BcBf 2019: partito oggi l’appuntamento principe per la letteratura per la gioventù

56^ BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR
1-4 aprile 2019
Torna il più importante appuntamento di settore: da tutto il mondo a Bologna per fare il punto sull’editoria per bambini e ragazzi

I grandi temi 2019: parole e colori della cultura afroamericana, il ritorno della scrittura a mano, le donne e le “grandi donne” nella letteratura per ragazzi e l’illustrazione internazionale

Svizzera Paese Ospite d’Onore

Da sempre impegnata nella promozione della lettura e della conoscenza BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR ADERISCE AL PROGETTO SDG BOOK CLUB DELLE NAZIONI UNITE

A Bologna per la prima volta “TheKidsWantMobile”
la più importante conferenza globale per app developer

L’editoria per bambini e ragazzi si conferma sempre più solida e prolifica, e la direzione come ogni anno si definisce alla Bologna Children’s Book Fair (BCBF), dove il mondo dell’editoria si ritrova per fare il punto: 1442 gli espositori, da oltre 80 Paesi, che si danno appuntamento nei padiglioni di BolognaFiere per la 56^ edizione della fiera del libro per ragazzi, dal 1° al 4 aprile.

Un anno importante per la fiera del libro per ragazzi: BolognaFiere ha infatti avviato un importante piano di ampliamento e restyling del Quartiere fieristico; questa edizione della Fiera impiega per la prima volta i due nuovi padiglioni 29 e 30, completamente ricostruiti dopo un ambizioso lavoro di demolizione e riedificazione che ha visto 33.000 metri quadrati di superficie rifatta in soli 10 mesi, con un investimento di 45 milioni di euro. Il progetto di riqualificazione del Quartiere fieristico, che raggiunge un investimento complessivo di 138 milioni di euro, dovrebbe concludersi entro il 2024 arrivando a 270.000 metri quadrati di spazio espositivo. Per gli editori e per tutti gli operatori professionali Bologna Children’s Book Fair è la più importante manifestazione fieristica di settore, incontro imperdibile per lo scambio dei copyright, il momento dell’anno in cui analizzare lo stato dell’arte e capire che direzione sta prendendo la creatività internazionale, per anticipare le tendenze in campo di illustrazione e letteratura, sulla carta e sul digitale. Con il leitmotiv “Staging children’s content” tante le novità utili a scoprire le innovazioni e le declinazioni che i grandi contenuti per l’infanzia possono offrire. In Fiera sono attese le più importanti personalità del settore, dall’illustratore ceco Peter Sís al lituano Kęstutis Kasparavičius; dall’afroamericano Christopher Myers al grande Klaas Verplancke; dall’autore inglese Michael Morpurgo alla norvegese Maria Parr; da Ruta Sepetys, autrice di bestseller nata negli USA da una famiglia di rifugiati lituani a Nikki Grimes, scrittrice afroamericana; da Beatrice Alemagna, orgoglio italiano nel campo dell’illustrazione a Diego Bianchi (Bianki), illustratore ed editore in arrivo dall’Argentina, dal’italo-argentino Fabian Negrin all’artista giapponese Katsumi Komagata, dall’americano Rob Biddulph a Sergio Ruzzier (appena rientrato in Italia dopo una lunga carriera negli Stati Uniti) passando per la russa Anastasia Arkhipova, illustratrice e Vicepresidente IBBY International.

NETWORK INTERNAZIONALE
Anno dopo anno Bologna Children’s Book Fair sta ampliando il suo raggio d’azione con grande successo, confermando la sua naturale vocazione internazionale. Due le collaborazioni che lo scorso anno hanno consolidato il ruolo di leadership della Fiera nei mercati più interessanti per l’editoria mondiale: gli Stati Uniti e la Cina.

