Al MUFANT di Torino una mostra-tributo su Mazinga e Jeeg Robot

40 anni fa arrivavano in Italia “Il Grande Mazinga” e “Jeeg Robot d’Acciaio”

Anche il 2019 sarà un anno particolare ricco di festeggiamenti per l’assocazione AMICI DI GO NAGAI e per i suoi soci. Altri due quarantennali di lusso in omaggio al Maestro Go Nagai: Il Grande Mazinga e Jeeg Robot d’Acciaio. Per tale occasione, l’associazione di Torino ha raccolto 43 tavole e curato la relativa mostra dal titolo TRIBUTE GO! Un tributo, dunque, ad altri due capolavori dell’animazione giapponese, a quarant’anni dal loro arrivo in Italia.

EPSON MFP image

La mostra sarà inaugurata, come l’anno passato, presso il MUFANT (museo del fantastico e della fantascienza, www.mufant.it) in occasione del JAPAN DAYS, quest’anno in doppia data, 26 e 27 gennaio. Rimarrà disponibile per i visitatori fino al 28 febbraio 2019 presso il museo sito in via Reiss Romoli 49/bis a Torino.

Le tavole, raccolte con il supporto di Creative Comics e di Daniele Statella, comprende lavori di nomi illustri quali Sergio Giardo Vittorio Pavesio ad esempio passando dalle incredibili immagini di copertina di Paolo Barbieri. La lista completa degli autori che hanno partecipato alla mostra, in ordine alfabetico, è la seguente: Stefano Babini, Paolo Barbieri, Michele Benevento, Emanuele Boccanfuso, Riccardo Bogani, Andrea Bormida, Ivan Calcaterra, Fabrizio De Fabritiis, Fabio Detullio, Federica Di Meo, Marta Ferraris, Simone Garizio, James Garofalo, Andrea Gatti, Sergio Giardo, Federica Grego, Valerio Held, Claudio Iemmola, Luca Maresca, Gloria Meluzzi, Andrea Osella, Ivan Passamani, Vittorio Pavesio, Fabio Piacentini, Riccardo Pieruccini, Pasquale Qualano, Luca Raimondo, Nicola Rubin, Michele Rubini, Marco Sarro, Noemi Siino, Enrico Simonato, Claudio Stassi, Daniele Statella, Claudio Stassi, Najla Zago e Melissa Zanella.

A completamento di questa raccolta di prestigio, una selezione di cel e settei originali dalla serie tv “Il Grande Mazinga” e “Jeeg robot d’Acciaio” dalla collezione privata di Hitomi Watanabe.

Scrivi il tuo bel Commento, dai! Ma prima leggi qui: Criteri di comportamento per i Commenti. Potete condividere il vostro contributo positivo, nuovi elementi utili per i lettori di afNews, integrazioni, correzioni, documentazioni aggiuntive, segnalazioni specifiche relative all’articolo e cose del genere che possano servire a completare e arricchire i contenuti liberamente condivisi in uno spirito di positiva partecipazione collettiva. Perciò se siete adirati, un pelo fuori di voi, pronti a scatenare una flame war ecc. datevi una calmata, rilassatevi e scrivete un commento privo di insulti, agitazione, furor sacro ecc.: viceversa verrà semplicemente cancellato. Non è afNews il posto adatto a certi comportamenti. Punto. Leggete con molta attenzione il paragrafo Norme Vincolanti di Comportamento dalla sezione di menù HELP! e, se volete commentare su afNews, adeguatevi. Tenete conto che tutti i commenti sono soggetti a moderazione, oltre al controllo automatico anti-spam, e non tutti verranno necessariamente pubblicati. Ricordate anche che la zona commenti diretti di afNews non è intesa come spazio “forum” o come arena per le polemiche, ma solo come spazio di arricchimento comune, basato solo su fatti documentabili. Per forum, discussioni e polemiche si usino gli spazi ad hoc sui Social. Buon divertimento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.