Il sole, la pioggia… e tutta insieme, l’Umanità”: la canzone di Dilili sorvola tutti gli steccati ideologici e mentali

‘Dilili à Paris’ (che verrà presentato  giovedì 25 ottobre in anteprima italiana durante Alice nella città’, sezione dedicata ai giovani della Festa del cinema di Roma), ultima fatica del regista e animatore francese Michel Ocelot, è un capolavoro.

Nel senso più autentico.

Spero che tutti voi abbiate, prima o poi, la fortuna di vederlo.

Il tema portante, “Le soleil et la pluie’ (Il sole e la pioggia), scritta dallo stesso Ocelot, nella sua gioiosa semplicità,  è un inno universale all’uguaglianza, al rispetto e alla convivenza.

Che, almeno a parole, non sono faccende complicate. Non a caso, molti se ne riempiono la bocca, e non di rado a sproposito.

E’ il tradurle in pratica che risulta sempre complicato e alquanto contradditorio.

Ma, canticchiando questa filastrocca in compagnia di Dilili e i suoi amici… non viene una gran voglia, almeno, di provarci?

A me sì.

“Le soleil et la pluie / le jour et la nuit

Le fleurs et le fruits / Lui et Lui /Elle et Elle / Elle et Lui!

Toi et Moi / Eux et Nous / Ceux d’ici / de Là-Bas

… Et tous ensemble!”

 

Scrivi il tuo bel Commento, dai!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.