New York Rights Fair (NYRF): BolognaFiere – in partnership con Publishers Weekly (piattaforma internazionale di informazione per il settore dell’editoria), Combined Book Exhibit (azienda americana leader per la promozione e il marketing editoriale) e BookExpo (la più grande fiera del libro del Nord America) – ha dato vita a NYRF, l’unico evento professionale negli Stati Uniti dedicato al mercato dei copyright e alla distribuzione dei contenuti per adulti, bambini e adolescenti nei diversi canali. Dopo la prima edizione svoltasi nel maggio 2018 al Metropolitan Pavillion di New York, NYRF si svolgerà quest’anno non solo negli stessi giorni ma anche nello stesso luogo di BookExpo, costituendo la parte professionale della storica fiera americana. Le due manifestazioni insieme rappresenteranno per l’editoria internazionale il più grande e più importante appuntamento degli Stati Uniti. New York, Jacob Javits Center, 29 – 31 maggio 2019. China Shanghai International Children’s Book Fair (CCBF). L’unica fiera dell’area Asia – Pacifico interamente dedicata ai libri e ai contenuti per ragazzi, che dal 2018 vede BCBF nel ruolo di coorganizzatore. CCBF rappresenta, per l’editoria mondiale, un appuntamento irrinunciabile per lo scambio dei copyright con un mercato che registra un incremento annuo del 15% e con un target di 367 milioni di bambini e adolescenti. Bologna Children’s Book Fair ha portato a CCBF la sua esperienza e la sua incomparabile atmosfera, accrescendo la partecipazione degli editori internazionali e arricchendo ulteriormente il programma culturale di incontri, mostre e premi. E continuerà a farlo nell’edizione 2019, in programma al Shanghai World Expo Exhibition and Convention Centre dal 15 al 17 novembre.

IL PROGETTO CON LE NAZIONI UNITE: SDG BOOK CLUB
Da sempre impegnata nel promuovere la lettura come strumento straordinario per la formazione di cittadini di un domani migliore e attivissima nel creare reti di dialogo e ponti culturali internazionali, Bologna Children’s Book Fair aderisce al Sustainable Development Goals Book Club: un progetto multilingue che partendo dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile, della durata di 17 mesi, vedrà la pubblicazione mensile di una lista di titoli per bambini e ragazzi finalizzata all’approfondimento di uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile. Insieme alla Nazioni Unite e alla Bologna Children’s Book Fair sostengono questo progetto l’International Publishers Association (IPA), l’International Federation of Librarian Associations (IFLA), l’European & International Booksellers Federation (EIBF), l’International Board on Books for Young People (IBBY). In questo contesto, la fiera del libro per ragazzi di Bologna diventa anche palcoscenico del primo appuntamento: il 2 aprile alle 17.30, in occasione della Giornata Internazionale del Libro per Ragazzi, all’Authors Cafè verrà infatti presentata la prima selezione di libri per bambini e ragazzi dedicata al tema “No Poverty” (l’elenco completo dei Sustainable Development Goals sul sito https://www.un.org/sustainabledevelopment/sustainabledevelopment-goals/). Dopo l’esperienza di “Coltivando un giovane umanesimo” – mostra e pubblicazione nate in occasione della visita di Papa Francesco a Bologna nel 2017, per ricondurre “a misura di bambino” quegli stessi temi della contemporaneità già molte volte affrontati dal Santo Padre – Bologna Children’s Book Fair continua a lavorare per la promozione e la diffusione del libro per ragazzi quale motore di crescita culturale e contributo concreto a un futuro diverso, e migliore.

SVIZZERA PAESE OSPITE D’ONORE
La Svizzera è il Paese Ospite d’Onore della 56^ edizione della Bologna Children’s Book Fair. Al centro della presenza elvetica in Fiera, la grande mostra l’ABC della Svizzera dedicata all’illustrazione nazionale, piccolo ma vivace crocevia di culture, oltre a un ricco programma di appuntamenti a BolognaFiere e in città. Fil rouge della mostra è l’alfabeto, con le sue 26 lettere, riferimento ai 26 cantoni svizzeri. Una giuria di esperti ha selezionato 26 illustratori, scelti tra i nomi più noti dell’illustrazione rossocrociata e tra gli esordienti: all’opera di ciascuno di essi è associata una parola, una per ogni lettera dalla A alla Z, che rimanda a una caratteristica propria della cultura elvetica. E per dare conto della varietà culturale di questa terra, le parole scelte provengono da tutte e quattro le lingue nazionali – lingua romanza, italiano, francese e tedesco –, tradotte in inglese per il pubblico internazionale della Fiera.

