Dal 30 maggio al 1 giugno nella “Grande Mela” la prima New York Rights Fair

Al via la prima edizione di New York Rights Fair (NYRF): la nuova manifestazione fieristica firmata BolognaFiere, Publishers Weekly – la piattaforma internazionale di informazione per il settore dell’editoria – e Combined Book Exhibit – azienda americana leader per la promozione e il marketing editoriale – in programma al Metropolitan Pavilion di Manhattan, dal 30 maggio al 1° giugno. La New York Rights Fair è il primo evento professionale negli Stati Uniti interamente dedicato al mercato dei copyright e alla distribuzione dei contenuti per adulti, adolescenti e bambini e, grazie al recente accordo stretto con Reed Exhibitions, costituisce anche la “Official Rights Fair” di BookExpo.

“Per quanto abituati ad organizzare fiere all’estero in diversi settori – dice Marco Momoli, direttore commerciale di BolognaFiere – questo debutto a New York ci emoziona: innanzi tutto perché come organizzatori della Bologna Children’s Book Fair abbiamo moltissimo a cuore il settore libro. In secondo luogo perché ci troviamo nella capitale mondiale dell’editoria, dove per di più il dialogo serrato e quotidiano tra le pagine, il cinema, la televisione, il web crea un ambiente elettrizzante e irripetibile”.

NYRF sarà uno spazio unico, 1800 mq in cui fare rete con i colleghi di tutto il mondo nella capitale mondiale dell’editoria. Per tre giorni la Fiera permetterà di negoziare la vendita di diritti e la distribuzione di contenuti nei diversi canali: per l’edizione inaugurale sono attesi oltre 150 espositori – tra editori, produttori cinematografici, agenti e scout letterari – provenienti da 20 Paesi del mondo (dagli Stati Uniti all’Italia, da Regno Unito e Francia a Svezia, Norvegia e Finlandia, dalla Corea del Sud agli Emirati Arabi, dal Giappone al Canada, dall’Australia all’India).

Numerosi saranno anche gli incontri, con eventi dedicati al mercato, all’impulso artistico, alla creatività e alla capacità di innovazione della comunità editoriale mondiale: 70 gli speaker internazionali che arriveranno nella Grande Mela per prendere parte ai 21 panel in programma, che spaziano attorno a quattro distinti filoni (the Global Landscape, Page to Screen, the Pillars of Rights e TALKING PICTURES: The Visual Book Now), affrontando temi come il settore in crescita del fumetto europeo; i grandi blockbuster internazionali; il boom delle traduzioni letterarie; il mercato in espansione dell’audiolibro; il crescente interesse dei giganti dello streaming di Los Angeles per soggetti originali; la fiorente editoria cinese; la crime fiction scandinava. Il programma della NYRF racconta con i suoi appuntamenti l’ampiezza del mercato globale del licensing e dei diritti.

Tanto cinema e serie tv nel mercato delle licenze: Global Kids Connect – il convegno per addetti ai lavori del settore editoriale organizzato annualmente da Bologna Children’s Book Fair e Publishers Weekly – presenta un incontro speciale che intreccia libro e adattamento visivo. Cosa devono sapere i professionisti del libro per ragazzi sui nuovi modelli hollywoodiani di adattamento per il grande schermo? Da sempre, Hollywood trova ispirazione nei contenuti letterari ma le modalità sembrano essere cambiate nel tempo. E ancora The Rise of the Streaming Giants: come Netflix, Amazon e altri stanno cambiando le regole dell’IP a Hollywood, dove i responsabili dello sviluppo e gli scout che lavorano per aziende come Netflix, Amazon e Hulu, racconteranno cosa cercano e come si muovono questi nuovi player nel mondo editoriale.

Scrivi il tuo bel Commento, dai! Ma prima leggi qui: Criteri di comportamento per i Commenti. Potete condividere il vostro contributo positivo, nuovi elementi utili per i lettori di afNews, integrazioni, correzioni, documentazioni aggiuntive, segnalazioni specifiche relative all’articolo e cose del genere che possano servire a completare e arricchire i contenuti liberamente condivisi in uno spirito di positiva partecipazione collettiva. Perciò se siete adirati, un pelo fuori di voi, pronti a scatenare una flame war ecc. datevi una calmata, rilassatevi e scrivete un commento privo di insulti, agitazione, furor sacro ecc.: viceversa verrà semplicemente cancellato. Non è afNews il posto adatto a certi comportamenti. Punto. Leggete con molta attenzione il paragrafo Norme Vincolanti di Comportamento dalla sezione di menù HELP! e, se volete commentare su afNews, adeguatevi. Tenete conto che tutti i commenti sono soggetti a moderazione, oltre al controllo automatico anti-spam, e non tutti verranno necessariamente pubblicati. Ricordate anche che la zona commenti diretti di afNews non è intesa come spazio “forum” o come arena per le polemiche, ma solo come spazio di arricchimento comune, basato solo su fatti documentabili. Per forum, discussioni e polemiche si usino gli spazi ad hoc sui Social. Buon divertimento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.