Sottodiciotto Film Festival festeggia i 90 anni di Braccio di Ferro e Tintin

c.s.: Da non perdere, sabato e domenica, gli omaggi a due icone del fumetto che quest’anno compiono 90 anni: Braccio di Ferro e Tintin.

Hergé, il creatore di Tintin, per tutta la sua vita scrisse, disegnò e ridisegnò le avventure del giovane reporter dalla testa tonda e dal caratteristico ciuffo all’insù. Tra i numerosi adattamenti si distingue, per completezza e fedeltà al fumetto, la serie animata franco-canadese del 1991-92 che porta sullo schermo in modo filologico tutte le storie narrate negli album. Per omaggiare i 90 anni di Tintin e, al contempo, commemorare i 50 dai primi passi sul suolo lunare di Armstrong e Aldrin, vengono proposti i quattro episodi della serie Le avventure di Tintin tratti dagli albi Objectif Lune e On a marché sur la Lune che narrano il rocambolesco allunaggio di Tintin e i suoi amici.


COLLERICAMENTE VOSTRO | 1 – LE MILLE E UNA NOTTE DI BRACCIO DI FERRO
Popeye Meets Sindbad the Sailor (Braccio di Ferro incontra Sinbad) di Dave Fleischer (U“A 1936, 17’, v.o. sott. it)
Sinbad il marinaio (“interpretato” da Bluto) si considera il più grande avventuriero del mondo, nonché l’uomo più forte del globo. Vicino alla sua isola passa Braccio di Ferro, canticchiando, in gita in barca insieme a Olivia e a Poldo. Per Sindbad è un affronto e, aiutato da un enorme uccellaccio rapace e un gigante a due teste proverà a dare del filo da torcere a Braccio di Ferro, che con l’aiuto di una provvidenziale scatoletta di spinaci, riuscirà a rimettere al suo posto l’arrogante marinaio. Popeye the Sailor Meets Ali Baba’s Forty Thieves (Braccio di Ferro incontra i quaranta ladroni) di Dave Fleischer (USA 1937, 17’, v.o. sott. it)
Braccio di Ferro, Olivia e Poldo vengono a sapere che Abu Hassan (Bluto) è alla guida dei Quaranta Ladroni di Ali Babà e che è prossimo a saccheggiare una città in Arabia. Volano lì per catturarlo, ma il loro aereo si schianta. Dopo essersi persi nel deserto, il gruppo si imbatte in Hassan e nei Quaranta Ladroni che rapiscono Olivia e Poldo, lasciando Braccio di ferro appeso a un lampadario…
Aladdin and his Wonderful Lamp (Aladino e la lampada magica) di Dave Fleischer (U“A 1939, 22’, v.o. sott. it)
Olivia scrive racconti per la casa editrice Surprise, e decide di crearne uno i cui protagonisti siano lei e Braccio di Ferro. La storia è ambientata in una grande città del Medioriente, nel cui centro sta passando la principessa (interpretata da Olivia stessa) con la sua scorta. Braccio di ferro, nei panni di Aladino, non appena vede la principessa se ne innamora. Nel frattempo il cattivo della città, fingendo di essere un ambasciatore della principessa, rivela ad Aladino il segreto della lampada magica…
Sabato 16 marzo, ore 15.30, Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria


UN PICCOLO PASSO PER L’UOMO – TINTIN SULLA LUNA
Le avventure di Tintin di Jean-Jacques Vierne, Philippe Condroyer, Stéphane Bernasconi (Francia/Canada/Belgio/USA 1991-92, 4×26’)
Obiettivo Luna: parti 1 e 2
Tintin, giovane reporter e protagonista, parte assieme all’inseparabile capitano Haddock alla volta della Syldavia, dove il loro amico Girasole sta conducendo dei misteriosi studi. Una volta sul posto, i due scoprono che il professor Girasole sta partecipando a un programma spaziale che ha come obiettivo di far atterrare il primo essere umano sulla Luna. Ma una potenza straniera pare molto interessata ai lavori, e le spie si annidano ovunque…
Uomini sulla luna: parti 1 e 2
Dopo un viaggio ricco di imprevisti il razzo lunare partito dalla Syldavia con a Bordo Tintin e compagni atterra finalmente sul nostro satellite: per la prima volta l’uomo (Tintin!) mette piede sul suolo lunare. L’equipaggio si prepara a svolgere il suo lavoro di ricerca scientifica, ma una serie di incidenti sempre più strani metteranno a repentaglio la missione e la vita dei nostri astronauti. Le riserve di ossigeno scarseggiano: riusciranno a tornare tutti sani e salvi sulla Terra?
Introducono la proiezione il giornalista e divulgatore scientifico Piero Bianucci e Gianfranco Goria, giornalista, direttore di afNews.info e autore del libro Tintin, un giovanotto di novant’anni.
Domenica 17 marzo, ore 15.30, Cinema Massimo – MNC, Sala Rondolino


COLLERICAMENTE VOSTRO | 2 – IL MARINAIO BRACCIO DI FERRO
Popeye the Sailor – Selezione di cortometraggi (USA 1932-1942, 7’x9, v.o.)
Episodi: Popeye the Sailor / I Yam What I Yam / Blow Me Down! / Wild Elephinks / Shiver Me Timbers! / Dizzy Divers / The Spinach Roadster / Morning, Noon and Nightclub / Organ Grinder’s Swing
La proiezione sarà preceduta da un incontro dedicato al rapporto tra il Popeye di Segar e la sua versione cinematografica. Interverranno il produttore Alfio Bastiancich, curatore di numerose monografie sul cinema d’animazione, Dino Aloi, storico della satira, e il fumettista Sergio Ponchione, autore di una rivisitazione contemporanea di Braccio di ferro nel volume collettivo Revoilà Popeye, che durante l’incontro disegnerà dal vivo i personaggi di Segar.
Domenica 17 marzo, ore 18, Cinema Massimo – MNC, Sala Rondolino


Scrivi il tuo bel Commento, dai! Ma PRIMA leggi qui: http://www.afnews.info/wordpress/help/norme-di-comportamento-su-afnews/

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.