L’ILLUSTRAZIONE MONDIALE
Sono 2901 gli illustratori da 62 Paesi per un totale di 14505 tavole visionate da una giuria di cinque esperti internazionali provenienti dal mondo dell’illustrazione e dell’editoria per ragazzi. In tutto 76 gli artisti selezionati da 27 Paesi e regioni: questi i numeri dell’edizione 2019 della Mostra Illustratori, che troverà spazio nel cuore della Fiera, al Centro Servizi, ancora una volta proposta nell’allestimento non convenzionale che tanto successo ha riscosso durante le due passate edizioni. Le tavole saranno infatti nuovamente isposte su ripiani orizzontali attorno ai quali sarà possibile passeggiare, osservandole dalla stessa prospettiva della giuria selezionatrice. E ancora, le tre personali che accompagnano la 53ª edizione dell’Illustrators Exhibition: quella dell’illustratore russo Igor Oleynikov (vincitore del prestigioso premio H.C. Andersen 2018); quella di Vendi Vernić (artista croata che lo scorso anno si è aggiudicata il IX Premio Internazionale d’Illustrazione Bologna Children’s Book Fair – Fundación SM); la mostra di Masha Titova (autrice con Chialab della visual identity di questa edizione della Fiera). L’illustrazione sarà protagonista anche di altre esposizioni in fiera: le tavole della prestigiosa mostra dedicata ai 50 anni del Coretta Scott King Award e la mostra dei finalisti del Silent Book Contest nella nuova area Mall 2 ; la mostra Shanghai Impressions all’Illustrators Survival Corner) e, sviluppando il tema del molteplice utilizzo professionale delle illustrazioni, I&D – Illustrators & Design, una mostra di prodotti illustrati realizzata da Bologna Licensing Trade Fair al pad. 32.

I GRANDI TEMI
Nel ricco programma della Fiera, che vede i massimi esponenti dell’editoria internazionale incontrarsi in oltre 250 tra conferenze e workshop, spiccano i grandi temi protagonisti dei convegni organizzati da Bologna Children’s Book Fair. In occasione del lancio del numero speciale del periodico China Publishers, risultato della collaborazione tra China Publishers e BCBF, l’incontro WELCOME TO CHINESE MARKET. A GREAT HOME FOR CHILDREN’S CONTENT vedrà la presentazione di un’approfondita indagine di mercato sul panorama editoriale per ragazzi in Cina, uno dei mercati più fiorenti a livello globale.

La cultura afroamericana sarà al centro di BLACK BOOKS MATTER. African American Words and Colors, appuntamento con un panel ricchissimo, accompagnato dalla già citata mostra dedicata al premio Coretta Scott King, che da 50 anni riconosce le migliori opere di autori e illustratori afroamericani.

HANDWRITING IN CHILDREN’S BOOKS AN ESSENTIAL AND EFFECTIVE EDUCATIONAL TOOL, un convegno organizzato in collaborazione con SMED – Scrivere a Mano nell’Era Digitale, sul ritorno e sul valore pedagogico della scrittura a mano e del ruolo che essa sempre più spesso riveste negli albi illustrati.

Dopo la grande spinta che negli ultimi anni ha rivoluzionato il racconto delle figure femminili nei libri per bambini e ragazzi, oggi le donne e le “grandi donne” sono oramai un tema consolidato, imprescindibile. Su questo si farà il punto nell’incontro TIME IS ON THEIR SIDE. WOMEN IN CHILDREN’S BOOKS.

TODDLERS. THE VERY FIRST BOOKS FOR ABSOLUTE BEGINNERS: un convegno internazionale dedicato ai libri per bambini dagli 0 ai 3 anni che sarà accompagnato dalla mostra Toddlers. Primi libri/First Books alla Biblioteca Salaborsa a Bologna.

