“Jams”: su Rai Gulp la prima serie per ragazzi sul tema delle molestie

JAMS 

Una coproduzione RAI RAGAZZI – STAND BY ME 

Jams: la prima serie per ragazzi che parla di molestie sui minori

A 11 anni si hanno grandi sogni. Gioia, chiamata da tutti Joy, ha la passione per la cucina, è bravissima a preparare torte salate e da grande vorrebbe diventare una chef rinomata. Joy ha un gruppo inseparabile di amici formato dalla sua compagna di banco e amichetta del cuore, Alice, e da due ragazzi simpaticissimi, Max e Stefano. Joy, Alice, Max e Stefano hanno deciso di partecipare a un concorso di cucina organizzato dalla loro scuola e ce la mettono tutta per vincere. La loro squadra si chiama Jams, una marmellata con le loro iniziali.  A 11 anni si è spensierati. Joy invece ha un segreto, che la fa soffrire e la consuma dentro. Un segreto che la spinge ad allontanarsi dai suoi amici, a ritirarsi dal contest di cucina e a mettere da parte i suoi sogni. Un segreto che ha avuto inizio un pomeriggio come tanti, il pomeriggio in cui una persona di cui si fidava, un rispettabile vicino di casa amico di famiglia, ha iniziato a molestarla. Sono gli amici di Joy ad accorgersi del suo cambiamento: capiscono che succede qualcosa di sbagliato e agiranno per salvarla, coinvolgendo gli adulti (la mamma di Joy, la professoressa). Ed è insieme ai suoi amici che alla fine Joy prenderà parte alla finale del contest di cucina di fronte a uno chef d’eccezione.

Prodotta da Rai Ragazzi e Stand By MeJAMS è la prima serie per ragazzi in Italia ad affrontare il tema delle molestie sui minori. Il progetto è nato con uno scopo ben determinato: insegnare ai ragazzi a decifrare i comportamenti ambigui degli adulti, a non farsi manipolare, a riconoscere i rischi e soprattutto a parlare superando la paura e la vergogna. L’approccio utilizzato è educativo, senza però essere didattico: i ragazzi potendosi riconoscere nel linguaggio utilizzato, saranno in grado di apprendere più velocemente il messaggio veicolato. Per la delicatezza del tema trattato, il team creativo è stato affiancato fin dalla fase di sviluppo dalla consulenza scientifica dell’equipe di neuropsichiatria infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, che ha seguito il lavoro in fase di scrittura e di ripresa.

La sigla “Un istante di te (R. Pasquarelli, S. Ercolani) è interpretata da Ruggero Pasquarelli, il giovane cantante italiano amatissimo dai ragazzi di tanti paesi del mondo, come autore e interprete delle musiche di serie teen di successo (Violetta, Soy Luna).

Alla serie JAMS è collegata una campagna di sensibilizzazione promossa da Rai Ragazzi con il titolo #meglioparlarne.

Regia di Alessandro Celli

Guest star: Alessandro Borghese nel ruolo di se stesso

 Una serie in 10 episodi da 25’ in onda su Rai Gulp

da lunedì 11 marzo alle 21.00
in anteprima su RaiPlay dal 6 marzo

2 risposte a ““Jams”: su Rai Gulp la prima serie per ragazzi sul tema delle molestie”

  1. Allora sono Matteo e ho 12 anni mi piace molto guardare i jams vorrei chiedervi se potreste continuare i jams . Raccontando la vita di Alice Stefano e Max nello stesso modo in cui avete raccontato la vita problematica di Joy…. mi piacerebbe ricevere una risposta …. aaaa siete bravissimi vi amo ciao e buona pasqua. Vi scrivo da catanzaro

I commenti sono chiusi.