spunti e le interpretazioni a cui si prestano le vicende narrate: il giovane Jaybird si prende cura della madre malata, vive recluso in una vecchia dimora di famiglia dove le porte sono sprangate e dove il polveroso passato degli avi  e il futuro incerto si manifestano in incubi e angosce, tradotte in immagini di forte impatto emotivo.

Super G Avventure, fumetti, storie è diffuso in 12 numeri l’anno per abbonamento a 29,90 euro l’anno. Per abbonarsi: www.edicolasanpaolo.it

Milano, 31 ottobre 2014

Ahonen
I finlandesi Ahonen
Post pubblicato 2 mesi fa alle 21:00, venerdì 31 ottobre 2014.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Come si fa un fumetto

G18

Lo spiega ai giovani lettori Il Giornalino 42 del 26 ottobre 2014. Se poi volete che i/le vostri/e ragazzi/e approfondiscano l’argomento, noi vi consigliamo caldamente di regalare loro Il Grande Libro del Fumetto di Piero Zanotto (edizioni Paoline – è del 1988 e forse non si trova facilmente nuovo, ma anche usato o da remainder è un vero gioiellino per ragazzi) e di fare click qui dove si trova l’immarcescibile (e gratuito) Come si diventa autore di fumetti.

E se desiderate altri consigli per i vostri pargoli, non esitate a scriverci.

 

Post pubblicato 2 mesi fa alle 17:23, mercoledì 29 ottobre 2014.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.

Piroghe su Super G…

SuperG-2-10

“CAPITAN ERIK – PIROGHE SUL FIUME” di C. Nizzi e R. Giovannini

Nello stesso numero, “Little Tramp”di O. De Angelis e L. Salvagno

“Libero va l'”Adventurer”…come il grande albatro dalle ali candide”. Si muove sulle ali dell’avventura la storia allegra e rocambolesca della ciurma di Capitan Erik, straordinario personaggio ideato da Claudio Nizzi e Ruggero Giovannini che per tanti anni animò le pagine “storiche” de il Giornalino. Con il numero di ottobre, Super G propone ai lettori uno storico episodio della saga di Capitan Erik dal titolo “Piroghe sul fiume” che vede  il gruppo di marinai di varia e pittoresca provenienza intenti in una nuova avventura:  guidati dal loro Capitano saranno pronti a tutto per recuperare l’Adventurer – la loro nave –  ma soprattutto per ritrovare il compagno Pierre, in fuga d’amore infatuato di Ailsa, piratessa  d’oriente. Risaliranno  le insidiose acque dei fiumi del Borneo, a bordo di fragili piroghe, imbattendosi in ogni sorta di pericolo e minaccia che l’asperità selvaggia dei luoghi mette sul loro cammino. Riusciranno nell’impresa, nel loro picaresco stile, tra ceffoni  e battute esilaranti che divertono tutti, lettori di ieri e di oggi.

In questa edizione Super G propone, nella sezione “Le Storie sono la nostra storia”, i racconti “Little Tramp” e “La decisione”  che narrano, rispettivamente, la storia del piccolo Charlie, chiamato “Little Tramp” in Inghilterra e “Charlot” nel mondo, e di Walt, giovane sognatore con la passione per il disegno: il primo si improvviserà attore sul palcoscenico di un teatro per sostituire la madre malata e indigente. La scoperta di un talento, la nascita di una leggenda immortale, tra comicità e disincanto, quella dell’omino buffo con baffetti, bastone e scarpe da grandi. Il secondo racconta le vicende di un giovane contadino che pridiligeva il disegno al noioso lavoro nei campi. Tutto iniziò con il ritratto a Rupert, il cavallo del vicino, amico e compagno di sogni pieni di avventure. Un disegno che gli portò molta fortuna…
Entrambi gli episodi, direttamente dalla fantasia di Ottavio De Angelis, autore dei testi, e dai disegni di  Luca Salvagno. .

Nello stesso numero, nelle sezioni: “Storie”: “Dell’importanza di un nome – La signorina Rottenmeier”  (Una bimba, un nome, una storia) di Beatrice Masini con le illustrazioni di Carla Manea.
“Parole con le ali”: La Poesia “Mattina d’autunno” di Federico García Lorca.

Super G Avventure, fumetti, storie è diffuso in 12 numeri l’anno per abbonamento a 29,90 euro l’anno. Solo per abbonamento. Per abbonarsi: www.edicolasanpaolo.it

Milano, 20 ottobre 2014

www.sanpaolo.org

Anteprima:
SG1410_pag_80 SG1410_pag_65 SG1410_pag_46 SG1410_pag_28 SG1410_pag_23 SG1410_pag_01

Post pubblicato 2 mesi fa alle 17:08, lunedì 20 ottobre 2014.
Leggi anche le ultime notizie! Click qui.