L’analisi sui numeri e sui dati di mercato, ma anche una discussione tra editori e player del settore diobook: LISTEN UP!, l’appuntamento sugli audiolibri organizzato in collaborazione con Bookrepublic.

Le librerie indipendenti, il loro ruolo nell’editoria di settore e nella divulgazione della lettura tra bambini e ragazzi sono protagonisti dell’appuntamento CHILDREN’S BOOKSELLERS ON STAGE. INTERNATIONAL
CHILDREN’S BOOKSELLERS CONFERENCE, organizzato in collaborazione con ALIR, Associazione Librerie Indipendenti per Ragazzi.

E infine il digitale: oltre ai consueti appuntamenti di Bologna Digital Media, vivace area di scambio tra editori, sviluppatori, produttori televisivi e cinematografici, studi di animazione, artisti e autori, quest’anno per la prima volta la Fiera sarà palcoscenico di TheKidsWantMobile, il più importante convegno al mondo per app developer, andato sold out in meno di una settimana.

I PREMI INTERNAZIONALI
A conferma del proprio ruolo di piattaforma mondiale dell’editoria per ragazzi Bologna Children’s Book Fair in collaborazione con AIE – Associazione Italiana Editori e IPA – International Publishers Association, assegnerà il 7° , assegnerà il BOP – Bologna Prize for the Best Children’s Publisher of the Year, un premio ai migliori editori internazionali;vede tra i partner anche il BolognaRagazzi Award (BRAW), anche nella versione Digital e Licensing, che rappresenta sì un riconoscimento editoriale, ma anche uno dei più importanti trampolini di lancio per la vendita del copyright a livello mondiale; il Premio Strega Ragazze e Ragazzi, nato nel 2016, ha visto anche quest’anno una giuria di bambini e ragazzi scegliere il vincitore per ogni categoria; in fiera l’annuncio dei vincitori e tre incontri del Caffè Autori dedicati al Premio; il Premio Internazionale d’Illustrazione Bologna Children’s Book Fair – Fundación SM, un riconoscimento per sostenere i nuovi talenti dell’illustrazione; la borsa di studio ARS IN FABULA – Grant Award; la nuova edizione del concorso di traduzione promosso da BolognaFiere In Altre Parole; il Silent Book Contest – Gianni De Conno Award; e infine la prima edizione del Premio Carla Poesio per la miglior tesi di laurea a tema letteratura per l’infanzia.

Bologna Children’s Book Fair è da sempre il palcoscenico d’eccellenza per l’editoria internazionale, riconosciuta dai professionisti del settore di tutto il mondo come occasione di grandi annunci e premiazioni. Dal biennale H.C. Andersen Award, il più prestigioso riconoscimento internazionale rivolto
ad autori e illustratori di libri per bambini, la cui prossima edizione si terrà nel 2020, all’Astrid Lindgren Memorial Award, il cui vincitore, tra i 246 candidati di quest’edizione, verrà annunciato il 2 aprile a Stoccolma in collegamento diretto con la Fiera di Bologna, dalle 12.45 al Caffè degli Illustratori.

THE ILLUSTRATORS SURVIVAL CORNER
Nato nel 2017 come spazio/laboratorio dedicato agli illustratori, The Illustrators Survival Corner propone un programma di appuntamenti con editori eccellenti e professionisti del settore che mettono a disposizione dei giovani artisti la loro esperienza attraverso masterclass, workshop e portfolio review. Il programma del Survival Corner, situato nel padiglione 30, è a cura di Mimaster illustrazione in collaborazione con BCBF e prevede un calendario quotidiano con oltre 70 appuntamenti dedicati ai diversi ambiti della professione, dalla progettazione dell’albo per l’infanzia all’autopromozione, dalla gestione del colloquio con l’editore al contratto, dall’uso dei social media al design del gioco.

I CAFFÈ
Bologna Children’s Book Fair propone diverse aree riservate agli incontri e alle letture con gli autori, ai seminari per gli operatori del settore sul mercato, alle professioni dell’editoria, classica e digitale, e a workshop di aggiornamento.

