5 fumetti per far cambiare idea al nuovo ministro dell’Istruzione Bussetti

Sempre che sia capace di leggerli, giacché, si sa, la lettura di un fumetto richiede capacità particolari che andrebbero acquisite da bambini. Non scherzo: ci sono adulti che non sono in grado di leggere un fumetto, perché non ne riescono a decodificare i tanti e diversi codici che vi si trovano (basti citare il mitico spazio bianco), non avendoli mai letti da piccoli.
Non vuol dire essere dei minorati mentali, ma solo non aver avuto accesso agli strumenti necessari per un linguaggio così complesso, nell’età in cui è più naturale prenderne possesso. Si può recuperare, da adulti, ma richiede un certo sforzo mentale. Sono disponibile per un corso ad hoc.

Paperino e Tintin – matita di Corrado Mastantuono – personaggi (c) rispettivamente Disney – Hergé/Moulinsart

“Invece di stare tutta l’estate seduti sulla sdraio a leggere i fumetti o a giocare col cellulare, meglio essere stimolati da buone letture”. Così il nuovo Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha liquidato in breve i fumetti come attività poco degna del tempo dei giovani. Ecco gli esempi illustri per far cambiare idea al Ministro…

Leggi il resto su: wired.it

Acquista su Amazon.it

Scrivi il tuo bel Commento, dai!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.