Gramsci, L’albero del Riccio, coi disegni di Claudio Stassi

L’11 maggio, a Torino, presso l’NH Hotel di Piazza Carlina (ore 19.00) sarà presentato il progetto editoriale internazionale che ha consentito di tradurre dall’italiano in spagnolo, catalano e sardo il libro “L’Albero del riccio e altre fiabe della buonanotte”, tratte dalle Lettere dal carcere di Antonio Gramsci e dedicate ai suoi figli.

Il libro è illustrato dal fumettista Claudio Stassi, nato nel 1978 a Palermo, vive e lavora a Barcellona. Ha pubblicato per vari editori italiani e stranieri: Casterman, Dargaud, Rizzoli, Eura, Beccogiallo, Black Velvet. Nel 2007 “Brancaccio storie di mafia quotidiana”, sceneggiato da Giovanni Di Gregorio, vince il Premio Micheluzzi e il Premio Boscarato per la sceneggiatura. E’ autore di “Per questo mi chiamo Giovanni”, adattamento a fumetti dell’omonimo romanzo di Luigi Garlando, pubblicato per Rizzoli in Italia, Dargaud in Francia e Norma Editorial in Spagna. Collabora con il settimanale “Il Giornalino”, per il quale disegna le avventure di Bau e Woof in coppia con lo sceneggiatore Fabrizio Lo Bianco. Per Sergio Bonelli Editore ha esordito con l’episodio “Qualcuno sul fondo”, pubblicato su Dylan Dog Gigante n.21. Fa parte dello staff di disegnatori di Dampyr. Attualmente insegna alla Scuola del Fumetto di Barcellona.

I disegni di Stassi raccontano, com’è proprio del fumetto, una storia parallela alla scrittura pur seguendone la sequenza narrativa. Sembra una contraddizione ma non lo è! Il disegno di un fumettista interpreta la scrittura a modo suo, aggiunge spessore, psicologia, colore, ironia. Ed in questo, Stassi è davvero un maestro ed invidio i giovani che frequentano la sua scuola a Barcellona. Per questo l’Anonima Fumetti ha voluto una mostra delle tavole “senza testo”, perché esse parlano da sole!

Certo le fiabe di Gramsci sono meravigliose, dolci, raccontano lo spirito libero di un uomo in galera ma non piegato. Come Mandela, non scorda la sua umanità, niente spezza la sua anima immortale.

Stassi è stato socio dell’Anonima Fumetti fin dalle origini. Ma rispetto ad altri soci interpreta il suo ruolo non solo per sé stesso ma insegna ai giovani e si batte contro la violenza mafiosa e per le battaglie civili. Condizioni indispensabili per far parte dei COMPLICI dell’Anonima Fumetti e l’11 maggio sarà insignito di questo titolo come altri grandi fumettisti nel mondo.

Acquista su Amazon.it

VENERDI’ 11 MAGGIO, alle 19.00 sarà presentato all’NH HOTEL di Piazza Carlina il libro, fortemente voluto dalla Regione Autonoma della Sardegna. Partecipate perché libro e mostra meritano la vostra attenzione di amanti del fumetto.

[Recensione di Nico Vassallo]

Scrivi il tuo bel Commento, dai!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.