  • Caffè degli Autori: numerosi incontri per parlare di editoria, giornalismo, illustrazione.
  • Caffè Digitale: meeting e discussioni sull’innovazione e la multimedialità nell’editoria.
  • Caffè degli Illustratori: dibattiti e incontri sullo stato dell’arte dell’illustrazione nel mondo.
  • Caffè dei Traduttori: seminari tematici e laboratori con i maggiori operatori del settore.

BOLOGNA LICENSIGN TRADE FAIR
Torna Bologna Licensing Trade Fair (BLTF), l’unica fiera in Italia dedicata alla compravendita di licenze e marchi, che si svolge a Bologna in concomitanza con Bologna Children’s Book Fair (dal 1° al 3 aprile 2019). A questa 12ª edizione saranno presenti oltre 600 marchi, disponibili per il mercato italiano, Sud Europeo e dell’Europa dell’Est, e molteplici saranno i servizi offerti a espositori e visitatori durante tre giorni intensi di anteprime ed eventi. Punto d’incontro tra i player del licensing, BLTF è rivolto a licenzianti, licenziatari, agenzie di licensing, società di produzione audiovisiva, broadcaster, distributori e buyer e a tutti coloro che operano nel settore della compra-vendita delle licenze. La grande novità dell’edizione 2019 sarà I&D – ILLUSTRATORI & DESIGN, un’esposizione che mostrerà una selezione di prodotti realizzati da aziende manifatturiere a partire dalle immagini degli artisti della Mostra Illustratori 2018.

LA FIERA PER LE FAMIGLIE, IN CITTÀ
Bologna Children’s Book Fair collabora da sempre con le istituzioni per offrire anche in città, e al grande pubblico, i suoi contenuti, e lo fa nell’ambito di BOOM! Crescere nei Libri, il programma promosso da Comune di Bologna – Istituzione Biblioteche e BolognaFiere che raccoglie le mostre e gli eventi che si terranno dal 27 marzo al 6 aprile.
In Salaborsa e in molte altre biblioteche per bambini della città, la mostra Toddlers. Primi libri/First Books. Toddler, nella lingua inglese, è un bambino piccolo, che ha appena imparato a camminare e che ancora “barcolla”. Un bambino che però ha già fatto molte scoperte e che, barcollando, intraprende un viaggio attraverso sentieri nuovi di conoscenza, un viaggio che mette in moto tutti i sensi. Toddler nel mercato editoriale indica i libri 0-3 anni, destinati alla primissima infanzia. Durante la Fiera questa speciale esposizione di libri cartonati dal panorama internazionale avrà un allestimento a misura di bambino, un’area in cui i piccolissimi si potranno fermare e scoprire i libri e dove i genitori si potranno informare sugli artisti che li hanno prodotti.

Promossa e realizzata dal Comune di Bologna e curata da Giannino
Stoppani Cooperativa Culturale, la mostra metterà in evidenza i titoli della categoria speciale Toddler del BolognaRagazzi Award 2019, più una selezione di eccellenze del board book e uno speciale omaggio, in collaborazione con Edizioni Lapis, al lavoro del famoso illustratore, pittore e designer genovese Attilio Cassinelli, in arte Attilio, capace con il suo lavoro di entrare in sintonia con il mondo della primissima infanzia.

