Julie Roy è la nuova direttrice generale Creazione e Innovazione del National Film Board of Canada

Claude Joli-Coeur, commissario governativo per il cinema e presidente del National Film Board of Canada, ha annunciato che Julie Roy è stato nominato nuova Direttrice generale per la Creazione e l’Innovazione dell’istituto. Mrs Roy ha assunto le sue nuove funzioni a partire dal 20 maggio 2020.

Professionista di spicco, il cui prestigio si estende ben oltre il Canada (Cannes, Berlino, Annecy, Los Angeles), Julie Roy vanta oltre 25 anni di esperienza nel settore cinematografico, di cui sei in veste di produttore esecutivo dello Studio di Animazione-Programma Francese del NFB  e più di 13 come produttore, con al suo attivo più di 50 produzioni.

In tale ruolo, Roy ha sempre saputo incoraggiare la sperimentazione e l’assunzione di rischi, sottolineando l’importanza della rilevanza sociale, e il suo mandato principale sarà quello di rafforzare la leadership creativa dell’NFB e stabilire una visione di programmazione integrata in linea con il piano strategico dell’organizzazione. Questo quadro strategico servirà da trampolino di lancio per produttori ed esecutivi nei programmi Inglese e Francese allo scopo di lanciare i propri documentari, animazioni e progetti interattivi, rimanendo fedeli al carattere peculiare di ogni studio e sinergizzando la creatività degli artisti canadesi. I principi di inclusione e diversità, parità di genere e rappresentanza degli indigeni continueranno a essere parte integrante di questa visione di programmazione.

“La creazione, al NFB, dovrebbe essere un’esperienza unica, a differenza di qualsiasi altra nel nostro settore. Creare un progetto qui significa lavorare con spirito di collaborazione, in un ambiente in cui la gamma di talenti e approcci artistici ci motiva a fare sempre meglio. Per i creatori, l’esperienza NFB implica la stimolazione artistica e intellettuale fornita dall’istituzione, arricchita dalle diverse esperienze che i nostri dipendenti hanno da offrire. Creare presso l’NFB vuol dire beneficiare di una piattaforma come nessun’altra per far sentire la propria voce dai canadesi “, ha affermato Mrs Roy.

Claude Joli-Coeur ha aggiunto: “Julie possiede la leadership e la determinazione per ispirare una visione di programmazione che incoraggi la sinergia del team e la produzione di progetti unici e innovativi. È una donna d’azione e convinta delle proprie idee. Sa prendersi a cuore gli interessi di tutti i suoi team e collaboratori, compresi i creativi con i quali ha sviluppato rapporti di lavoro schietti e duraturi nel tempo. Inoltre, i suoi anni di marketing nei primi anni 2000 hanno contribuito alla sua acuta consapevolezza del pubblico “.

La signora Roy è rinomata globalmente nel campo della produzione e della programmazione, e lavora regolarmente come relatrice, divulgatrice e programmatrice per eventi e festival in Canada e in tutto il mondo (Marocco, Austria, Italia e Corea del Sud tra gli altri). Ha collaborato con molte pubblicazioni, con contributi su argomenti quali l’NFB e le registe femminili. È stata vicepresidente di Femmes du cinéma, de la télévision et des
médias numériques (FCTMN) dal 2012 al 2014, ed è membro dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Ha conseguito un master in studi cinematografici presso l’Università di Montréal, un certificato di marketing presso l’HEC Montréal e una laurea in educazione conseguita presso ‘Università del Québec a Montréal.

Le sue produzioni più conosciute includono Here and the Great Elsewhere (Le grand ailleurs et le petit ici) di Michèle Lemieux (2012); Carface (Autos Portraits) di Claude Cloutier (2015); e The Head Vanishes (Une tête disparaît) di Franck Dion (Premio Annecy Cristal per il miglior corto nel 2016). Mrs Roy è stata anche produttrice esecutiva di Blind Vaysha (Vaysha l’aveugle) di Theodore Ushev, nominato all’Oscar per il miglior cortometraggio nel 2017. La sua vasta esperienza spazia dal documentario animato (Quiet Zone di Karl Lemieux e David Bryant , 2015) alla prossima serie web Caresses magiques di
Lori Malépart-Traversy (2021), dal progetto interattivo Burquette di Francis Desharnais (2014) alla sperimentazione tecnica e formale di The Tesla World Light di Matthew Rankin (Tesla, lumière mondiale), in selezione alla Settimana della Critica di Cannes 2017, fino a The Subject (Le sujet) di Patrick
Bouchard, in selezione ufficiale alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes nel 2018.

Con l’insediamento di Mrs Roy, Marc Bertrand le subentra quale produttore esecutivo ad interim per lo Studio di Animazione-Programma Francese dell’NFB.