Ciak Junior: si gira il corto “A quattro mani” alla scuola “Lepido” di Reggio Emilia

Fino a mercoledì 8/5 in corso le riprese del terzo cortometraggio di CIAK JUNIOR edizione 2019 con gli studenti della scuola secondaria 1 grado “E.Lepido” di Reggio Emilia.

I ragazzi sono gli autori di “A quattro mani”: un pianoforte per combattere il cyberbullismo e ritrovare la fiducia in sé stessi.

Il corto ideato e interpretato dagli studenti emiliani a fine maggio sarà presentato al Festival Ciak Junior a Jesolo e andrà in onda su CANALE 5.

Il terzo soggetto scelto tra i tanti arrivati dalla giuria di CIAK JUNIOR – progetto internazionale di cortometraggi scritti e interpretati dai ragazzi, ideato da Gruppo Alcuni 30 anni fa – è caduta su “A quattro mani”: un pianoforte per combattere il cyberbullismo e ritrovare la fiducia in sé stessi.

La storia è stata ideata dagli studenti del laboratorio di cinema della Scuola Secondaria di I grado “Emilio Lepido” di Reggio Emilia – coordinati dal professor Stefano Maselli.

Nei tre giorni delle riprese, fino a mercoledì 8 maggio, la troupe di Ciak Junior diretta dal regista Sergio Manfio lavora con gli studenti autori della storia per realizzare le riprese del cortometraggio, che sarà proiettato in anteprima al Festival Ciak Junior di Jesolo a fine maggio prima di andare in onda su Canale 5.

La troupe di Ciak Junior – composta da regista, fonico, attrezzista, datore luci e direttore di produzione – realizzerà il cortometraggio insieme ai ragazzi, che potranno seguire e intervenire in tutte le fasi di produzione. Una seconda troupe girerà la città per fare le riprese del backstage: interviste ai giovanissimi autori del soggetto per capire perché hanno affrontato questo tema, e poi “Reggio Emilia in pillole” insieme ai giovani studenti, che ci mostreranno gli angoli più caratteristici della città, i musei e i monumenti più famosi.

Sergio Manfio, regista del cortometraggio, è ideatore del progetto insieme al fratello Francesco e dal 1989 a oggi ha curato la regia di circa 150 cortometraggi realizzati nelle scuole di tutta Italia.

A QUATTRO MANI” – cosa racconta il film: In una scuola media a indirizzo musicale c’è una ragazzina di nome Elisa che ha un grande talento per il pianoforte, ma nessuno lo sa, perché lei suona solo di nascosto da tutti.

zQuando decide di venire allo scoperto partecipando alle selezioni per un’orchestra, l’attacco di alcuni bulli della sua classe la costringe a rinunciare. Elisa però continua a suonare di nascosto.

Gabriele, un ragazzo del suo corso, vince le selezioni e studia duramente per prepararsi all’esibizione.

Un giorno, dopo la lezione, il ragazzo sente il suono di un pianoforte che proviene da un’aula. Si avvicina e scopre che è proprio Elisa che sta suonando. Le chiede perché, vista la sua bravura, non abbia partecipato alle selezioni e la ragazza gli racconta quanto è accaduto.

I due diventano amici. Gabriele, però, ha un segreto che deve svelare a Elisa. Anche lui era fra i bulli che le avevano impedito di partecipare alle selezioni. La reazione di Elisa allo scoprire questa notizia è violenta.

Il giorno dell’esibizione nel grande teatro della città Gabriele entra in scena tra gli applausi, si prepara a suonare ma si ferma e indica una quinta del teatro: da lì esce Elisa e, insieme, i due ragazzi suonano un meraviglioso pezzo a 4 mani.

Dopo i 3 giorni dedicati alle riprese il film verrà montato negli studios di Gruppo Alcuni.

Gli studenti di Reggio Emilia, insieme ai coetanei autori e interpreti degli altri due cortometraggi italiani di Ciak Junior, e ai tanti ragazzi stranieri che prendono parte al progetto, parteciperanno quindi al FESTIVAL INTERNAZIONALE CIAK JUNIOR che si svolgerà il 24 e 25 maggio a Jesolo-VE.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul sito www.ciakjunior.it e nella pagina Facebook dedicata al progetto.

IL PROGETTO CIAK JUNIOR

Ogni anno Ciak Junior – un format ideato da Francesco Manfio e Sergio Manfio nel 1990, che è stato esportato già in 28 paesi del mondo – coinvolge migliaia di studenti delle scuole medie e superiori di tutto il mondo, impegnati a scrivere una storia per un film, di cui potranno diventare protagonisti.

I ragazzi autori delle storie selezionate, coadiuvati da una troupe di professionisti, realizzano il loro breve film in tre giorni di lavoro. I film di Ciak Junior sono condivisi tra tutte le emittenti del network.

DI COSA PARLANO I CORTOMETRAGGI DI CIAK JUNIOR?

Gli argomenti affrontati dai film di Ciak Junior sono i più diversi, e offrono una panoramica di quello che sta più a cuore, preoccupa, diverte, i nostri giovani.

Nel corso degli anni Ciak Junior si è occupato, tra le altre cose, di ambiente e famiglia, di bullismo e cyberbullismo, di droga e disordini alimentari, di scuola e sentimenti, di fiabe e tradizioni, di moda e videogiochi, di terrorismo e mistero…

Scrivi il tuo bel Commento, dai! Ma PRIMA leggi qui: http://www.afnews.info/wordpress/help/norme-di-comportamento-su-afnews/

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.