Nel 2018, anno che ha visto la Cina paese ospite d’onore, l’illustratrice Daisy Zuo (già selezionata per la Mostra Illustratori 2018 e vincitrice del concorso “Uno sguardo su Bologna” rivolto agli artisti di tutte le città cinesi del network delle città creative UNESCO e lanciata da Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, grazie al contributo del Collegio di Cina) è giunta dalla Cina per scoprire Bologna. E l’ha disegnata. Il risultato è un albo d’artista in bianco e nero e una mostra – Bologna a testa in su – che espone le illustrazioni originali, gli schizzi e gli appunti che saranno esposti nelle sale del Museo Davia Bargellini dal 2 aprile al 5 maggio: per l’occasione le tavole dell’artista cinese dialogheranno con alcuni pezzi della collezione permanente, diventando a loro volta strumento per far scoprire al pubblico cinese, agli ospiti internazionali della Fiera e ai curiosi bolognesi, uno degli spazi più bizzarri e incantevoli della città. La mostra, curata da Hamelin, è promossa dalla Fiera e da Comune di Bologna; Bologna, Città Creativa della Musica UNESCO; Associazione Collegio di Cina; Istituzione Bologna Musei. E ancora un’occasione imperdibile per le scuole cittadine: grazie alla collaborazione con Salaborsa Ragazzi, Bologna Children’s Book Fair ha individuato 20 classi a ciascuna delle quali BolognaFiere ha inviato 25 libri di uno dei 10 autori finalisti del Premio Strega Ragazze e Ragazzi. Ogni classe ha così “adottato” un titolo da leggere. Durante la Fiera gli autori visiteranno le scuole e incontreranno ciascuno i propri lettori.
Dopo la Fiera, le classi saranno invitate a scrivere un report del loro incontro; una commissione di docenti e giornalisti valuterà gli elaborati e decreterà un vincitore. Ai ragazzi della classe che avrà prodotto il miglior elaborato Bologna Children’s Book Fair regalerà la collezione completa dei 5 libri finalisti dello Strega 2018 (nella categoria di riferimento) e un diploma di “critico in erba” conferito dal Presidente di BolognaFiere in una cerimonia ufficiale presso la scuola stessa.
Infine, resterà aperta sino al 4 aprile al Teatro Testoni Ragazzi, Teatro per la Gioventù e l’Infanzia della città di Bologna, la mostra Il Bambino Spettatore: una selezione di illustrazioni scelte da una giuria di esperti tra i lavori di 418 candidati da 45 paesi del mondo che, con diversità di stili e di linguaggio, interpretano il rapporto del bambino con le arti performative. Palcoscenici, circhi, tende rosse, scenari immaginati, acrobati e maghi: 31 immagini di 31 artisti per raccontare la musica, il teatro, lo spettacolo visti con gli occhi della prima infanzia. La mostra si inserisce nel progetto di cui Bologna Children’s Book Fair, insieme a La Baracca – Testoni Ragazzi, Teatro per la Gioventù e l’Infanzia della città di Bologna (coordinatore del progetto) è partner da quest’anno: Mapping – Una mappa sull’estetica delle arti performative per la prima infanzia, rientra nel piano quadriennale di ricerca artistica sostenuto dal programma dell’Unione Europea Creative Europe e ha tra i suoi obiettivi l’interazione tra le arti performative e il mondo dell’illustrazione e della letteratura per la prima infanzia (bambini da 0 a 6 anni). Attraverso un network costituito da 18 partner tra i quali teatri, istituzioni e artisti provenienti da 17 paesi europei (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Olanda, Polonia, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia e Regno Unito), il progetto prevede, ogni anno, l’organizzazione di una mostra tematica: un percorso di ricerca che porterà a individuare i primi punti di una Mappa dinamica che identifichi elementi specifici e ripetitivi nel processo di esperienza artistica, relativamente alle diverse età e situazioni, cercando di cogliere le tracce, i tanti attimi estetici, che i bambini manifestano nel corso della relazione artistica, e i loro perché, e aiutando così a sviluppare e ad aumentare la qualità delle produzioni artistiche per i più piccoli.

BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR
www.bolognachildrensbookfair.com
Facebook.com /BolognaChildrensBookFair
Twitter.com /BoChildrensBook
Instagram /Bolognachildrensbookfair
Linkedin.com / /company/bolognachildrensbookfair/
#BCBF19

BOLOGNA LICENSING TRADE FAIR
www.bolognalicensing.com
Linkedin.com /groups/4200555/profile
#BLTF19

Scrivi il tuo bel Commento, dai! Ma PRIMA leggi qui: http://www.afnews.info/wordpress/help/norme-di-comportamento-su-afnews/

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.