Da Fedro a Topolino, passando per Bobo e Lupo Alberto: la filosofia degli ‘animali parlanti’ al Ducale di Genova

CICLO CONFERENZE

ANIMALI PARLANTI

PALAZZO DUCALE, GENOVA

dal 15 gennaio al 5 febbraio 2019
ore 17.45, Sala del Maggior Consiglio

Il rapporto uomo-animale è da sempre cruciale, fecondo e coinvolgente. Nel mondo occidentale fin dall’Antichità esso si è articolato attraverso un linguaggio complesso fatto di identità-alterità, simboli e allegorie. È soprattutto il Medioevo, attraverso il richiamo all’uguaglianza tra tutte le creature proprio della concezione biblica e cristiana, a fissare per il mondo animale un immaginario comune giunto fino a noi nei più svariati settori, dalla letteratura alla filosofia, dalla musica al fumetto.

15 gennaio 2019
Da Fedro a Topolino
Giulio Giorello

E’ interessante ricordare che le illustrazioni medievali delle favole antiche si articolano spesso in scenette narrative simili a quelle dei comics. Ma soprattutto che il lupo e il topo di Fedro, anonimi stereotipi di pregi e difetti umani, possono a buon diritto considerarsi gli autorevoli antenati dei disneyani Ezechiele Lupo e Topolino.

Giulio Giorello è docente di Filosofia della Scienza presso l’Università Statale di Milano; Caterina Mordeglia è docente di Letteratura latina presso l’Università degli Studi di Trento.

22 gennaio 2019
Il canto degli animali
Paola Isotta

Un viaggio attraverso la ‘personalità’ degli animali indagata attraverso il loro linguaggio poetico – in versi, narrazione, musica, immagini –, dai latini Lucrezio, Virgilio, Ovidio a Listz, Bellini, Lorenzo Lotto, fino al grande Totò. Un universo simbolico di creature reali e fantastiche, accomunate dall’appartenenza al disegno della Natura.

Paolo Isotta è storico della musica e critico musicale; Roberto Iovino è docente in ruolo di storia della musica al Conservatorio “N. Paganini” di Genova

29 gennaio 2019
Filosofi-asini, asini-filosofi: le rivoluzioni di Giordano Bruno
Nuccio Ordine

Simbolo di lussuria e stupidità nel mondo antico, col Medioevo l’asino guadagna il ruolo di animale umile e resistente, fino a identificarsi con il Cristo sulla croce.
E’ questa immagine positiva a prevalere negli scritti di Giordano Bruno, che, allontanandosi dalla satira contro i filosofi di origine classica, rappresenta l’asino come creatura tenace e sapiente.
Nuccio Ordine è docente di Letteratura italiana presso l’Università della Calabria; Michele Marsonet è docente di Filosofia della Scienza presso l’Università di Genova

5 febbraio 2019
Lavagne animate
Silver e Staino

Le parole lasciano spazio al disegno. Staino e Bobo ci raccontano delle suggestioni che il mondo animale ispira loro e disegnano dal vivo i loro ‘animali parlanti’.
Silver, disegnatore e fumettista, è il creatore di Lupo Alberto e della sua fattoria.
Staino, vignettista satirico, è il creatore di Bobo.
Roberta Olcese è giornalista de Il Secolo XIX

Info: http://www.palazzoducale.genova.it/animali-parlanti/