Annecy 2019: tutti i vincitori della XLIII edizione

Il Festival del Cinema di Animazione di Annecy ha chiuso i battenti, con la tradizionale cerimonia di premiazione, della sua 43.ma edizione.
Un’edizione che che ha assegnato una ventina di riconoscimenti e che ha riscontrato la cifra record di 12.300 accreditati (contro gli 11.700 del 2018).

“E’ fantastico constatare le corrispondenze tra le scelte delle giurie ufficiali e di quelle junior e i voti del pubblico. Che delle proposte esteticamente forti e singolari quali “Je perdu mon corps”, “Mémorable” e “Daughter” riescano a conquistare trasversalmente professionisti, adolescenti e appassionati è un dato che non può che far piacere.” – ha spiegato il direttore artistico del Festival, Marcel Jean, come sempre perfetto padrone di casa e intrattenitore.

Il direttore di CITIA, Mickael Marin, si è unito a lui per salutare e ringraziare ospiti, pubblico e istituzioni: tutti insieme anche quest’anno si è potuto realizzare, tra Festival e Mifa, un evento capace di successo assoluto.

Durante la serata, oltre all’annuncio dei vincitori, sono stati proposti alcuni extra, tra cui una serie di corti inediti: “Ruunpe” di Borsi Lappé (un kimono tradizionale Ainu, popolazione autoctona del Giappone e della Russia già fonte di ispirazione per Takahata e Miyazaki, prende letteralmente vita per narrarne la lingua e la cultura), “The Plastic Godzilla of The Baltic Sea” di Reetta Neittaanmaki e Kaisa Penttila (che succederebbe se il Dio del Mare, stanco dell’incuria umana, inviasse sulla Terra un mostro fatto dei nostri rifiuti?); “Maestro” di Illogic (come in “We all stand together” di Paul McCartney, gli animali del bosco si esibiscono in uno spettacolare concerto sinfonico notturno), “A la poursuite du lapin blanc” di Meat Dept (il simbolo indiscusso del Festival, il Coniglio, si ritrova intrappolato in un eterno e poliforme videogame), e “M-Gran Petit Con” di Michel Gondry (se si è già un discreto imbecille, come evitare che la propria prole cresca senza seguire le orme dei padri?).

Oltre a questi, la serata ha offerto una tambureggiante performance live di “musica animata”, sulla scia degli esperimenti del Maestro Norman McLaren, per organetto di Barberia e immagini: il nuovo film su pellicola “graffiata” del veterano filmmaker canadese Steven Woloshen accompagnato dalla bravissima musicista locale Laure Pauthex.

La prossima edizione del Festival di Annecy si terrà dal 15 al 20 giugno 2020, e sarà l’occasione per celebrare i 60 anni della manifestazione, con l’animazione del Continente Africano quale ospite d’onore, in sinergia con la stagione di Africa 2020 indetta dall’Institut français.

Adieu, Annecy: à bientot!

Palmarés:

CRISTAL DE LA MEILLEURE ŒUVRE VR

Gloomy Eyes

Jorge TERESO, Fernando MALDONADO
Argentine, France
ATLAS V, 3DAR, ARTE FRANCE

  • FILMS DE TÉLÉVISION ET DE COMMANDE
  • > FILMS DE TÉLÉVISION

CRISTAL POUR UNE PRODUCTION TV

Panique au village “La Foire agricole”

Vincent PATAR, Stéphane AUBIER
Belgique
AUTOUR DE MINUIT, PANIQUE SPRL, BEAST ANIMATION

PRIX DU JURY POUR UNE SÉRIE TV

Le Parfum d’Irak “Le Cowboy de Fallujah” > Flavours of Iraq

Léonard COHEN
France
NOVA PRODUCTION

PRIX DU JURY POUR UN SPÉCIAL TV

La Vie de château > My Life in Versailles

Clémence MADELEINE-PERDRILLAT, Nathaniel H’LIMI
France
FILMS GRAND HUIT, MIYU PRODUCTIONS

FILMS DE COMMANDE

CRISTAL POUR UN FILM DE COMMANDE

Ted-Ed “Accents”

Robertino ZAMBRANO
Australie, États-Unis
KAPWA STUDIOWORKS, TED-ED

Prix du Jury

#TakeOnHistory “Wimbledon”

SMITH & FOULKES
Royaume-Uni
NEXUS STUDIOS

FILMS DE FIN D’ÉTUDES

CRISTAL DU FILM DE FIN D’ÉTUDES

Dcera > Daughter

Daria KASHCHEEVA
République tchèque
FAMU, MAUR FILM COMPANY LTD.

PRIX DU JURY

Rules of Play

Merlin FLÜGEL
Allemagne

MENTION DU JURY

These Things in My Head – Side A

Luke BOURNE
Royaume-Uni
BCU – BIRMINGHAM CITY UNIVERSIT

LONGS MÉTRAGES

CRISTAL DU LONG MÉTRAGE

J’ai perdu mon corps > I Lost My Body

Jérémy CLAPIN
France
XILAM ANIMATION

MENTION DU JURY

Buñuel en el laberinto de las tortugas
Buñuel après l’âge d’or

Salvador SIMO
Espagne, Pays-Bas
SYGNATIA FILMS, SUBMARINE

PRIX DU PUBLIC/PREMIÈRE

J’ai perdu mon corps > I Lost My Body

Jérémy CLAPIN
France
XILAM ANIMATION

PRIX CONTRECHAMP

Away

Gints ZILBALODIS
Lettonie
BILIBABA

COURTS MÉTRAGES

CRISTAL DU COURT MÉTRAGE

Mémorable

Bruno COLLET
France
VIVEMENT LUNDI !

PRIX DU JURY

Tio Tomás – A contabilidade dos dias
Uncle Thomas: Accounting for the Days

Regina PESSOA
Canada, France, Portugal
ONF, LES ARMATEURS, CICLOPE FILMES

PRIX “JEAN-LUC XIBERRAS” DE LA PREMIÈRE ŒUVRE

Deszcz > La Pluie

Piotr MILCZAREK
Pologne
FUMI

MENTION DU JURY EX ÆQUO
MENTION SPÉCIALE POUR LA PUISSANCE DU SCÉNARIO

Pulsión > Drive

Pedro CASAVECCHIA
Argentine, France
ATLAS V

MENTION DU JURY EX ÆQUO
MENTION SPÉCIALE POUR LA PORTÉE SOCIALE

My Generation

Ludovic HOUPLAIN
France
H5

PRIX DU PUBLIC

Mémorable

Bruno COLLET
France
VIVEMENT LUNDI !

PRIX DU FILM “OFF-LIMITS”

Dont Know What

Thomas RENOLDNER
Autriche

QUI i vincitori dei 14 premi speciali.

Annecy… c’est fini.

Scrivi il tuo bel Commento, dai! Ma PRIMA leggi qui: http://www.afnews.info/wordpress/help/norme-di-comportamento-su-afnews/

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.